Serie B. Forlì-Cento è il big match di giornata

Serie B. Forlì-Cento è il big match di giornata

Derby emiliano-romagnolo tra due delle grandi favorite del Girone A: l’Unieuro Forlì e la Tramec Cento si sfideranno al ‘PalaFiera’ nel turno infrasettimanale di mercoledì, palla a due alle ore 21.

Commenta per primo!

Turno infrasettimanale di Serie B che, tra le altre, presenta una sfida di altissimo livello nel Girone A, vale a dire il derby emiliano-romagnolo tra Forlì e Cento. Gara piuttosto ‘sentita’ da entrambe le parti, ma soprattutto l’Unieuro e la Tramec, alla vigilia del campionato, erano viste da tutti gli addetti ai lavori come le favorite del girone in compagnia di Piacenza. Il campionato, poi, ha decisamente cambiato gli equilibri in corsa, con la neonata squadra forlivese che ha imposto la propria supremazia pressoché su tutti gli avversari (appena due le sconfitte finora), mentre Cento, dall’altra parte, ha trovato parecchie difficoltà nelle prime uscite stagionali, ragioni che hanno portato la società emiliana ad esonerare coach Albanesi ed affidando la conduzione tecnica a ‘Lupo’ Giordani, tecnico cervese che nelle scorse stagioni ha tutt’altro che sfigurato sulla panchina di Ravenna.

QUI FORLI’. La squadra di coach Garelli sta attraversando un periodo non propriamente positivo, non tanto a livello di risultati quanto invece dal punto di vista degli infortuni. L’Unieuro, infatti, giunge al derby del ‘PalaFiera’ da tre vittorie consecutive ottenute dopo la debacle casalinga contro Piacenza del 23 gennaio scorso, ultima delle quali è il successo esterno contro Oleggio per 73-66 di domenica. L’ultima partita interna contro Bottegone, però, ha portato con sè una notizia davvero pessima per i biancorossi romagnoli, vale a dire l’infortunio della guardia Sebastian Vico, uno dei pezzi da novanta della corazzata Forlì. Notizia di oggi è la conferma della lesione tendineo-muscolare alla parte superiore dell’adduttore della gamba sinistra, infortunio che, nonostante l’incertezza sui tempi di recupero, terrà senza dubbio l’ex Siena lontano dai campi per un periodo non inferiore ai tre mesi, rendendolo abile ed arruolabile, nella migliore delle ipotesi, per l’inizio dei Playoff. Dopo l’acquisizione dell’esterno Maggio (precedente allo ‘stop’ di Vico), dunque, il direttore sportivo Giroldi sicuramente interverrà nuovamente sul mercato per garantire a coach Garelli un valido sostituto dell’italo-argentino (si fanno i nomi di Borsato, Musso – complicati – e Pesaresi, play-guardia degli Angels Santarcangelo).

QUI CENTO. Momento diametralmente opposto, invece, per la Tramec, che sbarca in Romagna dopo aver collezionato due brutte sconfitte nelle ultime due gare disputate. Il 7 febbraio scorso, infatti, è arrivato lo ‘stop’ esterno contro i Crabs Rimini per 88-73, con gli emiliani che hanno pagato a carissimo prezzo un terzo periodo letteralmente ‘regalato’ agli avversari (26-9 il parziale dei riminesi) che si è aggiunto ad una non ottima prestazione da parte di tutta la squadra. La successiva partita casalinga contro Valsesia presentava tutte le caratteristiche per un veloce ed immediato rientro in carreggiata, ma la compagine di coach Giordani non ha potuto evitare l’ennesima beffa con l’83-84 in favore dei piemontesi, che nei dieci minuti finali hanno rimontato dal +13 Cento (69-56) ottenendo così due fondamentali punti in chiave Playoff (la Gessi si trova ad appena due lunghezze dalla Tramec). Proprio questi improvvisi ‘blackout’ sono spesso costati caro alla compagine emiliana, che attualmente staziona al quinto posto in classifica a quota 28 punti, a -10 dalla capolista Forlì ed a -4 dalla seconda posizione occupata da Piacenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy