Serie B. Crema supera Desio e resta in corsa per il quarto posto

Serie B. Crema supera Desio e resta in corsa per il quarto posto

Finisce 85 a 78, con la sconfitta di Lecco che regala la quinta piazza ai leoni biancorossi.

Commenta per primo!

L’Erogasmet ingrana la quarta e batte una coriacea Desio, replicando alla vittoria dell’Urania Milano e continuando a lottare per la quarta piazza del ranking.

La Rimadesio si è dimostrata degna avversaria, lottando fino alla fine per evitare la settima sconfitta consecutiva, cedendo solo nel finale, mentre l’Erogasmet ha ben reagito ai problemi fisici di Tardito, non entrato, e Bozzetto, in campo per soli due minuti.

La penetrazione di Cisse’ che beffa l’immobile difesa brianzola fa presagire un pomeriggio tranquillo ai tifosi biancorossi. Non sarà così.

Dopo due attacchi falliti, Desio trova la bomba da tre con capitan Gallazzi e mette la testa avanti. Sembra un caso, ma invece gli ospiti tengono. L’Erogasmet soffre sotto le plance, dove Politi la mette sul fisico contro Zanella, trovando però raramente il canestro. Servirebbe il tiro da tre, ma i leoni biancorossi fanno solamente 1/6 dalla lunga distanza. Cisse’ è l’uomo più produttivo in casa cremasca, crea problemi alla Rimadesio con le sue penetrazioni e ruba due palloni consecutivi.

L’Erogasmet si riporta in vantaggio con un bel canestro di Montanari, ma Quartieri trova uno shoot da 10 metri a fil di sirena per fissare il punteggio sul 20 a 22.

Il secondo quarto si apre come si è chiuso il primo, con la tripla di Quartieri a tenere a distanza Crema. È il prologo al parziale di 9 a 0 che caratterizza la frazione. Un bel canestro di Tagliaferri, ottimamente imbeccato da Cisse’, stoppa la fuga dei brianzoli, nelle cui file giganteggia il diciottenne Esposito, un 2 metri agile e dotato di buon tiro il cui nome è appuntato sui taccuini di mezza serie A, che nei minuti concessigli da coach Villa mette a segno 10 punti. Le buone notizie per l’Erogasmet arrivano dalla lunetta, con un 100% di realizzazione che mantiene i cremaschi a contatto con gli avversari. Del Sorbo soffre in difesa la vivacità di Esposito, ma in attacco riempie di falli la difesa avversaria ed è come già detto infallibile dalla lunetta.

Due liberi di Montanari riportano i leoni biancorossi a meno quattro (39/43) all’intervallo.

Dagli spogliatoi rientra un’altra Erogasmet. Il tiro da tre riprende a funzionare e la difesa chiude ogni varco ai brianzoli. In pochi minuti si passa dal 39 a 43 al 56 a 45, con le bombe di Liberati e Del Sorbo ad aprire la difesa avversaria come un’apriscatole.

La Rimadesio sembra spacciata, ma grazie soprattutto a Negri e Corno rientra in partita e rimette addirittura la testa avanti a metà dell’ultima frazione. È solo un attimo, l’Erogasmet prende un vantaggio di sette punti che porta fino alla fine, grazie soprattutto alle giocate di Montanari, top scorer dell’incontro con 23 punti.

Finisce 85 a 78, con la sconfitta di Lecco che regala la quinta piazza ai leoni biancorossi.

FONTE: Uff. Stampa Pall. Crema

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy