Serie B. Cecina, vittoria sofferta contro Oleggio

Serie B. Cecina, vittoria sofferta contro Oleggio

Esordio vincente per la Gr Services di Bandieri. La formazione rossoblù, dopo 2 tempi e mezzo di difficoltà, mette la freccia negli ultimi 15’ e si aggiudica una vittoria di fondamentale importanza per iniziare col piede giusto la stagione.

Commenta per primo!

Di Michele Amadori

Gr Services Cecina – Mamy Oleggio 64-57

Gr Services Cecina: Danna 4, Zaccariello 5, Spera 4, Mazzantini 2, Spatti 5, Gestri n.e., Bruni 13, Salvadori 13, Turini n.e., Lasagni 18. All.: Bandieri. Ass.: Bernabei e Pio.

Mamy Oleggio: Lepri 2, Dri 16, Hidalgo 10, Testa 2, Florio n.e., Calzavara 3, Colombo 4, Gallazzi 10, Petrosino 10, Lo Biondo n.e. All.: Passera. Ass.: Remonti.

Parziali: 11-16, 17-15, 21-22, 15-4. Progressivi: 11-16, 28-31, 49-53, 64-57.

Esordio vincente per la Gr Services di Bandieri. La formazione rossoblù, dopo 2 tempi e mezzo di difficoltà, mette la freccia negli ultimi 15’ e si aggiudica una vittoria di fondamentale importanza per iniziare col piede giusto la stagione. Il ritmo della partita è subito molto elevato. A iniziare le marcature ci pensa Lasagni da 3 al quale risponde Gallazzi sempre da 3 in apertura del secondo minuto. Ancora uno scatenato Lasagni, dopo 2’ senza segnare, va a canestro da 3 e Dri nell’azione successiva buca di nuovo la retina dalla distanza col punteggio che si fissa sul 6-6 quando siamo entrati nel 5’ di gara. Oleggio sembra avere più in possesso la partita, ma non concretizza 2 buone occasioni da 3 con Petrosino e Gallazzi e deve attendere il canestro da sotto del numero 7 Testa per trovare il primo vantaggio. I biancorossi lo manterranno fino al termine del primo parziale che si chiude sul punteggio di 11-16. Il secondo tempino inizia con una palla persa da Zaccariello e Dri ne approfitta in contropiede. Il trend prosegue in questa direzione fino a metà tempo. La squadra di Bandieri costruisce molto, ma non riesce a segnar con continuità lasciando enormi spazi in contropiede ai piemontesi che ne approfittano puntualmente. Petrosino arriva anche alla schiacciata e caccia Cecina a -8: 11-19. Bruni accorcia a -6, ma dopo 2 minuti nei quali l’elastico rimane simile, Colombo cala il colpo del +9: 17-26 quando mancano 6’ all’intervallo lungo. Nella seconda parte del tempino la Gr Services si sveglia e prima con Lasagni e poi con Salvadori da 3 torna prepotentemente a -4: 22-26 con ancora 4’ da giocare. Il trend positivo prosegue e Lasagni, dopo aver fermato l’azione dei Magic, mette dentro da 3 il canestro del pareggio. Al rientro in campo Hidalgo rimette subito 7 punti tra i suoi e Cecina ed è Salvadori, due azioni dopo, ad accorciare a -5. Al 22’ Bruni non si capisce con Spatti, perde una palla importante e Dri va a realizzare subendo anche il fallo di Salvadori e Oleggio vola a +10: 30-40. Hidalgo continua a fare il buono e il cattivo tempo e la distanza rimane di 10 punti fino a metà tempo. Cecina, come accaduto nel parziale precedente, si sveglia negli ultimi 5 minuti e grazie a due bombe di Bruni recupera 4 punti portandosi a -6: 43-49. Ancora Bruni e Danna avvicinano la Gr Services a -2, ma Gallazzi punisce ancora i padroni di casa su una rimessa dal fondo e alla mezz’ora il tabellone indica 49-53. E’ la frazione decisiva e le squadre da una parte mostrano alcuni segnali di stanchezza, dall’altra parte ogni pallone inizia a pesare come un macigno. Oleggio si blocca e fino a metà tempo rimane a quota 53. Cecina fa la formichina, accumula punti preziosi e a 5’ dalla conclusione, grazie a un ottimo Salvadori e a Spera ritrova il vantaggio: 54-53. I rossoblù mantengono la distanza, ma la partita è più che viva visto che Gallazzi riporta i suoi a -1. A 2’ dal termine sale in cattedra Zaccariello che cala la bomba da 3 (61-57) e con una buona difesa costringe Lepri al fallo in attacco e la palla torna in mano a Cecina. E’ il momento decisivo, visto che Oleggio non riesce più a rientrare e la Gr Services arrotonda a 64-57.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy