Serie B – Faenza travolge Costa Volpino

Serie B – Faenza travolge Costa Volpino

La voglia di vincere dei faentini e la loro grande determinazione non danno scampo ai lombardi.

di La Redazione

Rekico Faenza 94 – Pallacanestro Costa Volpino 62
(24-12; 49-21; 77-40)

FAENZA: Aromando 2, Neri 4, Perin 17, Silimbani 8, Benedetti 6, Venucci 20, Iattoni 13, Pagani 4, Milosevic 3, Chiappelli 14, Samorì 3, Brighi 2. All.: Regazzi.
COSTA VOLPINO: Gorreri, Cusenza 5, Sabbadini 11, Coltro 6, Porfidia 6, Borghetti 9, Zambonin, Caversazio, Di Meco 6, Conte 8, Franco 11. All.: Giubertoni.
ARBITRI: Fabiani – Monciatti

La Rekico incanta ancora una volta al PalaCattani, calando la cinquina di vittorie consecutive grazie ad una prestazione maiuscola contro Costa Volpino, travolta 94-62. La voglia di vincere dei faentini e la loro grande determinazione non danno scampo ai lombardi, già in difficoltà dopo pochi minuti. Il popolo del PalaCattani può così festeggiare l’ennesimo successo casalingo e prepararsi con il morale altissimo all’esodo a Lugo per il derby in programma sabato prossimo.

I Raggisolaris scendono in campo con il migliore atteggiamento, interpretando alla perfezione il piano partita, imponendo il loro gioco sin dalla prima azione. Le alte percentuali offensive e la difesa aggressiva sono decisive e dopo cinque minuti arriva l’allungo (11-6), fuga che risulta già decisiva. Costa Volpino non riesce a penetrare in area e si affida alle triple, non trovando però il canestro, come dimostra lo 0/7 dalla lunga distanza al 10’.

La Rekico invece trova punti da ogni posizione, esaltandosi con il gioco in transizione che permette a Perin e a Venucci di regalare assist ottimamente sfruttati dai compagni. Alla fine del primo quarto i Raggisolaris conducono 24-12, volando sul 36-12 a metà secondo periodo, approfittando delle tante palle perse da Costa Volpino e della sterilità offensiva che non porta punti agli ospiti nei primi sei minuti. All’intervallo sul 49-21 il match è già in cassaforte, con la squadra che rientra negli spogliatoi tra gli applausi del PalaCattani. Nel secondo tempo la Rekico continua a giocare a grande velocità, raggiungendo il massimo vantaggio di 41 punti (67-26), regalando poi triple e azioni spettacolari, come la schiacciata di Silimbani, nata da una sua palla recuperata a metà campo. Negli ultimi minuti c’è gloria anche per il 17ennne Neri, che con un perfetto sottomano segna i suoi primi punti in serie B, e per il 16enne Samorì, autore di una tripla.
PROSSIMO TURNO La Rekico ritornerà in campo sabato 2 dicembre alle 20.30 in casa del Basket Lugo.

FONTE: Uff. Stampa Raggisolaris Faenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy