Serie B – Green Palermo, è ancora sconfitta al PalaMangano: l’Olimpia Matera passa 72-78

Serie B – Green Palermo, è ancora sconfitta al PalaMangano: l’Olimpia Matera passa 72-78

La formazione di Priulla non riesce ad ottenere la prima vittoria casalinga della stagione, vincono gli ospiti.

di La Redazione

Terza gara consecutiva tra le mura amiche per il Green Basket di Flavio Priulla, impegnato contro l’Olimpia Matera di coach Agostino Origlio, a quota 8 punti in classifica. Dopo la prima “vera” settimana di lavoro diretta dal nuovo allenatore, è arrivato il momento di vedere all’opera il nuovo Green targato Priulla.

Il match comincia subito forte con ritmi intensi e veloci: il primo canestro lo firma Battaglia per la formazione di Matera. Il Green si fa vedere sotto canestro con Paunovic, abile a riprendere il rimbalzo dopo la conclusione sbagliata da lui stesso. Battaglia segna una tripla, Svoboda lo imita poco dopo. La gara è combattutissima, il Green c’è: Venturelli e Svoboda parlano la stessa lingua, padroni di casa che tengono testa all’Olimpia. Venturelli mette a referto altri tre punti, sparando dal parcheggio del palazzetto e portando i suoi sul +9. Il primo quarto si chiude sul 21-13 in favore del Green.

Il secondo quarto si apre con un bel canestro di De Leone, dopo alcune incertezze in fase realizzativa da ambo le parti. Venturelli aumenta ancora lo score personale segnando due tiri liberi per il Green. Battaglia segna da tre, preceduto da due punti di Cena: distanze minime, +3 per il Green. Ci pensa Svoboda a riaumentare il vantaggio: gran tiro dall’arco e tre punti a referto. Si val al riposo sul 37-40 per l’Olimpia, brava a portarsi in vantaggio con una bella tripla di Merletto.

Il terzo quarto inizia con due punti realizzati da Giacomo Sereni, seguiti da due tiri liberi di Paunovic. Sereni comincia a segnare in sequenza, mettendo in difficoltà la difesa biancoverde. La mira dei padroni di casa comincia ad offuscarsi, ma c’è puntuale Svoboda che riporta a -6 i suoi. Ci pensa Del Testa, con un bel tiro dall’arco, a ristabilire le gerarchie in campo. Poco dopo, Merletto spara ancora da tre aumentando a 12 le lunghezze di distanza tra le due squadre. Il terzo quarto va in archivio sul 54-65 per l’Olimpia Matera, più lucida nel condurre gli attacchi.

Gli ultimi dieci minuti di gioco si aprono con una bella tripla di De Leone, che porta a +14 i suoi. Paunovic lotta sotto canestro come un leone, portando altri due punti alla squadra di Priulla. Giancarli realizza un canestro quasi impossibile, esaltando il pubblico del PalaMangano. Il Green è determinato, l’Olimpia non pare scomporsi più di tanto. Paunovic sfonda il canestro, facendo andare i suoi sul -7. Del Testa è bravo a sfruttare un bell’assist di Buono, riportando i suoi a distanza di sicurezza. Gli animi in campo si scaldano quando i direttori di gara fischiano un fallo in attacco, alquanto dubbio, a Mike Venturelli. Paunovic riporta i suoi sul -5, il pubblico ci crede. Nell’azione successiva, però, Buono segna da due e aumenta il divario. A quindici secondi dalla fine Svoboda spara da tre, riducendo a 4 il vantaggio degli ospiti. Non c’è più tempo, l’Olimpia Matera segna due tiri liberi e sbanca il PalaMangano 72-78: un’altra sconfitta per il Green di Priulla, autore di una buona gara al cospetto di un avversario molto tosto.

Green Basket:

Dal Maso 7, Svoboda 18, Giancarli 5, Migliorelli, Paunovic 16, Romanò, Caronna 4, A. Lombardo, Venturelli 22, Mazzarella, Bellanca.

FONTE: Ufficio Stampa Green Basket Palermo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy