Serie B. Cassino sfiora l’impresa, Montegranaro va però in semifinale

Serie B. Cassino sfiora l’impresa, Montegranaro va però in semifinale

Commenta per primo!

La BPC Virtus Cassino ha sfiorato l’impresa. Le V rossoblù sono andate ad un passo , un altro ancora , da un traguardo storico contro davvero un grandissimo avversario.Dopo la vittoria in gara 1 di Montegranaro, si tornava in campo quest’oggi sul parquet del Soriano di Atina . Palla a due alle 21.15 .Grande attesa in città . Pubblico delle grandi occasioni. Un muro di folla accompagnava la discesa in campo dei beniamini di casa. Cassino non manca l’appuntamento ma gli spettatori sono giunti da tutta la provincia assieme ad addetti ai lavori , tanti gli accrediti richiesti alla società cassinate in settimana . Insomma un “big event” sportivo . Arbitri dell’incontro i signori Maniero di Venezia e Chiodi di Padova . E qui va aperta una parentesi importante. I due arbitri si sono dimostrati davvero super. Hanno mantenuto la barra dritta di una performance equilibrata e saggia e mai hanno consentito che la partita degenerasse. La posta in palio era altissima e la loro prestazione è stata perfetta. Dunque una coppia arbitrale veneta per quella che si preannunciava come una grande partita e per Cassino un occasione storica .

Tre volte nel corso di quest’anno sportivo le due formazioni si erano  affrontate . Due volte , ovviamente in regular season ed una nei playoffs. Fino alla palla a due di questa sera il parziale era di 3 a 0 per i marchigiani. Il finale ? 4-0 ovviamente . La pallacanestro è impietosa, soprattutto se Montegranaro disputa una quarta frazione di gioco devastante al cospetto di una Virtus Cassino che aveva schiantato gli avversari nel terzo quarto .Già, la Virtus Cassino non ha mai mollato e soprattutto a 23 secondi della fine del terzo quarto gli uomini di coach Vettese sono riusciti a mettere la prua della propria nave avanti . 48 – 47 . Un attimo fugace Andreani in sospensione nell’area riporta aventi gli ospiti. 48-49. Ora la banda Steffè non mollerà più il comando delle operazioni alzando le marce alte di una difesa granitica contro la quale sbatterà un’orgogliosa Virtus Cassino trascinata da una commovente passione di pubblico.

La quarta frazione è un condensato di pathos e splendide azioni di gioco. Il pallone pesa tonnellate e gli uomini in maglia bianca avvertono la tensione . Allungo Poderosa . +10 dopo 4 minuti di gioco . Cassino è schiantata? Macchè , sale in cattedra Castelluccia che piazza 2 triple ed in un amen infiamma il palazzetto dello sport di Atina . 54-58. Il tifo della Laterale sale alto al cielo , Colonnelli ruba palla ad Andreani vola in contropiede , fallo ! Lunetta per la guardia cassinate che fallisce incredibilmente il possibile 56 -58. Cassino crolla psicologicamente , il leone veregrense aggredisce il lupo cassinate e lo schianta . Il parziale è di 12 a 0 . Ma fa niente . Negli occhi resta una partita stupenda , carica d suspance e piena di tanto bel basket giocato in un clima di assoluta correttezza in campo e sugli spalti .

“Abbiamo affrontato una  grande squadra attrezzata in tutti i reparti. Loro sono forti  sia nei  numeri che nel  gioco e stasera lo hanno ampiamente dimostrato . Gli uomini di Steffè  come dicevo alla vigilia hanno come caratteristica fondamentale quello di non guardare mai i  risultati  pregressi e anche stasera hanno  dimostrato che non hanno nel DNA la caratteristica di mollare. Noi siamo andati vicinissimi all’impresa perchè tale poteva essere. Adesso ripartiamo da questa splendida prestazione e soprattutto da questo splendido pubblico. Abbiamo realizzato una grande storia dobbiamo continuare nel solco tracciato.”

“ Micevic e soci fanno sempre ottime prestazioni senza lasciare spazio ad esitazioni di sorta e lasciano sempre negli osservatori una sensazione di vera forza” afferma il DT della BPC Virtus Cassino Leonardo Manzari “ Così è stato anche questa sera . Onore a loro . Per noi è stato un test importante, capire come funzionano questi eventi , i playoffs. Era , poteva essere  importante per cercare di regalare una grande soddisfazione al nostro pubblico. Avete visto che splendida cornice c’era questa sera qui al Sorano di Atina? Hanno allontanato la Virtus da Cassino e questa è la risposta . Noi abbiamo ridato orgoglio a questa gente che ha voglia di sport sano e bello! Ci hanno seguito in massa ad Atina non  a Cassino ! Questo significa che la Virtus ha fatto quello che doveva fare . Radicarsi nei cuori della gente ! Devo ringraziarli e prometto , non li deluderemo . Siamo già al lavoro per la prossima stagione che si preannuncia ancora più dura di questa.  Noi possiamo davvero giocarcela con tutti, anche con le squadre più blasonate. La serie contro Montegranaro– continua Manzari – ci ha comunque dato fiducia, perché quando abbiamo iniziato a difendere e a giocare con i ritmi che ci sono consoni siamo riusciti a tenere testa ai nostri fortissimi avversari , e a farlo bene. Avevamo già dimostrato con Rieti, Palestrina e Senigallia che se giochiamo a ritmi alti possiamo competere con squadre anche di livello superiore, quindi abbiamo affrontato  la Poderosa Montegranaro con questo spirito. Siamo andati vicino a portare nuovamente la serie nelle Marche. Ci siamo comportati molto bene .” La presidente Donatella Formisano  ringrazia  tutti i sostenitori della Virtus Cassino che hanno tifato in modo splendido e passionale, degna cornice di una grande gara  “Alla vigilia avevo chiesto di tifare a favore e non contro. Ringrazio tutti , i ragazzi della Laterale sono stati commoventi , non hanno mai smesso un solo minuto di farci sentire il loro incitamento. Cercheremo di ripagare questo affetto nella prossima stagione , ma negli occhi ho ancora questa gente e la passione delle famiglie del nostro settore giovanile che hanno portato tutti i bimbi ad Atina . Grazie , il mio grazie va a loro. Sono la forza della Virtus . Nel prossimo anno nuove sfide ci attendono. Siamo già al lavoro per una società ed una Virtus più forte . Stasera abbiamo dimostrato di avere già  un pubblico da serie A……. ”.

BPC Virtus Cassino – Dino Bigioni Shoes Montegranaro 54-70 (19-21, 16-19, 13-9, 6-21)

BPC Virtus Cassino: Castelluccia 11 (1/3, 3/8), Colonnelli 2 (1/2, 0/6), Sgobba 2 (0/1 da tre), Ausiello 5 (1/1, 1/2), Vergara 7 (3/5, 0/1), Grilli 1 (0/3, 0/3), Dri 19 (5/9, 3/5), Ingrosso 7 (2/10, 0/2) N.E.: Salzillo, Di Mambro

Tiri Liberi: 7/15 – Rimbalzi: 35 19+16 (Vergara 12) – Assist: 9 (Grilli 3)

Dino Bigioni Shoes Montegranaro: Micevic 16 (3/5, 2/4), Alessandri 5 (1/6, 1/3), Ciribeni 11 (4/5, 1/3), Gatti 11 (1/3, 3/6), Coviello 6 (1/2, 1/4), Ortenzi, Andreani 10 (2/2, 1/6), Ravazzani 11 (5/7 da due) N.E.: Temperini, Catakovic

Tiri Liberi: 9/11 – Rimbalzi: 33 25+8 (Ravazzani 8) – Assist: 11 (Ciribeni 4)

Fotogallery a cura di Vincenzo Ferraro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy