Serie B. Cassino – Scauri, in palio pesanti punti play-off

Serie B. Cassino – Scauri, in palio pesanti punti play-off

Trasferta molto insidiosa per il Basket Scauri, impegnato questa sera ad Atina, contro la Banca Popolare del Cassinate Virtus Cassino, già vincitrice nella partita di andata per 94-99, che occupa attualmente la quinta posizione in classifica, in coabitazione con l’Aquila Palermo.

Commenta per primo!

Trasferta molto insidiosa per il Basket Scauri, impegnato questa sera ad Atina, contro la Banca Popolare del Cassinate Virtus Cassino, già vincitrice nella partita di andata per 94-99, che occupa attualmente la quinta posizione in classifica, in coabitazione con l’Aquila Palermo.

I tirrenici riprendono il percorso verso la seconda fase, dopo la parentesi per le finali di Coppa Italia di Rimini, dove un altro pezzo di Scauri ha vinto la Coppa Italia 2016, essendo vice allenatore della Simply Vis Nova Roma lo scaurese Sergio Ianniello, figlio dell’indimenticabile professor Domenico Ianniello, per tutti affettuosamente Mimmo, che ha rappresentato un punto di riferimento per la pallacanestro scaurese fin dalla sua nascita alla fine degli anni Quaranta del secolo scorso, ricoprendo tutti i ruoli, da giocatore, a dirigente, ad allenatore e del quale Sergio ha in parte ripercorso la carriera.

Il Basket Scauri è reduce dalla vittoria casalinga sulla Stella Azzurra Viterbo, che le ha permesso di consolidare il sesto posto in classifica, partita che però ha scontentato l’allenatore, Renato Sabatino per l’approccio che la sua squadra ha avuto alla gara, forse convinta di averla già vinta in partenza, in considerazione delle pesanti defezioni con le quali Viterbo era giunto sulle rive della Baia di Scauri, dove comunque ha venduto cara la pelle, cercando di tenere testa a una squadra tecnicamente superiore. Il gruppo scaurese, guidato da Simone Bagnoli (19,3 + 13,1 e 24,1 di valutazione), diretto da Dante Richotti (migliore del girone nella distribuzione degli assist, con 5,5), e ben supportato da Leonardo Salvadori (43% da tre punti), ha ora trovato la quadratura del cerchio con l’arrivo dell’italo-argentino Santiago Boffelli, che ha completato un organico nel quale mancava una pedina come lui, eccellente realizzatore (17,2 e oltre il 40% da tre punti), con un’ottima visione e un’esemplare saggezza di gioco.
La Virtus Cassino sarà un test probante per i delfini scauresi, che con le formazioni più forti ha sempre dimostrato di potersela giocare a viso aperto, sfiorando sempre la vittoria. Anche nella partita di andata fu solo un tiro da tre punti di Manuel Carrizo a 30” dal termine a chiudere un incontro fino ad allora giocato sul filo del perfetto equilibrio.

La Banca Popolare del Cassinate Virtus Cassino si presenta a questo incontro con i favori del pronostico, sia per l’essere ospite, con un ruolino interno di 9 vittorie e 2 sconfitte (Napoli e Scafati), sia, soprattutto, per il gioco che sta esprimendo, in un girone di ritorno che la vede primeggiare nelle nove giornate fin qui disputate, insieme all’Eurobasket Roma e alla sorpresa Luiss Roma, con 8 vittorie e 1 sola sconfitta (a Napoli) e questo anche grazie alla capacità della Società della Presidente Donatella Formisano di aver saputo sopperire bene le partenze di Chiacig e Del Brocco, con gli innesti di Rodriguez e soprattutto di Liburdi. Una squadra che ha molte rotazioni, nella quale primeggiano i senatori, il lungo Luca Ianes (16 punti e 13 rimbalzi per partita) e l’ala piccola Manuel Carrizo [13,9 e migliore realizzatore del girone nei tiri liberi (92%) e nei tiri da tre punti (49%)]. Accanto a loro si distinguono la guardia Daniele Grilli, migliore realizzatore dei suoi (17,4), il playmaker Flavio Lovatti (4,8 assist), l’ala grande Luca Castelluccia  (8,8 e il 45% da tre punti), oltre ai vari Giovanni Ausiello, Filiberto Dri, Mauro Liburdi e Leonardo Gonzalez.
Una formazione completa in ogni reparto, forte sotto canestro e temibile dalla lunga distanza, con Carrizo, Castelluccia e Grilli ai primi tre posti nella classifica del tiro da tre punti, insieme agli scauresi Salvadori e Boffelli, che sicuramente potrà dire la sua nei play-off promozione.

Ma la partita sarà tutta da seguire per il confronto tra i due giocatori più forti di tutta la serie B, Simone Bagnoli e Luca Ianes, atleti di grande esperienza che è sempre un piacere vedere affrontarsi, per il gioco maschio, ma leale e sportivo, che caratterizza elementi esperti e navigati come loro.

Per l’occasione sono stati designati a dirigere l’incontro due arbitri lombardi, i signori Marco Liberali, di Cardano al Campo (VA), e Simone Somensini, di Manerba del Garda (BS).

Palla a due al Palazzetto dello Sport Soriano di Atina, alle ore 18,00.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy