Serie B. Desio cerca il riscatto contro la Sangio

Serie B. Desio cerca il riscatto contro la Sangio

Commenta per primo!

Persa una buona opportunità per risalire la classifica contro Crema, la Rimadesio di Davide Villa non ha tempo per pensare all’occasione sprecata e deve subito concentrarsi sull’importantissima sfida di domenica sul campo della Sangiorgese, da dove i brianzoli potranno uscire solo con una vittoria se vogliono mantenere un ruolino di marcia da play-off. I bluarancio possono solo recitare il mea culpa per il modo in cui è arrivata la sconfitta di domenica. Infatti avanti di 12 lunghezze ad inizio 3° quarto, Desio, impaurita, ha inspiegabilmente smesso di giocare la propria pallacanestro, bloccandosi in maniera definitiva quando l’ottima coppia arbitrale ha sanzionato un fallo tecnico a Politi per proteste (4 fallo) costringendo così il lungo desiano a sedersi in panchina con ancora 15’ da giocare. Crema ne ha approfittato piazzando un parziale di 13-0 che ha spaccato la partita, supportata anche dalle ottime percentuali da dietro l’arco pari al 53 % (10/19) nonostante in stagione tirasse soltanto con il 27 % da 3.

La sezione basket dell’Unione Sportiva Sangiorgese nasce sul finire degli anni ’60, consolidandosi nel decennio successivo e diventando una realtà importante del basket altomilanese. La svolta però arriva solo sul finire degli anni ’90, quando i draghi conquistano la promozione in serie C2 a cui farà poi seguito la salita in C1 e nel 2004 la promozione in serie B2. Da allora navigano tra serie C e (tanta) serie B. Il team del presidente Ponzelletti non sta attraversando un buon periodo di forma. Dopo l’ottimo inizio fatto di 3 vittorie in altrettante partite, complice anche l’infortunio del proprio migliore giocatore Benzoni (capocannoniere serie B 2014-2015) la LTC ha perso 8 delle successive 9 partite, di cui le ultime 5 consecutive, entrando così in una crisi che coach Marco Gandini (esperienze importanti nel settore giovanile di Milano) non è ancora riuscito ad arginare. Il roster allestito in estate dal G.M. Stefano Tavernelli, un passato da giocatore a Desio, è composto quasi per intero da giocatori under, infatti ben 9 su 12 componenti della prima squadra sono nati tra il 1994 ed il 1998. Per provare a risollevare le sorti della stagione, la Sangiorgese ha riportato a casa proprio un paio di giorni fa Paolo Vitali, storico capitano tornato alla corte dei draghi dopo l’uscita da Pavia dove nelle 7 partite disputate quest’anno viaggiava a 10 punti e 4 rimbalzi di media a gara. Come detto il miglior giocatore degli altomilanesi è Benzoni, ala forte di esperienza che prima dell’infortunio produceva 19.3 punti e 6.3 rimbalzi di media per partita.Il classe ’80, alla quarta stagione in maglia Sangiorgese, è fuori dalla 6^ giornata per infortunio, ma potrebbe rientrare dopo due mesi proprio nella sfida di domenica contro Desio. L’ultimo giocatore di esperienza del roster è Priuli, centro di 200 cm prodotto del settore giovanile Olimpia Milano. Anche per lui si tratta della quarta stagione con la casacca LTC, dopo le esperienze a Voghera e Legano in serie B. Il 29enne è un fattore in ambo i lati del campo con i suoi 11.8 punti e 6.1 rimbalzi messi a referto di media, ricordando poi la sua mano educata con cui tira il 46% da 3 ed il 57% da 2 in stagione. Cabina di regia affidata al classe ’96 Tassinari. Prodotto del settore giovanile Virtus Bologna, con cui ha conquistato un titolo nazionale U17, il play è giocatore da tenere sott’occhio, essendo stato capace di mettere a referto 39 punti nella stessa partita per ben 2 volte in questa stagione. Le sue medie parlano di 14 punti e 3.5 assist a partita. Lo spot di guardia è occupato da Gorreri, giocatore che ha completato il suo percorso giovanile a Trento dove ha anche esordito in serie A2. Il 20enne, prelevato in estate dalla serie B di Francavilla, produce 8.5 punti a partita ed è pericoloso dalla linea dei 6.75 da dove realizza con il 40%. De Ruvo è invece un esterno classe ’94 uscito dal settore giovanile della Virtus Bologna con la quale ha messo in bacheca 2 titoli nazionali U19. Arrivato dalla scomparsa Montichiari, viaggia a 4.8 punti di media. Minuti di qualità li dà anche il play di riserva Rossi, 18enne prodotto Olimpia Milano che ha fatto il suo esordio nei campionati senior a Boffalora in serie C. Per lui 4.8 punti e 4.5 rimbalzi a partita. Si è formato invece nella Pall. Cantù il centro Scuratti, classe ’94 di 202 cm giunto a Sangiorgese un paio di estati fa dopo l’esperienza in DNC con l’ABC Cantù. Con i suoi 4.5 punti 4.1 rimbalzi messi a referto a gara dà man forte a Priuli sotto le plance. Le rotazioni sono chiuse da: Toso, esterno classe ’96 di scuola OlimpiaMilano con esperienze anche in serie C a Boffalora, capace di realizzare 3.3 punti e 4.6 rimbalzi di media; Ponzelletti, guardia 18enne pure lui prodotto di Milano alla seconda stagione con i Draghi, che viaggia a poco meno di 3 punti per gara e Nuclich, guardia classe ’98 di scuola Busto Arsizio alla seconda stagione in maglia LTC che produce 2.3 punti nei 15 minuti di media giocati a partita.

Palla a due alle ore 18.00 di domenica presso il PalaBertelli di Via del Campaccio, 52 a San Giorgio su Legnano (MI). Arbitreranno l’incontro i signori Lupelli di Aprilia (LT) e Marsico di Roma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy