Serie B. Impresa Campli, la Poderosa cade alla nona

Serie B. Impresa Campli, la Poderosa cade alla nona

Commenta per primo!

Incerottata, imperfetta ma con un cuore grande così. Una Dino Bigioni Shoes eroica quella che lascia a Campli la sua imbattibilità cedendo però solo dopo due supplementari al cospetto della Globo Infoservice padrona di casa. Con Trionfo bloccato dall’influenza in panchina solo ad onor di firma e Rossi a lasciare il campo per un problema alla caviglia dopo un primo tempo in cui aveva trascinato i gialloneri con 16 punti, la Poderosa, come a Senigallia, riemerge dal -13 di metà terzo quarto e trova l’incredibile pareggio sulla sirena con la tripla di capitan Gatti. I gialloneri danno battaglia fino al 50’, ma alla lunga prevale la maggiore freschezza dei padroni di casa. Sarebbe ingeneroso, comunque, puntare il dito sulle mancanze di una squadra che, soprattutto nella prima metà di gara, ha sofferto a rimbalzo e non ha sempre trovato le migliori soluzioni in attacco. I gialloneri sono andati oltre i propri limiti riuscendo a riacciuffare una partita che sembrava ormai andata a metà del terzo periodo, quando un maestoso Fattori (28 punti alla fine) aveva messo alle corde la difesa della Dino Bigioni, la quale, dopo il 2-8 iniziale, è franata fino al 48-35 di metà terzo periodo.

Nel momento più difficile, però, anche stavolta la Dino Bigioni Shoes ha mostrato tutte le sue qualità a livello di temperamento e lucidità. La difesa giallonera, mescolando zona e uomo, ha iniziato a tagliare i rifornimenti a Fattori e Di Giuliomaria e mattone su mattone la rimonta si è concretizzata fino al canestro del +3 di Fabi (57-60 a 3’ dalla sirena dei regolamentari). Un 7-0 tutto firmato Fattori pareva spingere i due punti verso Campli, ma la risposta della Poderosa era di pure cuore e con Gatti trovava sulla sirena la bomba del pareggio (65-65). Il primo overtime vede le due squadre equivalersi, ma nel finale la Dino Bigioni, finita di nuovo a -3, prima impatta con un libero di Fabi e il rimbalzo d’attacco di Sanna convertito in due punti, poi avrebbe pure il tiro della vittoria con Di Trani, che, morso dai crampi, si vede sputare dal ferro la bomba del successo. Nel secondo supplementare, la Poderosa non ne ha più, Petrazzuoli e Petrucci sparano dall’arco e ai gialloneri non restano che gli applausi.

Queste le parole di coach Steffè al termine dell’incontro: “A caldo il primo pensiero è che Campli è stata bravissima a trovare sempre le risorse per ribattere quando riuscivamo a raggiungerli. Sarebbe troppo facile dire che eravamo in 2 o 3 in meno, invece di parlare di questo voglio parlare di chi ha giocato ed è andato oltre i propri limiti, dando anche di più di quello che potevano. Per un allenatore avere un gruppo di ragazzi così dà senso al suo lavoro e dà credito a giocatori veri, che non mollano mai e che per episodi hanno perso. Qualche saggio dice che non si perde mai: si vince o si impara. Io credo a metà in questo, perché resta comunque una partita persa. Ora il primo pensiero dovrà andare al recupero fisico degli infortunati, consci del fatto che in ogni caso abbiamo perso. Per cui dovremo capire dove lavorare per prepararci alla prossima partita, che sarà comunque importante. Ripartiamo comunque dal fatto che questo è un gruppo davvero super”

GLOBO INFOSERVICE CAMPLI – DINO BIGIONI MONTEGRANARO 96-91 d.2 t.s.

CAMPLI: Montuori 9, Bottioni 2, Di Giuliomaria 21, Duranti, Petrazzuoli 13, Fattori 28, Petrucci 9, Serroni 14, Ruggiero ne, Mirone. All.: Millina.

MONTEGRANARO: Fabi 10, Sanna 16, Gatti 13, Rossi 16, Marzullo, Catakovic ne, Broglia 21, Trionfo, Di Trani 8, Rosignoli 7. All.: Steffè.

ARBITRI: Lorenzo Lupelli di Aprilia (LT) e Francesco Di Luzio di Pescara.

PARZIALI: 14-12, 21-19, 20-16, 10-18, 13-13, 18-13.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy