Serie B. Il derby sorride a Cecina, superata Monsummano

Serie B. Il derby sorride a Cecina, superata Monsummano

Dopo 3 sconfitte consecutive, la Gr Services di Campanella ritrova la vittoria e, alla luce delle contemporanee vittorie di Cento, Piacenza e Forlì (in extremis a Piombino) mantiene la terza posizione in classifica.

Commenta per primo!

Di Michele Amadori

Gr Services Cecina – Gioiellerie Fabiani Monsummano 74-65

Gr Services Cecina: Fratto 12, Toscano 2, Del Testa 13, Gambolati 17, Caroti 14, Favilli 2, Zaccariello 3, Bruni 5, Medizza 4, Dell’Agnello 2. All.: Campanella. Ass.: Bandieri e Pio.

Gioiellerie Fabiani Monsummano: Tempestini 11, Girelli 6, Maggiotto 17, Sgobba 17, Tommei 10, Del Frate 0, Petrucci 4, Morini 0, Vannini 0, Badara n.e. All.: Niccolai. Ass.: Mazzucca e Cardelli.

Arbitri: Battista e Venturini. Parziali: 16-15, 27-12, 14-14, 17-24.

Torna il sorriso in casa Basket Cecina, ma soprattutto tornano i due punti. Dopo 3 sconfitte consecutive, la Gr Services di Campanella ritrova la vittoria e, alla luce delle contemporanee vittorie di Cento, Piacenza e Forlì (in extremis a Piombino) mantiene la terza posizione in classifica. La cronaca. Dopo 3 minuti il punteggio è sul 6-9 in favore della squadra di Niccolai. Il pressing di Monsummano è molto aggressivo soprattutto sulle rimesse in gioco e Cecina ha difficoltà a trovare lo sbocco per andare a canestro. Maggiotto a metà tempo, dopo 2 minuti di tentativi falliti, porta i suoi sul +6 (6-12), mentre la Gr Services ritrova la via della retina con due liberi di Gambolati e replica con Fratto in contropiede per il -2: 10-12. Nella seconda metà del tempo le due squadre si rispondo punto su punto e Del Testa di caparbietà, dopo aver recuperato un pallone mette dentro il canestro del pareggio: 14-14. I rossoblù registrano anche la fase difensiva e con Bruni trovano la via del vantaggio a 2’ dal primo intervallo, al quale si arriva sul 16-15. Medizza da sotto apre le marcature del secondo quarto, Monsummano ha difficoltà a trovare la soluzione vincente anche per via di una difesa cecinese molto attenta e Zaccariello in sospensione mette dentro la palla del +5 quando mancano 7’30’’ all’intervallo lungo: 20-15. La Meridien ritrova i due punti in contropiede con Tempestino e il numero 11 realizza anche il libero assegnato dopo il canestro: 20-18. A metà tempo si sblocca anche Del Testa e Cecina con due liberi di Toscano e un break di 4 punti di Gambolati va sul +13 (31-18). La squadra di Niccolai si sblocca dopo oltre 4 minuti con due liberi di Maggiotto. Cecina è in bonus già a metà tempo e i rossoblù ne approfittano con Caroti per segnare il +15 quando mancano 3’40’’ alla sosta. La Gr Services prova addirittura a dilagare: Fratto, Caroti e Bruni nel giro di pochi secondi mettono dentro 8 punti e per Cecina i punti di vantaggio diventano 21: 43-22. Monsummano tenta di ricucire lo strappo nel finale e grazie ai punti di Tempestino e Maggiotto dalla lunetta e un canestro in sospensione di Girelli, si va all’intervallo sul punteggio di 43-27. Al rientro in campo, Caroti scalda subito il pubblico con una bomba da 3 che riporta Cecina a +19. Gambolati fa il padrone del pitturato in attacco e, dopo un libero di Sgobba, i suoi due punti valgono il +20 cecinese: 48-28. Il distacco di Monsummano scende a 17 punti grazie a Sgobba, ma una nuova tripla di Del Testa ricaccia i pistoiesi a -20 quando siamo a metà frazione: 52-32. L’elastico si accorcia e si allunga nell’ordine dei 16-20 punti, ma la Gr Services, quando manca un minuto alla mezz’ora appare in controllo del match e si va al penultimo intervallo sul 57-41. L’inizio dell’ultima frazione è tutto di marca pistoiese che con Tommei mette dentro due bombe da 3 (57-47). Per Cecina realizza il suo primo canestro rossoblù Dell’Agnello, ma ancora Tommei da sotto riporta i suoi a -10. Il distacco rimane sempre costante per i minuti seguenti. Le due formazioni continuano a segnare con regolarità e si rispondono punto su punto, con la squadra di Campanella che riesce ad amministrare. A 2’ dal termine Monsummano torna sotto i 10 punti di svantaggio, spingendosi fino al -6 grazie a Petrucci. Caroti però mette dentro una nuova bomba da 3, Gambolati è chirurgico dalla lunetta: Cecina torna alla vittoria e il PalaPoggetti fa festa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy