Serie B – Civitanova non completa la rimonta, esulta Nardò

Serie B – Civitanova non completa la rimonta, esulta Nardò

Vittoria al fotofinish per i pugliesi.

di La Redazione

Quasi ai titoli di coda questo girone C di Serie B, che vede davanti ancora 5 giornate da disputare prima di tirare le somme finali. Alla decima di ritorno è ancora trasferta per la Frata che vìola il Palarisorgimento di Civitanova Marche per 66-67 ai danni della Rossella Virtus.

Due punti pesanti come un macigno ai fini della classifica, perchè la Frata ora è a +4 dalla zona bollente dei playout composta in ordine da Giulianova, Fabriano, Cerignola e Perugia.

Si ritorna dalla pausa Coppa Italia con qualche acciacco, tra cui quello di Marchetti che non è del match.

Sponda Frata lo starting five recita i nomi di Ingrosso, Potì, Zaharie, Provenzano e Polonara; risponde coach Rossi con Coviello, Andreani, Vallasciani, Marinelli e Felicioni.

Inizio primo quarto dalle poche emozioni col punteggio che si inchioda sul 2-2 per i primi 4 minuti di gioco, poi suona la sveglia in campo e parte il botta e risposta su entrambe le metà campo con Zaharie, Potì e Bjelic da una parte e Marinelli dall’altra che dalla media si rivelerà chirurgico. Termina 17-15 in favore della Virtus la prima frazione di gioco.

La chiave di volta del match è quella del secondo quarto dove la Frata alza il muro difensivo subendo così solo 5 punti nei 10′ minuti antecedenti l’intervallo lungo. Diciotto (18) invece quelli realizzati, con una menzione d’onore per le prove offensive di Bjelic e Zaharie fino a questo momento. Il parziale prima del rientro negli spogliatoi recita 22-33 in favore della Frata.

Al rientro i granata mantengono il sostanzioso vantaggio come recita anche il parziale del terzo quarto, 16-17, e chiudono a debita distanza dalla Virtus Civitanova. Dal +12 (38-50) di fine terzo quarto, al crollo verticale, probabilmente fisiologico della Frata.

Venticinque punti realizzati nell’ultima frazione permettono alla squadra di coach Rossi di risalire la china e riacciuffare il Toro, che stanco ed un pò appannato cerca di non perdere lucidità chiudendo al meglio nel finale. Zaharie è glaciale dalla lunetta per il definitivo +1, Civitanova sbaglia il tentativo di vittoria nella metà campo offensiva regalando così due punti pesanti come un macigno a questa Frata Nardò che domenica prossima farà visita alla forte Senigallia per cercare quantomeno di siggillare, anche se non ancora matematicamente, questo obiettivo salvezza.

Rossella Virtus Civitanova Marche – Pallacanestro Frata Nardò 66-67 (17-15, 5-18, 16-17, 28-17)

Rossella Virtus Civitanova Marche: Marinelli 18 (9/13, 0/0), Coviello 16 (4/7, 2/5), Andreani 10 (2/8, 2/4), Vallasciani 8 (1/1, 2/6), Felicioni 5 (2/5, 0/1), Amoroso 4 (0/4, 0/3), Jovancic 3 (0/0, 1/2), Cassese 2 (1/2, 0/0), Cognigni, Sbaffoni, Milisavljevic. coach Rossi

Pallacanestro Frata Nardò: Bjelic 17 (6/8, 1/4), Zaharie 16 (4/9, 2/5), Potì 14 (3/6, 2/6), Provenzano 10 (0/1, 3/8), Ingrosso 7 (1/7, 1/3), Scattolin 2 (1/3, 0/0), Polonara 1 (0/1, 0/0), Dell’anna, Muci, Vaglio. coach Olive D.

 

Uff.Stampa Pallacanestro Frata Nardò

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy