Serie B: colpo Valmontone, battuta la Poderosa Montegranaro

Serie B: colpo Valmontone, battuta la Poderosa Montegranaro

Commenta per primo!

Solo carbone nell’Epifania della Dino Bigioni Shoes Montegranaro. I gialloneri scivolano a sorpresa in casa della Airfire Valmontone e si vedono agganciati da San Severo in vetta alla classifica del girone. Partita-no per la compagine di coach Steffè, che rincorre i padroni di casa dall’inizio alla fine senza mai riuscire davvero a dare l’impressione di poter tornare in partita. La reazione d’orgoglio che, a poco meno di 2’ dalla fine, aveva riportato i gialloneri sul -3 aveva fatto pensare che, per l’ennesima volta, Gatti e compagni sarebbero stati in grado di portare a casa i due punti in extremis. Ma stavolta il finale non è stato lo stesso.

Grandi meriti vanno a una Valmontone che ha approcciato l’incontro con il piglio giusto, trovando in Bisconti (29 punti con 8/11 dal campo e 13/15 dalla lunetta) un rebus irrisolvibile per la Dino Bigioni Shoes, che in un primo tempo da incubo è riuscita a rimanere in scia solo grazie ad un attacco che, nel bene o nel male, ha sempre trovato buone soluzioni. Ma con i tiratori della Virtus in grande giornata (8/13 dall’arco all’intervallo) era in difesa che si doveva fare la differenza. Il gran lavoro di capitan Gatti su Bisconti nel terzo quarto inizia ad arginare lo strapotere del pivot ex Palestrina fiaccando le folate dei biancorossi, ma la Poderosa, diversamente da altre partite, riesce al massimo a tornare a -2 (67-65 al 29’ su canestro e fallo di Rosignoli). Nel quarto periodo Valmontone pare chiudere i conti con i canestri del +10 firmati da Nozzolillo e Pongetti (80-70 al 36’), ma la Dino Bigioni ha un sussulto di orgoglio firmando in un amen un break di 0-7 che sembra riaprire i giochi (80-77 al 38’). Un paio di errori al tiro e la perfezione dalla lunetta di Valmontone gelano però le speranze della formazione di coach Steffè e ribadiscono una volta di più che la strada che porta verso il paradiso è ancora lunga e piena di insidie.

Queste le parole di coach Steffè alla fine della partita: “Innanzitutto c’è da dire che Valmontone ha fatto una grande partita. Ha giocatori di talento e con l’arrivo di Bisconti sotto canestro ad attirare la difesa riescono ad aprire ancora di più gli spazi per la loro arma preferita, ovvero il tiro da fuori. Sicuramente siamo stati deficitari a livello di particolari. Partire male e poi cercare di recuperare è spesso un’impresa, non è semplice. Oggi non ci è riuscito. Abbiamo imparato che nella seconda metà del campionato le squadre cambiano, ognuna per i proprio obiettivi ha motivazioni diverse. E se non diamo l’impronta alle partite poi andiamo a subire situazioni come un fischio arbitrale o un canestro fortunoso. Noi possiamo essere responsabili solo di quello che noi facciamo. È quello che ho detto alla squadra negli spogliatoi e i ragazzi hanno subito capito che l’approccio non adeguato al match è stato il problema di oggi. Ci sta perdere, in questo campionato nessuno parte battuto o sicuro vincitore. Saremo una squadra migliore se impareremo la lezione. L’All Star Game? Vado con lo spirito di chi ci arriva comunque da primo in classifica, che ha una squadra di ragazzi eccezionali, con una società che lavora benissimo e che io ho l’onore di rappresentare a questo evento prestigioso”.

 

AIRFIRE VALMONTONE – DINO BIGIONI MONTEGRANARO 95-91

VALMONTONE: Insero, De Fabritiis 6, Reali 7, Di Giacomo 2, Nozzolillo 13, Casale ne, Pongetti 2, Scodavolpe 19, Cecchetti 17, Bisconti 29. All.: Origlio.

MONTEGRANARO: Fabi 6, Sanna 14, Gatti 15, Rossi 7, Marzullo 2, Broglia 7, Trionfo 10, Di Trani 21, Piccone ne, Rosignoli 9. All.: Steffè.

ARBITRI: Alberto Giansante di Siena e Francesco Venturini di Capannori (LU).

PARZIALI: 27-25, 27-20, 15-20, 26-26.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy