SERIE B – Il punto su Playoff e Playout

SERIE B – Il punto su Playoff e Playout

Il commento dopo gara tre del primo turno dei playoff e dei playout della serie B Old Wild West.

di Simone Franco

PLAYOFF
TABELLONE A – Saranno Faenza e Firenze le avversarie in semifinale rispettivamente di Omegna e Milano. La Rekico vince una incredibile gara tre contro San Miniato, una partita pazza che ha visto i neroverdi volare sino al +22 ad inizio del secondo tempo per poi subire la stupenda rimonta della formazione allenata da coach Barsotti capace di passare avanti nel punteggio sul +3 a due minuti dalla fine. Un canestro certamente non facile da realizzare da parte di Fumagalli a 3″ dalla sirena conclusiva regala il sorpasso finale a Faenza che nel prossimo turno affronterà dunque Omegna. Da sottolineare nelle fila dei padroni di casa le ottime prove di Venucci (27) e Sgobba (16 con 6/7 da due) mentre per i toscani molto bene Preti (19), principale artefice della rimonta. Tutto molto facile invece per Firenze che soffre solo nel primo quarto e mezzo di gioco prima di travolgere Cremona, lasciata ad appena 58 punti segnati. Miglior realizzatore della sfida per i viola di coach Niccolai, prossimi avversari in semifinale di Milano, l’ottimo Genovese che ne mette a referto 18 con 7/13 dal campo.

Rekico Faenza-Credit Agricole Blukart San Miniato 70-69 (Faenza vince la serie 2-1)
All Food Fiorentina Basket Firenze-Juvi Cremona 1952 Ferraroni 86-58 (Fiorentina Basket vince la serie 2-1)

Così le semifinali (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 in programma domenica 12 maggio):
Paffoni Omegna-Rekico Faenza
Super Flavor Milano-All Food Fiorentina Basket Firenze
TABELLONE B – Due “belle” su tre molto equilibrate in questo tabellone ma alla fine nessuna sorpresa con il fattore campo e il pronostico pienamente rispettati. Ottima prima parte di gara per Vigevano che poco prima dell’intervallo si trova sul +19 ma nel secondo tempo cambiano completamente le cose e Padova rimonta trovandosi anche in vantaggio di due lunghezze ad una quarantina di secondi dalla sirena quando il top scorer dei padroni di casa Benzoni (23 con 8/15 dal campo) segna la tripla che fissa il punteggio sul 72-71 finale. Per l’ELAchem, che in semifinale affronterà Orzinuovi, bene anche Panzini (19 con 7/11 dal campo) mentre ottima prestazione nelle fila dei veneti di Motta (23). Grande battaglia sportiva ed equilibrio rotto solo nei trenta secondi conclusivi anche a Piombino dove i padroni di casa, in una gara dove le difese hanno nettamente prevalso sugli attacchi, piegano una mai doma Vicenza con un parziale di 20-10 nell’ultimo periodo. Sugli scudi per il Golfo Mazzantini (16 con 5/9 da due) e Persico (11+13r) mentre per la Tramarossa molto bene Campiello (20 con 9/13 da due). Nel prossimo turno i gialloblu allenati da coach Andreazza sfideranno Cesena. I Tigers infatti, dopo un inizio difficoltoso (-7 al 9′), mettono a segno un break di 28-6 che gira la partita e consente loro di ottenere un successo agevole sulla Sangiorgese (Roveda 16). Da sottolineare nelle fila dei padroni di casa l’ottima prestazione di squadra con ben sei giocatori andati in doppia cifra con Brkic (20) miglior realizzatore.

ELAchem Vigevano 1955-Antenore Energia Virtus Padova 72-71 (Vigevano vince la serie 2-1)
Solbat Basket Golfo Piombino-Tramarossa Vicenza 62-56 (Piombino vince la serie 2-1)
Amadori Tigers Cesena-LTC S. Giorgio su Legnano 87-68 (Tigers Cesena vincono la serie 2-1)   

Così le semifinali (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 in programma domenica 12 maggio):
Agribertocchi Orzinuovi-ELAchem Vigevano 1955
Solbat Basket Golfo Piombino-Amadori Tigers Cesena
TABELLONE C – Sarà Matera l’avversaria in semifinale di San Severo. Nell’unica gara 3 di questo tabellone infatti l’Olimpia batte con grande autorità Bisceglie in una partita che ha visto stare praticamente sempre avanti i padroni di casa anche se mai con un vantaggio importante. Alla fine i migliori realizzatori per la formazione allenata da coach Origlio risultano Merletto (18 con 30 di valutazione) e Iannilli (18+11r con 9/12 da due e 29 di valutazione), nelle fila dei pugliesi invece bene il solo Smorto (16 con 7/11 da due). Nell’altra semifinale, già decisa dopo le gare 2, si affronteranno Palestrina e Napoli.

Olimpia Matera-Di Pinto Panifici Bisceglie 81-70 (Matera vince la serie 2-1)

Così le semifinali (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 in programma domenica 12 maggio):
Allianz Pazienza Cestistica San Severo-Olimpia Matera
Citysightseeing Palestrina-Ge.Vi. Napoli Basket
TABELLONE D – Clamoroso colpo di scena in questo tabellone nel quale esce la grande favorita nonchè vincitrice del girone D ovvero sia Caserta. I campani perdono per la prima volta in stagione in casa e lo fanno nella gara più importante della stagione quella che le vedeva opposti nella decisiva gara 3 a Nardò. La Frata disputa una partita straordinaria, praticamente perfetta anche dal punto di vista emotivo. Infatti la partenza dei pugliesi non è delle migliori visto che dopo circa sei minuti si trovano sotto già di undici lunghezze ma poi, con un parziale di 9-30, ribaltano la situazione e contengono il tentativo di contro-rimonta da parte dei padroni di casa trascinati dal pubblico. Splendide prestazioni di Ingrosso (23 con 4/7 da tre), Zampolli (16) e Drigo (13+11) nella formazione guidata da coach Quarta la quale, dopo essersi guadagnata i playoff solo nelle ultime giornate, compie la clamorosa impresa di espugnare il parquet di una Decò molto deludente e assai al di sotto delle proprie possibilità nelle quali fila si salva il solo Dip (23 con 11/13 da due e 34 di valutazione). In semifinale Nardò si troverà di fronte Pescara dopo l’esclusione dal campionato da parte della FIP di Reggio Calabria mentre nella parte bassa del tabellone ci sarà la sfida tra Chieti e Salerno.

Decò Caserta-Frata Nardò 70-77 (Nardò vince la serie 1-2)

Così le semifinali (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 in programma domenica 12 maggio):
Unibasket Amatori Pescara-Frata Nardò
Europa Ovini Chieti-Virtus Arechi Salerno
PLAYOUT
GIRONE A – Arriva il momento di festeggiare la salvezza per Montecatini che passa anche sul parquet di Siena e chiude la serie sul 3-0. La vittoria dei termali però è stata tutt’altro che facile con i padroni di casa ottimi per tre quarti prima di crollare nell’ultimo periodo (13-31 il parziale). A trascinare i termali sono stati senza dubbio Galli (19 con 5/9 da tre) e Moretti (17+10r con 7/10 da due e 29 di valutazione) mentre per la Sovrana Pulizie, che retrocede in serie C, bene Pucci (17) e Casoni (15+17r). Nell’altra sfida salvezza, Cecina riesce ad accorciare le distanze portandosi sull’1-2. La formazione di coach Russo comanda la gara con Valsesia sin dalle prime battute ma non riesce mai a chiuderla dovendo soffrire fino alla fine prima di poter gioire. Mennella (23 con 6/10 dal campo) chiude miglior realizzatore per i toscani ma è straordinaria la prestazione di Cicchetti che mette a segno una doppia doppia da 22 punti (7/14 da due) e 20 rimbalzi chiudendo con un eccellente 40 di valutazione. Nelle fila dei piemontesi 20 punti a testa per Gloria (8/13 da due) e Cernivani (20). Mercoledì si torna in campo sempre al Palasport Franco Poggetti per gara 4.

La Sovrana Pulizie Siena-Montecatiniterme Basketball 78-87 (Montecatini vince la serie 0-3) – La Sovrana Pulizie Siena retrocessa in Serie C
PARADU’ Tuscany Ecoresort Cecina-Gessi Valsesia Borgosesia 71-63 (Serie: 1-2 Borgosesia)

Il programma di gara 4:
08/05/2019 21:00 PARADU’ Tuscany Ecoresort Cecina-Gessi Valsesia Borgosesia
GIRONE B – Obiettivo salvezza centrato senza grosse difficoltà per Lecco che chiude in tre partite la serie contro Lugo con una vittoria in trasferta con grande autorità ed ancora una volta con una ottima difesa. Per la Gimar bella prova di Cacace (21 con 6/8 dal campo e 27 di valutazione) mentre nelle fila dell’Orva, retrocessa in serie C, bene il solo Leardini (18 con 7/12 dal campo). Grazie ad una strepitosa partenza, concretizzatasi con un parziale di 29-13 nel primo quarto, Crema batte Reggio Emilia e si porta sul 2-1 nell’altra serie di questo girone. Per la verità i padroni di casa subiscono la rimonta degli avversari che si riportano sul -6 in avvio di secondo tempo, ma sono bravi a riprendere in mano il match ed a chiudere vittoriosi con Montanari (27) principale artefice del successo dei lombardi.

Pallacanestro Crema-Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 78-61 (Serie: 2-1 Crema)

Orva Lugo-Gimar Basket Lecco 60-78 (Lecco vince la serie 0-3) – Orva Lugo retrocessa in Serie C

Il programma di gara 4:
08/05/2019 21:00 Pallacanestro Crema-Bmr Basket 2000 Reggio Emilia
GIRONE C – Anche il terzo atto del derby abruzzese fra Campli e Teramo finisce con il successo dell’Adriatica Press che, grazie in particolare alle buone prove di Lagioia (12 con 4/7 da tre) e Canelo (12 con 5/8 dal campo), chiude sul 3-0 ottenendo la salvezza e mandando in serie C il Globo. Finisce anche l’altra serie di questo girone che sancisce la retrocessione di Catanzaro battuta anche in casa da una Malloni Porto Sant’Elpidio che ora avrà a disposizione altre due possibilità in campo neutro nel concentramento nazionale (la prima contro Pozzuoli) per guadagnarsi la permanenza in questa categoria. Nelle fila dei marchigiani, vittoriosi con una certa facilità anche in questa circostanza, molto bene Marchini (24 con 9/17 dal campo).

Globo Campli-Adriatica Press Teramo 58-76 (Teramo vince la serie 0-3) – Globo Campli retrocessa in Serie C
Mastria Vending Catanzaro-Malloni Bk Porto Sant’Elpidio 54-71 (Porto Sant’Elpidio vince la serie 0-3) – Mastria Vending Catanzaro retrocessa in Serie C
GIRONE D – Partita molto intensa decisasi solo nei secondi finali a Catania dove i padroni di casa si arrendono per la terza volta su tre a Valmontone che passa grazie ad un canestro di Pichi. Grazie a questo successo, propiziato in particolare dagli ottimi Scodavolpe (21 con 5/7 da tre) e Grilli (16), i laziali ottengono la salvezza mentre i siciliani retrocedono dopo appena un anno dal ritorno in serie B. A seguire l’Alfa in serie C è Palermo che cade anche sul parquet di Pozzuoli subendo un pesante cappotto nell’altra sfida di questo girone. Al termine di un match anche questo molto equilibrato, i campani hanno la meglio con un parziale di 6-1 nel finale con Smorra (15 con 5/7 dal campo) e Errico (9+13r con 32 di valutazione) principali protagonisti. Adesso la Bava Virtus è attesa dal concentramento nazionale nel quale avrà due possibilità per ottenere la salvezza.

Bava Virtus Pozzuoli-Green Basket Palermo 74-69 (Pozzuoli vince la serie 3-0) – Green Basket Palermo retrocessa in Serie C

Alfa Basket Catania-Special Days Virtus Valmontone 74-75 (Valmontone vince la serie 0-3) – Alfa Basket Catania retrocessa in Serie C

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy