Serie B. Debutto vincente per Scandiano, passo falso di Faenza

Serie B. Debutto vincente per Scandiano, passo falso di Faenza

Davanti agli oltre 250 spettatori del PalaRegnani, la squadra di coach Tinti sfodera una prova difensiva praticamente perfetta.

Commenta per primo!

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-REKICO FAENZA 65-50

BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 10, Chiappelli 8, Germani 10, Veccia, Pugi 9, Bertolini 15, Astolfi 8, Farioli 5, Ferrari, Verbitchi. All. Tinti.

RAGGISOLARIS FAENZA: Penserini 4, Iattoni 9, Perin 8, Pini 3, Silimbani 6, Donadoni 6, Benedetti 2, Boero 6, Casadei 4, Di Coste 2. All. Regazzi.

Arbitri: Bergami e Grazia di Bologna.

Note: parziali 15-9, 29-19, 48-35.

Un esordio da incorniciare per la Bmr Basket 2000 Scandiano nel campionato di serie B. Davanti agli oltre 250 spettatori del PalaRegnani (raccolto l’invito del presidente Bertani, che il giorno precedente la gara aveva invitato Scandiano al palazzo per questa “prima” storica) la squadra di coach Tinti sfodera una prova difensiva praticamente perfetta, che spegne senza appello la Rekico Faenza. La Bmr approccia il match col giusto piglio e tiene saldamente in mano le redini del match, impedendo agli ospiti di praticare il basket rapido ed intenso che vuole coach Regazzi; il vantaggio si allarga sempre più, toccando anche le 20 lunghezze, e solo nel finale arriva un rilassamento che permette a Faenza di accorciare le distanze.  Tra errori al tiro (31% dal campo con un 4/20 da tre), palle perse (13) e troppi errori difensivi i Raggisolaris escono ben presto dalla partita non riuscendo poi più riprendere contatto con il Basket 2000 che invece dimostra di essere quadrato e sempre attento.

Reggio Emilia parte ai mille all’ora volando sul 13-2 sfruttando al meglio gli errori offensivi della Rekico. Faenza fatica invece a trovare la via del canestro e i soli 9 punti a referto nel primo quarto sono emblematici. La situazione precipita nel secondo periodo, quando i padroni di casa raggiungono il 26-11 trovando in Chiappelli e Bertolini ottimi cecchini. I manfredi reagiscono con un break di 8-0 firmato da Perin (19-26), ma il solito Bartolini spegne gli entusiasmi con la tripla del 29-19 al 17’ poi non si segna più fino all’intervallo. Il riposo sembra aver portato consiglio alla Rekico perché al rientro in campo ricuce lo strappo fino al -8 (28-36): sarà la volta buona per la rimonta? Purtroppo no, perché questo scatto d’orgoglio resta però una semplice fiammata. Il Basket 2000 riprende in mano il pallino del gioco portandosi sul 30-48 e chiudendo così i giochi. Da segnalare per le statistiche il massimo vantaggio di 24 punti toccato dalla Bmr.

Prossimo impegno dei reggiani domenica 9 ottobre alle 18 con Desio, Rekico al PalaCattani di Faenza contro l’Accademia Su Stentu Sestu.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy