Serie B. Esordio sfortunato per Valdiceppo, Rimini vince al foto finish

Serie B. Esordio sfortunato per Valdiceppo, Rimini vince al foto finish

Una Valdiceppo molto positiva cede al ritorno dei riminesi dopo aver dato nella prima parte di gara l’impressione di poter controllare il risultato in virtù di un ottimo ritmo e di una pressione difensiva molto efficace che aveva tenuto gli avversari a soli 28 punti segnati a metà gara.

Commenta per primo!

Sicoma Valdiceppo – Crabs Rimini 71-74

PARZIALI: 18-14, 18-14. 21-28, 14-18
ARBITRI: Giansante e Miniati
Valdiceppo: Pazieri 11, Casuscelli 4, Burini 15, Negrotti 15, Orlandi 11, Meccoli 4, Bracci, Giovagnoli 6, Anastasi 3, Meschini 2. All. Pierotti
Rimini: Aglio 11, Meluzzi 16, Pesaresi 11, Toniato, Maiello 3, Busetto 17, Foiera 4 Signorini, Battistini 6, Tiberti 6

Una Valdiceppo molto positiva cede al ritorno dei riminesi dopo aver dato nella prima parte di gara l’impressione di poter controllare il risultato in virtù di un ottimo ritmo e di una pressione difensiva molto efficace che aveva tenuto gli avversari a soli 28 punti segnati a metà gara.

L’errore quello di mollare la presa sugli esterni avversari che al ritorno in campo scaldano la mano e rovesciano l’inerzia della partita grazie soprattutto a Meluzzi e Busetto.
L’avvio era stato di marca ponteggiana con Burini autore di tre triple nel solo primo quarto. I cambi difensivi sul pick and roll avversario funzionano, Foiera viene rifornito spesso in post basso ma le sue riaperture sul perimetro non portano a grandi risultati, con la Sicoma che chiude in vantaggio sul 18-14.
Valdiceppo muove la palla a dovere e pesca a piene mani dalla panchina ottenendo risposte positive da tutti: Negrotti è in ottima serata, Anastasi colpisce subito dall’arco appena entrato in campo. Sull’assist di Meccoli per Casuscelli i ragazzi di Pierotti conquistano il massimo vantaggio, nonostante la buona prova di Aglio.
Alla seconda sirena la Sicoma è avanti 36 a 28, ma esce soft dagli spogliatoi lasciando pericolosamente sguarnita l’area in un paio di occasioni. Rimini prende fiducia e gioca con maggiore fluidità, pur dovendo subire le iniziative di Meccoli e Burini nell’altra metà campo. E’ Panzieri il primo ad annusare il pericolo e ad andare a bersaglio prima fintando il consegnato e poi con un jumper dal mezzo angolo. Il problema è fermare le accelerazioni di Meluzzi, che batte spesso il suo avversario dal palleggio e manda in rotazione tutta la difesa, esponendola alle iniziative di Busetto e Pesaresi, abile qust’ultimo a conquistarsi diverse gite in lunetta.
Meschini non riesce ad sbloccarsi al tiro, i Crabs tornano a contatto e raggiungono la parità a quota 55.
Un grande Giovagnoli conquista palla e subisce fallo antisportivo con la collaborazione di Meccoli, è l’azione che potrebbe di nuovo girare la partita, ma Rimini ne ha di più e sembra poter allungare nel finale. Il tifo del palacestellini però si fa sentire, prima Negrotti, poi un ottimo Orlandi ed infine Burini accorciano di nuovo con il cronometro che si avvicina pericolosamente alle fine. Ultime battute infuocate, i romagnoli dalla lunetta non tremano, l’ultima tripla di Burini da 9 metri non vuole rimbalza sul ferro consegnando la vittoria agli ospiti.
Peccato, cominciare con un successo sarebbe stato importante, ma dal campo esce comunque una Valdiceppo positiva che ha mostrato di potersela ampiamente giocare a questo livello.

FONTE: Uff. Stampa Basket Valdiceppo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy