Serie B. Desio si arrende e per Udine è tutto facile

Serie B. Desio si arrende e per Udine è tutto facile

Un’altra domenica vittoriosa per l’Apu Gsa Udine che, superando la Rimadesio per 70-43 nella decima giornata del campionato di serie B, si aggiudica la sesta vittoria consecutiva, rimanendo incollata alla capolista Orzinuovi. Per Udine, che in settimana ha recuparato Ferrari ma che ha dovuto fare a meno di Poltroneri, è stata una partita relativamente facile, gestita fin dal primo minuto di gioco a testimonianza della grande solidità raggiunta dalla squadra di Lardo. Per l’Aurora, invece, non è bastata l’ottima prestazione di Politi (15 punti e 8 rimbalzi) che è stato l’unico tra i suoi a raggiungere la doppia cifra e dare del filo da torcere alla difesa di casa.

Quintetto Udine: Castelli, Zacchetti, Truccolo, Nobile, Pinton.
Quintetto Rimadesio: Gatto, Politi, Negri, Gallazzi, Quartieri.

I primi due punti della gara portano la firma di Zacchetti, che replica un minuto dopo su assist di Pinton (4-0). A 7’13 anche Desio si sblocca con il canestro di Quartieri, ma l’impianto difensivo udinese sembra funzionare alla perfezione: capitan Vanuzzo e compagni concedono solo 3 punti ai brianzoli nei primi otto minuti di gioco. Anche l’attacco dei friulani si dimostra dinamico ed efficace: a 2’05 la solita precisione di Pinton porta il punteggio sul 17-3. A 1’08 Corno realizza il secondo canestro dal campo per i suoi, ma il bilancio del primo periodo è tutto a favore della Gsa: 21-8.
Udine cerca di scappare: Vanuzzo realizza dall’arco e sul -17 (25-8) coach Villa è costretto a chiamare time-out. Al rientro Politi si fa sentire sotto canestro e Novati accorcia le distanze a 8’36 fino al -13. Udine non si lascia sorprendere e sfrutta tutte le proprie armi offensive per tenere lontana la squadra avversaria. Dopo tre minuti di sostanziale equilibrio, a 2’14 l’Apu raggiunge il massimo vantaggio (+18, 37-19) con la schiacciata di Truccolo in contropiede; vantaggio che, però, alla sirena di fine primo tempo si riduce a 16 lunghezze (39-23).

Anche il terzo periodo si apre con un canestro udinese e questa volta è Marchetti a eludere la difesa e a trovare il suo ottavo punto personale (41-23). La risposta dell’Aurora è affidata al lungo Politi, ma Udine è in pieno possesso della gara e in pochi minuti, grazie ad un “PintOnFire” – soprannome dato alla guardia udinese dai tifosi di casa – l’Apu vola a +23 (48-15). La formazione brianzola allora si gioca la carta difensiva, mettendo sul rettangolo di gioco un pressing a tutto campo per limitare le soluzioni friulane: scelta che si rivela giusta perché l’Apu produce solo 1 punto (su tiro libero) in quattro minuti contro i 9 dell’Aurora. Alla fine del quarto però i giocatori di coach Lardo continuano a mantenere un netto vantaggio (52-36).
Zacchetti apre le danze anche nell’ultimo periodo, dimostrando un dominio totale nel pitturato. La Rimadesio risponde, ma lo fa solo attraverso i tiri liberi realizzati da Politi prima e da Quartieri poi (58-40). La coppia Pinton-Vanuzzo sigla un mini break di 5-0 in favore dei padroni di casa che così facendo allungano nuovamente, togliendo ai brianzoli ogni speranza di recupero. Udine non si accontenta e negli ultimi minuti incrementa il proprio bottino fino al 70-43 di fine gara.

APU GSA UDINE 70 – RIMADESIO DESIO 43

(21-8; 39-23; 52-36)

APU GSA UDINE: Castelli 9, Marchetti 9, Zacchetti 12, Truccolo 7, Nobile 8, Norbedo, Pinton 15, Maran, Ferrari, Vanuzzo 10. Coach Lardo.
RIMADESIO: Gatto 2, Politi 15, Negri 5, Gallazzi, Quartieri 8, Corno 7, Novati 4, Mazzoleni, Esposti 2, Colombo. Coach Villa.
Arbitri dell’incontro: Matteo Semenzato di Mirano (Venezia) e Giulia Sartori di Arsiè (Belluno).
Tiri liberi: Udine 13/21; Desio 16/23. Tiri da due: Udine 18/34; Desio 9/31. Tiri da tre: Udine 7/22; Desio 3/15. Palle recuperate: Udine 9; Desio 10. Palle perse: Udine 17; Desio 20. Rimbalzi: Udine 43; Desio 30.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy