Serie B. Impresa Luiss al PalAvenali, Eurobasket battuta nel finale

Serie B. Impresa Luiss al PalAvenali, Eurobasket battuta nel finale

La lanciatissima Luiss Roma supera l’Eurobasket e guadagna la quarta vittoria consecutiva. PalAvenali espugnato per la seconda volta in stagione.

ROMA GAS&POWER EUROBASKET 71–76 LUISS ROMA (16-13, 20-29, 22-17, 13-17)

La lanciatissima Luiss Roma supera l’Eurobasket e guadagna la quarta vittoria consecutiva, espugnando nel finale il PalAvenali, violato per la seconda volta in stagione (la prima contro Napoli, poi esclusa dal campionato). La prestazione dei ragazzi di Paccariè è superlativa: dopo un inizio shock da 12-2 gli universitari aumentano l’intensità e danno il via a una partita gagliarda e sapientemente gestita, riuscendo a sfruttare l’assenza di Marcelo Dip, oltre a quelle di Righetti e Casale, e limitando parecchio il gioco interno della capoclassifica, grazie all’ottima partita giocata dai lunghi di Paccariè, in particolare da Ramenghi (12 punti e 13 rimbalzi in 19’) e Beretta (11 punti e un grande impatto dalla panchina), che si fanno valere sotto le plance – la lotta a rimbalzo dice 37-41 per la Luiss – e sono guidati alla grande da Faragalli, autore di 17 punti. Per l’Eurobasket, la cui sconfitta è ininfluente ai fini della classifica, si fa condottiero Rizzitiello, che chiude con 26 punti, miglior realizzatore dell’incontro, e un ottimo 5\7 da 3.

La cronaca: l’Eurobasket impone subito il suo ritmo in avvio, grazie alle proficue soluzioni offensive di Rizzitiello e a una Luiss che, nonostante gestisca lucidamente i propri possessi, fatica a trovare il canestro (1\7 da 2 dopo 5’) e permette alla capolista di condurre 12-2. Paccariè chiede un cambio di ritmo ai suoi, ma Fanti batte il pressing a trequarti campo della Luiss, imbeccato sotto canestro da Birindelli. Uno strappo interamente prodotto da Faragalli costringe Bonora al timeout, con gli universitari che si avvicinano all’Eurobasket, avanti 14-13 dopo 8’. Ancora Faragalli batte dall’arco la zona 2-3 di Bonora, a spezzare il parziale di 10-0 è sempre un condottiero Rizzitiello, che colpisce dall’arco e dà ai suoi il +7 (20-13 al 12’). La capolista va però incontro a un nuovo momento di siccità offensiva, la Luiss corre bene in contropiede e impatta la gara con i liberi di Beretta (22-22 al 15’). La partita procede sotto l’insegna dell’equilibrio, con l’Eurobasket sostenuta dalle triple di Staffieri e Petrucci, e la Luiss che colpisce in contropiede con Marcon, per il 32-31 del 17’. I luissini, spinti dall’onda propulsiva di Faragalli, continuano a premere sull’acceleratore, sorpassano sul 34-37 e chiudono un secondo quarto da favola ancora grazie al loro playmaker, che batte la sirena consegnando ai suoi il +6, sul 36-42, massimo vantaggio ospite. Rizzitiello colpisce dall’arco avvicinando l’Eurobasket, costretta ancora a inseguire al 23’ sul 45-46. La Luiss continua la propria missione mettendo in campo grande intensità, il fallo (3 nel solo terzo quarto) di Birindelli inguaglia Bonora che però trova le triple di Rizzitiello – a quota 24 – e Petrucci, utili a trovare il pareggio sul 54-54 al 28’. Enihe è bravo a trovare il timing giusto per appoggiare al vetro, poi la bomba di Miriello permette alla Luiss di affacciarsi nell’ultimo quarto avanti 58-59. L’ultimo quarto vive di frenesia ma non di altrettanta lucidità, le due squadre continuano a equivalersi e ogni possesso ne pesa tre o quattro: a 3’37’’ dalla sirena Paccariè raccoglie i suoi con il punteggio sul 67-67. Il tiro in sospensione di Marcon vale il 69-71 al principio del 39’, che Rambaldi tramuta in 74-71 con una tripla che fa parecchio male alla capolista, costretta a spendere il fallo su Faragalli per fermare il cronometro: il 4 è glaciale dalla lunetta, e la Luiss trova il 71-76 a 20’’ dalla sirena. Stanic sbaglia da 3, e gli universitari espugnano ufficialmente il PalAvenali.

ROMA GAS&POWER EUROBASKET: Fanti 8, Stanic 15, Staffieri 7, Birindelli 1, Enihe 4, Petrucci 10, Rizzitiello 26.

LUISS ROMA: Faragalli 17, De Dominicis 3, Chiatti 8, Beretta 11, Ramenghi 12, Marcon 13, Rambaldi 9, Scuderi, Miriello 3, Gorrieri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy