Serie B. Cecina – Cento, al PalaPoggetti un match d’alta quota

Serie B. Cecina – Cento, al PalaPoggetti un match d’alta quota

Sul parquet del PalaPoggetti di via Toscana, arriva la Tramec Cento, diretta avversaria di Cecina nella caccia alla terza posizione in vista dei playoff.

Commenta per primo!

QUI CECINA (A cura di Michele Amadori)

Sul parquet del PalaPoggetti di via Toscana, arriva la Tramec Cento, diretta avversaria di Cecina nella caccia alla terza posizione in vista dei playoff. Quella con Cento sarà la quartultima giornata di stagione regolare, la prima di una serie tanto impegnativa quanto fondamentale per la classifica, che vedrà la squadra di Campanella opporsi a Piombino il prossimo fine settimana e a Santarcangelo nel turno successivo. Due avversarie per la migliore posizione in griglia play-off dunque, prima di affrontare poi Oleggio nell’ultima giornata. Tornando alla gara di stasera, Cecina si presenta forte della vittoria a San Miniato che ha concesso ai rossoblù di mantenere la quarta posizione, pur se in coabitazione col Basket Golfo Piombino e a due punti di distanza proprio da Cento. Nel corso degli ultimi 10 giorni, Campanella e il suo staff hanno preparato la partita nei minimi dettagli e come afferma lo stesso coach, la settimana di sosta ha permesso a Cecina di portare degli aggiustamenti e piccole modifiche sia in situazioni di attacco che in fase difensiva. I rossoblù si presenteranno al gran completo anche se in questa settimana Zaccariello ha potuto allenarsi soltanto una volta per via di un attacco influenzale. La Gr Services ha inoltre disputato due scrimmage contro Monsummano e Siena e l’esito, oltre all’utilità di non perdere il ritmo partita, è stato positivo. Passando agli avversari, Cento viene da un periodo assolutamente positivo caratterizzato da 4 vittorie negli ultimi 5 turni. Meglio di loro solo Piacenza e Rimini che hanno messo in serie un filotto di 5 vittorie consecutive. La Tramec è una formazione molto equilibrata. Terzo miglior attacco del campionato con 2060 punti con una media di oltre 79 a partita e quarta migliore difesa con 1834 punti subiti. Lontana da casa, Cento è comunque una formazione in grado di realizzare 75 punti di media, ottenendo 8 vittorie e soltanto 5 sconfitte. La squadra di coach Giordani manda regolarmente in doppia cifra 4 giocatori. Il miglior marcatore è Marco Contento, guardia di ottimo livello che realizza 16,2 di media a partite, seguito dal lungo Michele Benfatto che grazie alle sue caratteristiche e alla sua fisicità mette a segno 15,4 punti a gara e da Luca Bedetti, ala piccola, che in media va a referto con 15 punti. Chiude il quartetto in doppia cifra l’ala grande Luca Fontecchio. Giordani, riesce a distribuire bene i punti in tutti i ruoli e da più zone del campo e questo è sicuramente un punto di forza di Cento e un alert per la Gr Services che, come sempre, dovrà svolgere al meglio il suo lavoro difensivo per poi esprimersi in attacco sui livelli delle ultime uscite. “Queste ultime quattro partite – afferma Campanella – ci serviranno per migliorare il nostro gioco in vista dei playoff dove raccoglieremo tutti i frutti della stagione”.

QUI CENTO (Di Marco Granata)

«Tutti al mare» … ovviamente non è un invito per una vacanza anticipata, ma certo che il pesce in località California di Cecina non è cosi male. Se poi magari vedi un certo Paolo Bettini fare una sgambata, ti sembrerà di sognare .Chi rimane con i piedi per terra ed il pesce magari lo mangerà nel post gara è Lanfranco «Lupo» Giordani, pronto con la sua ciurma di pirati all’ assalto del fortino livornese, in un match che assomiglia tanto alla gara di un girone ascendente fa: «all’ epoca era per noi la gara spartiacque della stagione, affrontavamo Cecina imbattuta reduce da 11 vittorie consecutive e la battemmo giocando un match molto intenso sfidandoli sul piano della aggressività e della gara – ci dice il coach biancorosso- e quella vittoria ci diede autostima e consapevolezza dei nostri mezzi. Loro- continua il tecnico ravennate- sono un gran gruppo di talento, lo scorso anno era arrivato in finale con Siena, hanno inserito Gambolati per cui non è stato semplice batterli all’ andata anche se si sa che prima o poi la loro fuga poteva avere uno stop. La gara di domenica è molto insidiosa  per entrambi, noi abbiamo inserito Bedetti un giocatore davvero unico che ci sta dando tanto, loro sono un po’ con le spalle al muro, non possono permettersi passi falsi contro di noi perché scivolerebbero dietro in classifica e considerando che nel turno successivo hanno il sentitissimo derby con Piombino con noi giocheranno ancora più intensi anche per provare a vendicare il + 21 subito a Cento.Noi – taglia corto Giordani – vogliamo vincere per chiudere il discorso prime 4 posizioni nei play off, per cui sappiamo che ci aspetta una battaglia stile post season».

È carico a mille il «Lupo» ravennate, come ha visto la sua ciurma in queste lunghi 15 giorni di forzato stop? « A parte il problema di Caroldi  che speriamo di riuscire a recuperare, la squadra sta bene. Buona intensità di allenamenti in queste giornate, un po’ meno giovedì ma i ragazzi hanno voglia, Bedetti si sta sempre più inserendo, siamo pronti per Cecina». A proposito di Bedetti, un orologio svizzero per qualità e quantità (sempre in doppia cifra da quando è a Cento), ecco il Wolf pensiero «Per il suo vigore fisico, la foga che ci mette in campo è davvero un giocatore unico – ci dice il coach- gioca sempre oltre i suoi limiti, ama la sfida con se stesso, pur sapendo che questa squadra è stata costruita sul totem Benfatto e sul creativo Contento. Lui è davvero bravo a raccogliere le briciole, lo spazio che gli viene concesso – continua Giordani – sapendo bene qual è il suo ruolo. Ti dirò di più – continua il Jordan – che quando Fontecchio con la sua esuberanza fisica è in serata, le altre squadre faticano a starci dietro. Capita che Andreaus faccia canestro come D’Alessandro, ma se ci fai caso le nostre gare più intense belle sono state con Fontecchio immarcabile.Certo che Bedetti è una opzione in più che a noi sta facendo molto comodo, ci permette di perdonare qualche errore di Brighi e di D’Alessandro.Se lo usavo come agente speciale sugli americani nel primo anno in A di Ravenna, vuol dire che lui ha garra, attributi e qualità da vendere».

E il futuro della Tramec? «Guardiamo gara per gara – ci dice Giordani- il nostro obiettivo è arrivare tra l prime quattro, a Cecina vogliamo chiudere il discorso, è giusto per la società giocare in casa la prima sfida dei play off al meglio delle 3, poi dopo gli altri proveranno ad evitarci».
I pirati sono pronti allo sbarco, la ciurma è li pronta per dare l’assalto ai play off, Cento ha voglia di issare i suoi vessilli. Lupo Giordani naviga a vista, ma dopo Ravenna ha un sogno bellissimo da realizzare…i have a dream e con lui tutto il popolo biancorosso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy