Serie B: Desio festeggia la salvezza, Pordenone KO all’Aldo Moro

Serie B: Desio festeggia la salvezza, Pordenone KO all’Aldo Moro

Commenta per primo!

Festeggia nel migliori dei modi la salvezza conseguita 7 giorni fa la Rimadesio di Davide Villa che batte di fronte al pubblico amico la Friuladria Pordenone mettendo in fila per la prima volta in stagione due vittorie, e infliggendo un brutto stop ai friulani scavalcati ora all’ottavo posto in classifica, ultimo valido per i play-off, da Lecco. Gli ospiti hanno comandato per ampi tratti la partita, e con le iniziative di Palombita da fuori e Zambon nel pitturato erano ancora avanti in doppia cifra a metà della terza frazione, prima che un Meregalli chirurgico da dietro l’arco ed un Marinò tornato finalmente sui suoi livelli rivoltassero la partita come un calzino. Da sottolineare anche le ottime prove di Politi, dominante sotto canestro (18 punti e 9 rimbalzi) e Motta (21 punti) che nei momenti di difficoltà ha segnato i canestri che hanno tenuto a contatto Desio.

Si inizia con l’Aurora che parte forte sulle iniziative di Politi, ma Palombita da sotto e Colamarino da 3 regalano il primo vantaggio agli ospiti sul 6-8 del 3’ minuto. Si prosegue punto a punto poi Meregalli da dietro l’arco dà l’ultimo vantaggio a Desio sul 14-13 prima che un break ospite di 10-0 firmato da Zambon e Colamarino mandi Pordenone al primo riposo sul 16-25. Il secondo quarto inizia con 5 punti filati di Meregalli e Motta che riportano i brianzoli sotto di 4 punti (21-25).  Visentin e Zambon nel pitturato ridanno inerzia agli ospiti che provano a scappare grazie ai dardi del solito Colamarino e Varruzza che mandano Pordenone all’intervallo lungo sul 34-41.

Al rientro dagli spogliatoi non si segna praticamente mai ed il punteggio al 25’ dice 36-46 per Pordenone, che sembra essere in pieno controllo della gara. Motta e Meregalli da 3 provano a dare la scossa, ma dall’altra parte del campo Palombita e Zambon rispondo colpo su colpo con Desio ancora sotto nel punteggio sul 46-52 del 28’. L’inerzia della partita cambia improvvisamente a cavallo dei due quarti finali quando i blu-arancio confezionano un parziale di 8-0, ispirato da Motta e Politi, a cui va aggiunta la bomba sulla sirena del quarto di Meregalli che manda la Rimadesio al terzo riposo sul 54-52. Ferrari in apertura di quarto finale chiude il break desiano, ma Villa prova a lanciare la fuga con la bomba dall’angolo del 59-54 del 32’. Pordenone ricuce con il solito Palombita e si entra nei 5 minuti finali con le squadre punto a punto. Bossola dalla lunetta da 3 punti di vantaggio ai suoi sul 70-67, ma è Motta che spacca la partita con la penetrazione che vale il 74-69 con poco più di 100” da giocare. Dall’altra parte Zambon e Palombita fanno 2/4 dalla linea della carità mentre Marinò in entrata spinge l’Aurora sul 76-70 con 40” da giocare. La Friuladria non ne ha più e Marinò dalla lunetta non sbaglia fissando il 78-71 finale che regala l’ 8^ vittoria stagionale ai Desiani.

Prossimo impegno per la Rimadesio sarà domenica alle ore 18.00 sul campo della già retrocessa Arzignano, ghiotta occasione per portare a 3 la striscia di vittorie e chiudere bene il campionato.

RIMADESIO – FRIULADRIA PORDENONE   78-71 (16-25; 18-16; 20-11; 24-19)

DESIO: Motta 21; Politi 18, Villa 3, Meregalli 16, Bossola 14, Gatto, Esposito, Marinò 4, Corti 2, Gallazzi. All: Villa

PORDENONE: Toscano 4, Di Prampero, Colamarino 10, Brunoro ne, Palombita 15, Ferrari 11, Begiqui, Varuzza 9, Zambon 16, Visentin 6. All: Ciocca

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy