Serie B, Final 4 – L’Eurobasket Roma strapazza Montegranaro e conquista l’A2

Lotta impari al PalaTerme nella prima partita delle Final 4. Finisce 79-54 per l’Eurobasket trascinata dagli italoargentini Dip e Stanic.

Veni, Vidi, Vici. Un concittadino illustre di qualche secolo fa avrebbe sintetizzato così la straripante vittoria dell’Eurobasket Roma che batte Montegranaro e conquista la Serie A2 senza passare sotto le forche caudine dello spareggio. La città di Montecatini arride a coach Bonora, che ivi aveva concluso la propria carriera da giocatore e che adesso nella città termale conquista il primo importante traguardo da promettente coach.

PRIMO TEMPO: Una delle chiavi della partita è facilmente rintracciabile fin dalla palla a due. Bonora predispone per la sua Eurobasket una difesa ruvida ed aggressiva volta a propiziare recuperi. Saranno infatti 5 i palloni recuperati da Roma nei soli primi 10 minuti di gioco a fronte di una sola palla persa. I recuperi innescano fin da subito contropiedi, capitalizzati a dovere da Stanic e compagni. Una tripla di Rizzitiello scrive il 13-7 in apertura per la Roma Gas costringendo Steffè a chiamare un inevitabile time out. Montegranaro però non sembra giovare del minuto di sospensione ed al rientro in campo trova una difesa avversaria, se possibile, ancora più aggressiva di prima. L’Eurobasket, grazie a Dip e Righetti, limita a meraviglia i lunghi veregrensi, vero perno dell’attacco marchigiano, rendendo poco produttiva la soluzione di continui dentro fuori tentata. Diomede interrompe un parziale di 6-0 per la squadra biancoblù che però torna immediatamente a graffiare con Marcelo Dip. Montegranaro non monetizzia a dovere due ottime difese e Roma prende il largo. Stanic è fulminante sia in contropiede che in palleggio arresto e tiro e Dip comincia a divenire un fattore nel pitturato. Il pivot italoargentino prima concretizza un gioco da tre punti e poi spara la tripla sulla sirena del primo quarto che significa 29-12 per la Eurobasket. Ad esser pignoli, ci sarebbe più di qualche dubbio sulla validità della tripla a fil di sirena di Dip, ma in Serie B l’instant replay è semplicemente un apparecchio sconosciuto dal nome anglofono e dunque Benedetta la B e le decisioni irrevocabili dei grigi! La rottura prolungata di Montegranaro prosegue anche nei secondi dieci minuti con il ciclone capitolino che non ha intenzione di acquietarsi. Stanic e Petrucci aprono le danze con quattro punti in rapida successione prima che Rossi interrompa la carestia offensiva giallonera con una tripla. Un momento di poca lucidità offensiva romana è subito risolto da Bonora rispedendo in campo Dip che torna a far sentire la propria presenza sotto le plance. La Dino Bigioni Shoes tenta una timida reazione con Sanna, indubbiamente il migliore dei marchigiani, ma Roma continua ad apparire incontenibile e con 6 punti fulminanti di Stanic e una tripla di Righetti sigla il reboante 47-25 con cui le squadre vanno negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO: Roma nel secondo tempo si veste da Conte Ugolino e solleva la bocca dal fiero pasto. I ritmi partita impressi nei primi venti si abbassano notevolmente e i ragazzi di Bonora si limitano ad amministrare il cospicuo vantaggio. Montegranaro mostra un gesto di orgoglio ad inizio quarto quarto con due ottime difese ed un 5-0 di parziale a firma Di Trani e Diomede che riavvicinano la Poderosa a -16. Lo strappo però continua ad apparire irricucibile e la promozione parte in fuga solitaria sulla Via Aurelia direzione capitale. Dip confeziona la doppia doppia con 19 punti e 13 rimbalzi dando avvio all’ennesimo parziale biancoblù a cui partecipano Rizzitiello e Casale trovando la sola risposta giallonera da Diomede. Dalle parti della panchina romana si comincia a festeggiare con ancora tre minuti da giocare, un lasso di pieno garbage time volto a formalizzare il 79-54 finale. L’Eurobasket vince grazie ad un ottimo gioco mostrato sia in fase difensiva che offensiva, due facce di una stessa medaglia che unita alla rapidità di esecuzione e lettura del gioco l’hanno fatta risultare incontenibile per una Poderosa che ha lottato con ordine ed onore ma che, parafrasando De Andrè, è sembrata far perdere tempo ad un vento romano che oggi ha spirato decisamente troppo violentemente. Alla squadra di Steffè resta comunque un’altra possibilità di centrare la promozione nella sfida di domani contro la perdente fra Forlì ed Udine con l’aggiunta, mai da sottovalutare a questi livelli, di un po’ di esperienza in più maturata quest’oggi.

ROMA GAS  EUROBASKET ROMA – DINO BIGIONI SHOES MONTEGRANARO  79-54

EUROBASKET: Dip 19, Stanic 16, Rizzitiello 12,  Casale 9, Righetti 7, Fanti 6, Petrucci 5, Staffieri 5. Coach: Bonora

MONTEGRANARO:  Sanna 13, Diomede 11, Fabi 8, Serino 6, Rossi 5, Di Trani 5, Rosignoli 4, Trionfo 2. Coach. Steffè

Fotogallery a cura di Caterina Vannacci

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy