Serie B- Faenza rimonta vana, Crema si salva nel finale

Serie B- Faenza rimonta vana, Crema si salva nel finale

La remuntada della Rekico si infrange sul ferro colpito all’ultimo secondo da Casadei.

Commenta per primo!

Pallacanestro Crema 65
Rekico Faenza     62
(17-23; 27-27; 53-44)

CREMA: Nicoletti ne, Liberati 13, Del Sorbo 20 , Pasqualin 8, Petronio 2, Manuelli 7, De min 5, Bozzetto 6, Tardito 4, Bovo ne. All.: Baldiraghi.
FAENZA: Perin 6, Boero 12, Silimbani 9, Donadoni 9, Casadei 7, Iattoni 11, Agriesti, Pini 8, Stefanelli ne, Di Coste. All.: Regazzi.
ARBITRI: Venturini – Giansante
USCITO PER FALLI: Iattoni

La remuntada della Rekico si infrange sul ferro colpito all’ultimo secondo da Casadei. Crema vince 65-62 al fotofinish al termine di una lunga battaglia, ma Faenza esce a testa alta dopo aver giocato una gara di grande carattere nonostante le pesanti assenze, ma dovendo anche recriminare per l’1/15 al tiro nel secondo quarto e i soli quattro punti segnati. La rimonta dal -11 nell’ultimo periodo è stata però encomiabile e peccato per il mancato lieto fine.

L’inizio di gara è tutto della Rekico con Iattoni grande mattatore del 17-7 al 5’. Crema subisce la pressione difensiva e fatica a risalire. L’inerzia cambia nel secondo quarto con gli arbitri che fischiano sei falli contro Faenza in neanche due minuti, facendo innervosire i giocatori che tirano con basse percentuali, ma neanche in questo caso Crema riesce a prendere il largo, raggiungendo comunque la parità all’intervallo 27-27 grazie ad un canestro allo scadere di Liberati. Gli equilibri si spezzano quando Crema piazza due triple consecutive andando sul 42-36, fuga arginata dalla tripla di Casadei del 40-45, ma i lombardi sono micidiali sotto canestro e chiudono il quarto 53-44. La Rekico deve far fronte ai tanti falli commessi e alla stanchezza e ad inizio ultimo periodo si trova sotto 44-55. Nel momento più difficile arriva però la rimonta. Al 34’ Iattoni regala il 54-57 poi Faenza fallisce cinque azioni offensive consecutive non riuscendo a diminuire il gap e Crema ancora ne approfitta portandosi sul 59-54. La Rekico non molla è con una tripla di Donadoni raggiunge il 62-64 a 1’22’’, avendo poi in mano l’ultimo possesso a 23’’ dalla fine. Pini fallisce la tripla poi Faenza commette fallo e dalla lunetta Bozzetto sigla il libero del 65-62. Ma non è finita perché la Rekico ha una rimessa a favore a 2’’ dalla fine. Casadei prende palla tira da tre ma colpisce il ferro, portando i suoi soltanto ad un passo dall’impresa.

FONTE: Uff. Stampa Raggisolaris Faenza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy