Serie B. Eurobasket in controllo contro Venafro, la AI Dynamic cede presto alla capoclassifica

Serie B. Eurobasket in controllo contro Venafro, la AI Dynamic cede presto alla capoclassifica

Come da pronostico, tutto facile per l’Eurobasket Roma contro la Dynamic Venafro, che cede alla capoclassifica dopo un solo quarto di equilibrio. A guidare l’Eurobasket sono un Rizzitiello dominante (21 punti con 9\12 dal campo in 26’) e un Casale (21 finali) da 15 punti nel solo secondo quarto.

EUROBASKET ROMA GAS&POWER 99–64 AI DISCOUNT DYNAMIC VENAFRO (24-21, 52-33, 76-47, 99-64)

Come da pronostico, tutto facile per l’Eurobasket Roma contro la Dynamic Venafro, che cede alla capoclassifica dopo un solo quarto di equilibrio. Nel secondo quarto, il parziale complessivo di 28-12 apre la strada alla Gas&Power, che porta presto in porto la vittoria e può concedere parecchi minuti ai due giovanissimi Filippo Belloni e Emmanuel Enihe, chiamato in causa per sostituire Birindelli (frattura alla caviglia, ma probabilmente in campo già dopo Pasqua). A guidare l’Eurobasket sono un Nelson Rizzitiello dominante (21 punti con 9\12 dal campo in 26’) e un Giulio Casale (21 finali) da 15 punti nel solo secondo quarto. Per Venafro spicca Dario Guadagnola, autore di 24 punti. Nel frattempo la contemporanea sconfitta della Virtus Cassino contro Scauri contiene una piccola sorpresa per l’Eurobasket, che matematicamente in questa stagione non potrà scendere oltre il quarto posto: il precedente record, raggiunto lo scorso anno con il quinto posto in classifica, è pronto per essere riscritto.

La Cronaca: Venafro entra con molta aggressività e nei primi minuti tiene bene testa alla capoclassifica, trovando il vantaggio sul 6-7 con il tiro in sospensione di Ferrara al 3’. Con Minchella e Guadagnola Venafro continua a onorare la sua trasferta, mentre l’appoggio al vetro di Righetti riporta l’Eurobasket a un possesso dalla Dynamic (18-19 al 7’). Dip (già a quota 8) tiene l’Eurobasket a contatto, mentre il sorpasso porta la firma di Fanti, sul 24-21 al 10’. L’inerzia del match sembra ufficialmente aver cambiato domicilio, mentre le 2 triple di Rizzitiello e Casale danno il massimo vantaggio alla Gas&Power sul 30-21 del 12’. Il refrain si ripropone nella sua interezza, con i due ancora a segno dall’arco e l’Eurobasket che allunga fino al 40-24 del 15’, con un parziale complessivo di 16-3. 4 punti di Casale (parte dei 15 siglati dal Capitano bianco-blu nel solo secondo quarto) scortano la capoclassifica fino al 52-33 dell’intervallo. Gli equilibri si stanziano nel terzo quarto, con lo scarto tra le due squadre che si allunga in maniera meno evidente, anche grazie alla buona vena di Tamburrini, che punge in sospensione per il 63-38 del 25’. La partita sembra avere ormai poco da raccontare, nell’Eurobasket c’è spazio per Belloni (classe ’98) e Enihe (classe ’98), ma a rubare la scena è Nelson Rizzitiello, che chiude il terzo quarto con un floater da urlo (76-47). Stanic va a bersaglio con la bomba dell’81-48 al 32’, mentre la partita si avvia senza nuovi sussulti o particolari spunti fino alla sirena, che arriva sul 99-64.

EUROBASKET ROMA: Belloni 5, Dip 18, Casale 21, Fanti 13, Stanic 11, Righetti 2, Staffieri 4, Enihe 4, Rizzitiello 21.

AI DYNAMIC VENAFRO: Ferrara 15, Cancelli 1, Guadagnola 24, Minchella 6, Tamburrini 10, Brusello, Cotugno 1, Chiari 4, Montanaro 3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy