Serie B – Con un grande ultimo quarto Ozzano piega Bernareggio

Serie B – Con un grande ultimo quarto Ozzano piega Bernareggio

Dopo la vittoria di Lecco in casa New Flying Balls si chiedevano conferme, e conferme sono arrivate.

di La Redazione

SINERMATIC OZZANO – LISSONE INTERNI BERNAREGGIO 80 – 64

Parziali: 20-22; 40-38; 51-51

OZZANO: Salvardi ne, Folli 8, Masrè, Morara 11, Chiusolo 11, Mastrangelo 4, Corcelli 8, Galassi 7, Giannasi ne, Ranocchi 3, Klyucnyk 14, Agusto 14 – All. Grandi

BERNAREGGIO: Pagani 8, Laudoni 31, Bossola ne, Restelli 6, Ruzzon ne, Todeschini 10, Monina, Ka, Di Gianvittorio, Tulumello, Almansi ne, Baldini 9 – All. Cardani

Arbitri: Praticò (RC) – Nocera (CS)

Dopo la vittoria di Lecco in casa New Flying Balls si chiedevano conferme, e conferme sono arrivate. La Sinermatic vince il match casalingo contro Bernareggio per 80 a 64, aggancia a quota 22 punti in classifica proprio la formazione brianzola (Lecco e Vicenza sono anch’esse a 22 ma devono ancora giocare) e, ciliegina sulla torta, ribaltano proprio in volata il -15 subito all’andata in terra lombarda.

Dopo i primi tre minuti di equilibrio totale (7-6 Ozzano), Laudoni e Pagani trascinano Bernareggio sul +6 (7-13) al minuto 5. Coach Grandi con un time out riordina le idee dei propri ragazzi e in poco più di tre minuti Folli, Agusto e Morara firmano un parziale di 8 a 0 che riporta avanti i Flying (18-17 al 8’). Fra gli ospiti il bomber Laudoni è ispirato e segna sulla sirena il +2 Bernareggio. Per lui sono 12 punti in 10 minuti, a fine serata saranno 31 le realizzazioni con un ottimo 12/15 da 2 macchiato solo dallo 0/6 dalla lunga distanza).

In apertura del secondo quarto parte forte Ozzano, con Ranocchi e Klyuchnyk che regalano il +6 alla formazione ozzanese (29-23 al 13’). La Sinermatic continua a condurre, lo stesso lungo ucraino insieme a Chiusolo trascinano i padroni di casa sul +8 al 17’, poi blackout di tre minuti con Bernareggio che si affida tanto per cambiare a Laudoni e Todeschini per il break di 0-6 che vale il 40-38 all’intervallo lungo.

I Flying Balls partono forte anche nel terzo periodo: capitan Agusto, insieme a Mastrangelo e ad una tripla di Corcelli fanno volare la Sinermatic sul massimo vantaggio (+11 al 24’). Dopo la doppia di vantaggio, però, Ozzano di blocca nuovamente, non trovando più la via del canestro fino alla fine della terza frazione. Dall’altra parte invece c’è la reazione degli ospiti, con il solito Laudoni, due bombe di Restelli e una di Todeschini, arriva il parziale di 0-11 che manda le squadre all’ultimo mini riposo sul 51 pari.

La partita è ancora apertissima; la Sinermatic trova subito il vantaggio con Galassi che dai 6,75 segna il 54-51 Ozzano dopo pochi secondi dall’avvio dell’ultimo quarto; poi Bernareggio si affida nuovamente a Stefano Laudoni che con 5 punti filati porta i brianzoli al sorpasso (56-58 al 33’). Coach Grandi si rifugia nel time out, i New Flying Balls non si disuniscono e dal minuto di sospensione c’è la reazione d’orgoglio ozzanese, complice anche un Kluchynk parecchio ispirato. Il lungo ucraino fa cinque punti di fila (61-58), al quale seguono i canestri di Chiusolo, Morara, ancora Chiusolo e Agusto per il 67-58 al minuto 36 (parziale aperto di 11-0). Laudoni interrompe il digiuno di canestri brianzolo (67-61), Chiusolo replica con un break di 5 a 0 tutto da lui firmato); Ozzano trova il massimo vantaggio (+13 sul 75-62 al 38’) mentre Bernareggio perde Restelli, espulso in seguito ad un fallo tecnico che si è andato a sommare ad un antisportivo avvenuto nella seconda frazione. La Sinermatic ha ormai la vittoria in tasca, e nell’ultimo giro di lancette lo sguardo va sul tabellone e si comincia a guardare la differenza canestri. Bernareggio all’andata vinse di 15 su Ozzano. Matteo Folli da 3 punti fa 78-62, +16, esplode il pubblico del Pala Grafiche Reggiani, sostenuto per 40 minuti ancora una volta dalla tifoseria organizzate ozzanesa sempre numerosa e rumorosa sulle tribune. Laudoni supera il trentello dalla lunetta per il -14, Klyuchnyk sbaglia ma dall’altra parte Baldini fa peggio, forzando una tripla sul -14 quando poteva far scorrere il tempo. L’ultimo tiro è così di Ozzano e capitan Agusto non fallisce: canestro, +16 finale (80-64) e differenza canestri ribaltata.

Per la Sinermatic arriva così la seconda vittoria consecutiva, il modo migliore per arrivare sereni e motivati al meritato riposo (nel prossimo weekend non si gioca per via delle finali di Coppa Italia LNP) e ai due impegni in trasferta consecutivi, 10 marzo a Vicenza, il 17 a Desio. Il prossimo match casalingo invece sarà fra un mese esatto, sabato 23 Marzo, derbyssimo contro Faenza.

FONTE: Ufficio Stampa NFB Ozzano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy