Serie B, Girone D. La Finale: Agropoli da sogno, Palermo asfaltata, – 1 a Forlì

Serie B, Girone D. La Finale: Agropoli da sogno, Palermo asfaltata, – 1 a Forlì

Commenta per primo!

Bcc Agropoli – Nuova Aquila Palermo 89-56
PARZIALI: 19-14; 40-31; 56-45

AGROPOLI: Parrillo 9, Romano 12, Serino 9, Molinaro 9, Spinelli, Iurato 2, Palma 4, Cucco 15, Birindelli 14, Marulli 15. All. Paternoster.
PALERMO: Cozzoli 13, Antonelli 7, Gottini, Tagliareni ne, Merletto 8, Di Emidio 2, Rizzitiello 2, Giovanatto 16, Dragna, Caronna 8. All. Tucci.

I delfini dominano Gara -2 in un’atmosfera unica, Birindelli e Cucco svoltano il match mentre per i siciliani l’infortunio di Rizzitiello rappresenta una tegola decisiva.

In un “PalaDiConcilio” gremito in ogni ordine di posto, gli uomini di coach Tucci partono bene, riuscendo a esprimere la loro pallacanestro fatta di circolazione di palla e penetrazioni con Cozzoli subito in partita anche dall’arco. Per i biancoblu risponde il solito Marulli, rebus irrisolvibile per la difesa ospite. Il primo quarto si conclude sul 19-14 grazie alla tripla di Parrillo. Nel secondo tempo l’italo-argentino Birindelli sulla scia di gara -1 cambia il volto alla partita su ambo i lati del campo, 6 punti per lui nel secondo quarto cui si aggiunge una presenza dominante a rimbalzo. Dopo 4? minuti del 2° quarto inoltre è da segnalare l’infortunio al ginocchio di Rizzitiello, il quale non metterà più piede sul parquet. Il secondo tempo si chiude sul 40-31. Nella ripresa i palermitani sembrano accusare la perdita del loro leader carismatico, Agropoli invece trova punti e intensità da tutti i giocatori e spadroneggia a rimbalzo (45-27 a fine match). Romano riscalda la mano e lo stesso Molinaro va a schiacciare il 51-38. Nonostante le cattive percentuali di Palermo, il 3° quarto termina sul 56-45, tuttavia il team di coach Tucci si affida solo ad isolamenti e iniziative personali e in più appare molto nervoso. Nel 4° il crollo mentale e tecnico è vertiginoso e Agropoli vola sulle ali dell’entusiasmo supportato da un pubblico scatenato. Cucco gioca sul velluto e firma 13 punti di una bellezza rara, Paternoster dà minuti anche a capitan Palma che ripaga subito dall’arco mandando i titoli di coda alla partita. Alla sirena lo score è di 89-56, la Bcc difende il fattore campo e in gara-3 avrà il primo match point per volare alle Final Four di Forlì.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy