Serie B – Giulianova, trasferta difficile a Senigallia

Serie B – Giulianova, trasferta difficile a Senigallia

La presentazione del match.

di La Redazione

Seconda trasferta consecutiva per i ragazzi di coach Ciocca che dopo il derby contro Campli sono chiamati al difficile impegno contro la Pallacanestro Senigallia, squadra che con 6 punti in classifica segue l’Etomilu Giulianova ma che rispetto ai giallorossi ha disputato, complice il ritiro dal campionato del Lamezia Terme, una partita in meno. I padroni di casa, dopo tre vittorie nelle prime tre uscite stagionali, hanno rallentato un pò il passo incappando in due stop consecutivi, il primo di misura contro Ancona ed il secondo in casa contro la Di Pinto Bisceglie, ma non per questo motivo devono essere presi sotto gamba, visto anche il potenziale tecnico a disposizione di coach Stefano Foglietti.

I marchigiani possono mettere in campo un quintetto di primissimo livello grazie alle individualità di Gurini, Maggiotto e Giampieri, giocatori che uniscono con sapienza l’esperienza al talento. Terminale offensivo principe della Pallacanestro Senigallia è proprio Giacomo Gurini che sta viaggiando a 22,3 punti di media che lo collocano in prima posizione tra i migliori marcatori di tutta la serie B. Il veterano Pierantoni sta vivendo invece una seconda giovinezza, nonostante le 37 candeline sta portando alla causa ben 12 punti e 7 rimbalzi, conditi con percentuali al tiro di tutto rispetto. Leggermente sotto le medie abituali invece l’esterno ex Porto Sant’Elpidio Andrea Maggiotto che sta viaggiando a 9 punti ad allacciata di scarpe con il 19% da tre, ma giocatore che può accendersi in qualsiasi momento e cambiare il destino di una gara. Si conferma giocatore di gran sostanza Fabio Giampieri che sta viaggiando a 12 punti di media con il 43% dalla lunga ed il 53% da dentro l’arco. Da non sottovalutare i vari Giacomini, Morgillo e Ricci.

In casa Etomilu Giulianova invece altra settimana di allenamenti alquanto complicata, visto che l’infermeria stenta a svuotarsi, perchè ai vari Buldo, Ferraro ed Angelucci si è unito anche Gulli De Ros, uscito malconcio dalla trasferta di domenica scorsa in terra farnese. Lo staff tecnico giallorosso, nonostante i numeri ridotti, ha tenuto alta l’intensità degli allenamenti anche perchè il ritmo e l’intensità di gioco nel corso dei 40′ sono state le chiavi delle vittorie giallorosse di questa prima parte di campionato.

“Sarà una gara difficile su un campo ostico e contro una squadra molto esperta, che ha giocatori provenienti anche da categorie superiori come Gurini”, ha dichiarato l’assistant coach Quaglia. “Andremo lì a fare la nostra partita sapendo che sarà molto difficile portare a casa i due punti. Proveremo ad imporre il nostro ritmo cercando prima di tutto di recuperare gli infortunati reduci dalla trasferta di Campli. L’utilizzo di Ferraro e De Ros sarà infatti oggetto di valutazione nelle prossime ore. Al di là degli assenti, grazie al nostro sistema di gioco, coinvolgendo tutti i giocatori in campo proveremo a portare a casa i due punti. Senigallia ha delle gerarchie ben definite, con un quintetto di grande livello e giocatori come Gurini, Maggiotto e Giampieri che possono cambiare la partita grazie al loro tiro dalla lunga distanza”.

Appuntamento con la palla a due, domani 11 novembre alle ore 18:00, sul parquet del PalaPanzini di Senigallia (AN); arbitrano i sigg. Claudio Borrelli di Cercola (NA) e Vincenzo Agnese di Barano d’Ischia (NA)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy