Serie B, F, G1: ruggito Eurobasket nell’ultimo quarto, Cassino cede in gara 1

Serie B, F, G1: ruggito Eurobasket nell’ultimo quarto, Cassino cede in gara 1

L’Eurobasket fa sua gara 1 di finale, sprintando nell’ultimo quarto.

EUROBASKET ROMA GAS&POWER 70–62 VIRTUS CASSINO (23-16, 14-19, 11-13, 22-14)

L’Eurobasket fa sua gara 1 di finale, sprintando nell’ultimo quarto di una partita che ha alternato inerzia e conduzione, senza mai diminuire il suo carico di pressione e di adrenalina. Al PalaTiziano è stata finale vera, con secchiate di ruvidità e muscolarità a farle da padrone, volte a generare un confronto dalle percentuali basse (39% dal campo per l’Eurobasket, 31% per Cassino) e in cui l’equilibrio tra le due compagini viene ufficialmente spezzato solo nelle battute finali, in cui l’Eurobasket vola sui pistoni del motorino Fanti e si afferma in capitan Casale, trovando il +11 che costringe una Cassino competitiva, ma limitata sul finale dai problemi di falli dei suoi lunghi, alla resa. Gara 2 Martedì, ancora al PalaTiziano.

La cronaca: l’Eurobasket punge in avvio con il tiro in sospensione di Stanic, poi Cassino si mette in ritmo con un parziale di 8-0 che porta la Virtus sul 6-10 al 4’. L’Eurobasket reagisce usufruendo dei consueti automatismi: posizione profonda sotto canestro per Dip e bomba di Righetti, con la parità che torna sovrana, sul 13-13. Stanic continua a prendersi proficue responsabilità offensive, e con i 4 punti in serie del suo playmaker l’Eurobasket tiene a distanza Cassino, sul 23-16 che chiude il primo quarto della serie finale. Cassino rosicchia il gap costruendo per Carrizo e giovando della solida presenza sotto le plance di Ianes, che conquista il 4° rimbalzo offensivo della sua serata e lascia Cassino a contatto di un match che comincia a guadagnare il quantitativo di tensione consono alla nobiltà della posta in palio. La bomba di Berti rimette un possesso tra le compagini, sul 33-30 al 17’, con l’elastico dei 2-3 punti di distacco a proporsi anche nella pausa lunga, che arriva sul 37-35. Stanic e Berti si rispondono in avvio di terzo quarto, con la ferocia delle fasi difensive a far pesare ogni possesso come cento, e la bomba di Carrizo a strappare il vantaggio del match, seppur di un possesso, sul 41-42, sul nascere del 26’. Il 4° fallo di Liburdi precede di qualche possesso quello di Castelluccia, costringendo Cassino a giocare con un quintetto piccolo, mentre l’Eurobasket riesce a impattare con l’appoggio al vetro di Righetti, sul 48-48. Fanti recupera e vola in contropiede, scrivendo il 54-50 del 32’, poi la bomba di Casale e l’ennesima zingarata di Fanti firmano il parziale di 7-0, ancora aperto, che avvicina l’Eurobasket alla meta. L’orgoglio di Cassino è manifesto nella bomba Dri, che firma il 66-60 al 37’. Le retine non si smuovono per un paio di possessi, poi Birindelli sceglie l’ultimo decimo di secondo per affermare ancora l’Eurobasket, appoggiando al vetro il 68-61, a 78’’ dall’ultima sirena. Fanti è glaciale dalla lunetta, Cassino cerca di accelerare le operazioni, ma la tripla della speranza di Dri viene sputata dal ferro, consentendo all’Eurobasket di trovare la prima vittoria della serie finale.

EUROBASKET ROMA GAS&POWER: Dip 12, Casale 8, Fanti 7, Stanic 14, Righetti 20, Staffieri, Birindelli 4, Petrucci 3, Rizzitiello 2, Gloria.

VIRTUS CASSINO: Grilli 9, Castelluccia 4, Ausiello, Berti 11, Ianes 13,Carrizo 10, Lovatti, Dri 13, Liburdi 2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy