Serie B. Cecina: primo quarto stile horror, poi tutto facile contro Varese

Serie B. Cecina: primo quarto stile horror, poi tutto facile contro Varese

Commenta per primo!

Gr Services Cecina – Coelsanus Varese 70-48

Gr Services Cecina: Fratto 8, Favilli 2, Sanna 6, Del Testa 5, Gambolati 9, Fantoni 0, Caroti 12, Bruni 14, Pagni 2, Rossato 12. All.: Campanella. Ass.: Bandieri.

Coelsanus Varese: Bolzonella 15, Piccoli 0, Santambrogio 3, Rovera F. 11, Innocenti 0, Castelletta 8, Rovera M. 2, Matteucci 7, Touré 2, Lenotti 0. All.: Passera. Ass.: Cattalini e Lozza.

Arbitri: Lupelli e Picchi.

Parziali: 8-16, 28-6, 15-20, 19-6. Progressivi: 8-16, 36-22, 51-42, 70-48.

Buona la prima per la Gr Services Cecina. Davanti al proprio pubblico di un PalaPoggetti stracolmo, i ragazzi di Campanella partono male subendo 12 punti di passivo nei primi 5 minuti. Poi un secondo quarto da manuale (28-6) e la solita capacità di controllare la partita fino al 40’. La cronaca.  L’inizio del match, dicevamo, è un incubo per i ragazzi di Campanella, visto che subiscono i primi 12 punti messi a segno da un ottimo Varese senza la possibilità di arrivare a canestro per tutti i 5 minuti iniziali della partita: 0-12 e mai visto un Basket Cecina così in difficoltà. Nella seconda metà del tempino i rossoblù provano a rimettersi in carreggiata. A guidare la squadra è il capitano Del Testa che segna 4 punti, seguito poi da Rossato con altri 4 punti. Grazie a una difesa rinvigorita i cecinesi riescono a tenere a bada la formazione ospite, limitando i danni: 8-16. La partenza della seconda frazione fa ben sperare il pubblico del PalaPoggetti grazie ai tre punti messi a segno da Rossato, seguiti da una parentesi molto fisica e non priva di falli che porta i padroni di casa a -3 punti dagli avversari grazie ad altri 4 punti di Bruni e Rossato (17-20). La Gr Services sem bra aver smaltito la paura dei primi minuti e trovato il giusto ritmo e dopo 4 minuti di gioco serrato pareggia e sorpassa Varese con la prepotente entrata in partita di Caroti che segna 10 punti, mentre Varese si affida ai colpi di Touré, ma sbaglia moltissime conclusioni sia da fuori che da dentro l’arco. La tensione da play-off tra le due squadre si fa spesso evidente, ma limitata a pochi e passeggeri diverbi tra giocatori. A 2 minuti dall’intervallo i rossoblù si trovano avanti di 9 punti: 31-22. Una tripla di Sanna e l’intervento di Fratto chiudono la seconda frazione con un progressivo di 36-22.  L’avvio del terzo quarto mostra un sostanziale equilibrio e una particolare attenzione alla difesa per entrambe le formazioni in campo, con assenza di punti per i primi 2 minuti di gioco. Uno scontro a suon di triple tra Bolzonella-Matteucci da una parte e Rossato-Caroti dall’altra, fa lievitare il punteggio, ma mantenendo invariate le distanze con Cecina che comanda con 10 punti sulla squadra ospite di coach Passera, con 4 minuti ancora da giocare prima dell’ultimo tempino. Il nervosismo di entrambe le squadre sfocia in due falli tecnici fischiati rispettivamente e Matteucci (Varese) e Pagni (Cecina), ma i rossoblù continuano a segnare, portando a termine il terzo quarto con un vantaggio di +9 (51-42). Varese vorrebbe rientrare, ma Cecina parte molto bene anche nell’ultima frazione. A fare la differenza è ancora la difesa, visto che i rossoblù nei primi 2 minuti chiudono tutte le vie verso il canestro alla squadra di Passera e in avanti Bruni e Gambolati fanno il resto portando sul +16 nel giro di 120 secondi. Varese ormai non ne ha più e, pur se la differenza canestri nei play-off non conta, Cecina dilaga, mandando a segno anche Favilli e consentendo a Bruni, veterano dei play-off, di guadagnarsi la palma di miglior marcatore di squadra con 14 punti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy