SERIE B – Il punto su Playoff e Playout

SERIE B – Il punto su Playoff e Playout

Il commento su gara due del primo turno dei playoff e dei playout della serie B Old Wild West.

di Simone Franco

PLAYOFF
TABELLONE A – Due serie su quattro in questo tabellone vanno alla “bella” mentre ottengono già la qualificazione alla semifinale Omegna e Milano. La Paffoni soffre e non poco nel primo tempo sul parquet di San Vendemiano ma poi, con un parziale di 0-14 nella parte iniziale del terzo periodo, ribalta la situazione e si impone alla fine agevolmente con Balanzoni (23 con 10/15 da due) grande protagonista della sfida. La Super Flavor invece, dopo una prima metà di gara chiusa sul +10 (24-34), subisce il ritorno di Alba (Danna 17) ma nel finale fa valere tutta la maggiore lucidità e freddezza per chiudere i conti con Perez (14 con 4/7 dal campo) alla fine top scorer per i lombardi. Occorrerà invece gara tre per stabilire chi fra Faenza e San Miniato affronterà Omegna in semifinale. La Credit Agricole Blukart infatti disputa una partita ai limiti della perfezione nei due quarti centrali (46-27 il parziale) e riesce a riequilibrare la serie battendo Faenza (Sgobba 25 con 8/12 dal campo-Venucci 20 con 6/10 dal campo) grazie in particolare all’ottima prestazione di Mazzucchelli (15 con 5/8 da due). Anche Milano dovrà aspettare fino a domenica prima di sapere la propria sfidante in virtù del successo della sempre più sorprendente Cremona su Firenze. I toscani allenati da coach Niccolai volano sul +19 al 12′ e sembrano avere la partita in pugno ma piano piano con pazienza e spirito si squadra la Juvi si riavvicina fino a completare la rimonta nei minuti finali ottenendo la vittoria con il minimo scarto. Per Cremona da sottolineare le ottime prestazioni di Bona (21 con 7/9 da due), Valenti (15+10r) e Veronesi (19) mentre per Firenze bene Vico (17).

Juvi Cremona 1952 Ferraroni-All Food Fiorentina Basket Firenze 82-81 (Serie: 1-1)
Rucker Sanve San Vendemiano-Paffoni Omegna 64-80 (Omegna vince la serie 0-2)
Credit Agricole Blukart San Miniato-Rekico Faenza 82-73 (Serie: 1-1)
Witt Acqua S. Bernardo Alba-Super Flavor Milano 55-61 (Urania Milano vince la serie 0-2)
TABELLONE B – In questo tabellone abbiamo ad oggi il nome di una sola semifinalista, ovvero sia Orzinuovi. La formazione di coach Salieri infatti passa sul parquet di Oleggio (Hidalgo 24 con 9/15 da due e 31 di valutazione) grazie ad un ultimo quarto da 16-26 e ad una eccellente prova di Siberna, autore di un doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi con 6/11 dal campo. Al termine di una partita bellissima e combattutissima in stile playoff, Padova, trascinata da uno strepitoso Filippini (22+10r), si impone con una sola lunghezza di scarto su Vigevano (Vecerina 19 con 7/11 dal campo-Petrosino 18 con 8/9 dal campo) e così solo domenica sapremo quale sarà la prossima avversaria della già qualificata Agribertocchi. Grande spettacolo ed emozioni a non finire anche nelle due sfide della parte bassa del tabellone con vittorie interne per Vicenza e Sangiorgese che portano le due serie alla “bella”. Dopo un tempo supplementare la Tramarossa supera Piombino (Procacci 17) con un parziale di 7-0 negli ultimi due minuti dell’overtime che rovescia una situazione che sembrava delineata. Per i veneti ottima prestazione di Corral che chiude con 23 punti e 11 rimbalzi. Equilibrio pressochè totale per tutti e quaranta i minuti anche a San Giorgio su Legnano dove i padroni di casa, al termine di una gara dal basso punteggio, hanno la meglio su Cesena che fallisce con De Fabritiis (14) il canestro della vittoria a pochi secondi dalla conclusione. Toso (11) e Rota (11 con 4/5 da due) i migliori in campo per la formazione guidata da coach Quilici.

Tramarossa Vicenza-Solbat Basket Golfo Piombino 78-76 d. 1 t.s. (Serie: 1-1)
Mamy.eu Oleggio-Agribertocchi Orzinuovi 71-77 (Orzinuovi vince la serie 0-2)
LTC S. Giorgio su Legnano-Amadori Tigers Cesena 62-61 (Serie: 1-1)
Antenore Energia Virtus Padova-ELAchem Vigevano 1955 75-74 (Serie: 1-1)
TABELLONE C – In questo tabellone già qualificate alle semifinali tre squadre. Iniziamo da San Severo che, grazie ad un parziale di 0-12 a metà dell’ultimo periodo, passa sul parquet della In Più Broker Roma (Di Simone 10) al termine di una gara vinta decisamente dalla difesa dei pugliesi (appena 57 punti concessi) trascinati da un ottimo Ruggiero (18 con 7/11 dal campo). Spettacolo ed equilibrio anche in gara due fra Corato e Palestrina e ancora una volta a prevalere sono stati i laziali grazie ad un break di 0-13 nei tre minuti conclusivi propiziato dagli eccellenti Rizzitiello (34 con 8/11 da due, 5/11 da tre e 30 di valutazione) e Beretta (23+11r con 9/13 da due). I padroni di casa escono giustamente fra gli applausi del proprio pubblico per una grande stagione disputata con Antrops (19) e Stella (13+12a) principali protagonisti dell’ultima sfida. Partita incredibile a Napoli dove Fabriano vola subito sul +19 (0-19 e 3-22) ma subisce la veemente reazione dei partenopei i quali, con un parziale di 15-0 in tre minuti si riportano sotto in apertura di secondo quarto. La seconda metà della gara poi è decisamente di marca campana con un parziale di 32-21 che la dice lunga sull’ottima difesa della formazione allenata da coach Lulli che ha avuto in Chiera (20 con 7/10 dal campo e 29 di valutazione) e Guarino 16 con 6/10 dal campo) i principali artefici del successo. Se nella parte bassa del tabellone dunque si conosce già la prima semifinale (Palestrina-Napoli), nella parte alta l’avversaria di San Severo si saprà solo dopo la decisiva gara tre fra Matera e Bisceglie. La Di Pinto Panifici infatti concede appena 47 punti agli avversari e riporta la serie in parità con grande autorità grazie in particolare all’ottima prestazione di Cantagalli (16).

In Più Broker Roma-Allianz Pazienza Cestistica San Severo 57-68 (San Severo vince la serie 0-2)
Ge.Vi. Napoli Basket-Ristopro Fabriano 71-61 (Napoli vince la serie 2-0)
Adriatica Industriale Basket Corato-Citysightseeing Palestrina 77-86 (Palestrina vince la serie 0-2)
Di Pinto Panifici Bisceglie-Olimpia Matera 64-47 (Serie: 1-1)
TABELLONE D – La serie di questo tabellone che alla vigilia poteva apparire come la meno equilibrata è l’unica invece che avrà bisogno di gara tre a conferma del fatto che nei playoff non c’è assolutamente niente di scontato. A saperlo molto meglio dopo la gara di ieri sera è certamente Caserta, vincitrice del girone D, che viene letteralmente travolta da una scatenata Nardò. I pugliesi partono benissimo (24-6) ma è nel secondo tempo che legittimano un nettissimo successo (+32) mandando alla fine in doppia cifra ben sei giocatori con Drigo (19 con 4/7 dal campo) e Zampolli (17 con 5/7 da due) migliori realizzatori. Per la Decò si salva il solo Hassan (16). Domenica la decisiva gara tre a Caserta. Vincono abbastanza agevolmente ed ottengono il pass per le semifinali invece Reggio Calabria, Chieti e Salerno. La Viola gioca in maniera ottima nei due quarti centrali (53-35 il parziale), vola sul +19 ad inizio ultimo periodo ed è brava nel finale a controllare il vano tentativo di rimonta di Pescara (Leonzio 27 con 37 di valutazione). Per i calabresi ottime prove di Carnovali (25 con 4/4 da due, 5/7 da tre e 37 di valutazione) e Paesano (20+11r con 32 di valutazione). Chieti costruisce con un eccellente secondo tempino (11-31) la vittoria sul parquet della Luiss Roma (Faragalli Serroni 22), un successo frutto della splendide prove di Gialloreto (21 con 6/8 dal campo) e Ponziani (16 con 6/9 da due). Con una prova autorevole Salerno, trascinata dal trio Maggio (22 con 6/11 da tre)-Diomede (21 con 5/10 da tre)-Sanna (17+11r con 8/9 da due) passa sul campo di Senigallia (Maggiotto 16) ed affronterà in semifinale proprio Chieti con gli abruzzesi che avranno il vantaggio del fattore campo.

Frata Nardò-Decò Caserta 90-58 (Serie: 1-1)
Luiss Roma-Europa Ovini Chieti 66-89 (Chieti vince la serie 0-2)
Viola Reggio Calabria-Unibasket Amatori Pescara 88-83 (Reggio Calabria vince la serie 2-0)
Goldengas Pall. Senigallia-Virtus Arechi Salerno 77-86 (Salerno vince la serie 0-2)
PLAYOUT
GIRONE A – Montecatini e Valsesia ottengono il punto del 2-0 e sono abbastanza vicine a chiudere le serie anche se, viste le prime due gare, non sembrano proprio avere le stesse le possibilità di rimonta delle rivali. I termali rossoblu infatti hanno vita facile su Siena indirizzando la gara già nel primo periodo (22-11) trascinati da un eccellente capitan Meini (17 con 5/7 da tre) e andranno ora nella città del Palio consci di poter chiudere in fretta il discorso ed ottenere la salvezza. Successo ancora una volta in volata invece per la Gessi che, grazie ad uno strepitoso Panzieri (25+10r con 3/3 da due, 6/9 da tre e 37 di valutazione), batte nuovamente una Cecina (Biancani 21 con 6/13 dal campo) alla quale è mancato ancora qualcosa ma che adesso fra le mura amiche proverà in tutti i modi ad allungare la serie ed evitare una inaspettata retrocessione.

Gessi Valsesia Borgosesia-Paradù Tuscany Ecoresort Cecina 82-76 (Serie: 2-0)

Montecatiniterme Basketball-La Sovrana Pulizie Siena 65-49 (Serie: 2-0)
GIRONE B – Grazie ad un ottimo secondo tempo (46-25), Lecco batte piuttosto facilmente per la seconda volta Lugo ed è ad un passo dalla salvezza. Per la Gimar in evidenza Teghini (13 con 6/7 da due) e Cacace (11+11r). Vittoria in trasferta e punto dell’1-1 invece per Crema che passa sul parquet di Reggio Emilia (Mastrangelo 20) grazie alle belle prove di Montanari (19 con 4/7 da tre) e Toniato (12+13r).

Gimar Basket Lecco-Orva Lugo 86-67 (Serie: 2-0)

Bmr Basket 2000 Reggio Emilia-Pallacanestro Crema 77-84 (Serie: 1-1)
GIRONE C – Vittoria stavolta più agevole e 2-0 che mette una seria ipoteca sulla salvezza per Teramo che, grazie ad un parziale di 20-2 a cavallo fra la seconda metà del terzo periodo e l’inizio del quarto, supera Campli (Raicevic (19 con 8/12 dal campo) con Canelo (18 con 6/11 dal campo) top scorer per i padroni di casa. Altro nettissimo successo per Porto Sant’Elpidio su Catanzaro, propiziato in questa circostanza da un eloquente 28-6 nel secondo tempino che indirizza una sfida nella quale Biordi (24+19r con 9/11 da due e 39 di valutazione) e Cucco (18) si sono messi in grande evidenza per i marchigiani mentre nelle fila dei calabresi si salva il solo solito Locci (20+12r con 10/14 da due e 36 di valutazione).

Adriatica Press Teramo-Globo Campli 67-51 (Serie: 2-0 Teramo)
Malloni Bk Porto Sant’Elpidio-Mastria Vending Catanzaro 77-56 (Serie: 2-0 Porto Sant’Elpidio)
GIRONE D – Valmontone ipoteca la salvezza con un ottimo secondo tempo (56-38) che consente ai laziali di superare nuovamente Catania (Gatti 18 con 7/10 da due) grazie ai soliti eccellenti Grilli (29+10r con 7/15 dal campo e 36 di valutazione) e Bisconti (17 con 7/11 dal campo). Nell’altra serie clamoroso ma meritatissimo nuovo successo esterno di Pozzuoli sul parquet di Palermo per un totalmente inaspettato 0-2. I campani ancora una volta nella seconda metà della gara cambiano il volto del match con un parziale di 35-49 propiziato dalla coppia Thiam (21 con 8/14 da due)-Tessitore (17). Ai siciliani non sono bastate le buone prove di Caronna (17+11r con 7/13 da due) e Peroni (17 con 5/9 da tre) e ora la retrocessione è molto vicina.

Green Basket Palermo-Bava Virtus Pozzuoli 79-88 (Serie: 0-2 Pozzuoli)
Special Days Virtus Valmontone-Alfa Basket Catania 89-67 (Serie: 2-0 Valmontone)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy