Serie B – La BPC Virtus Cassino cede di misura in casa di Valmontone

Serie B – La BPC Virtus Cassino cede di misura in casa di Valmontone

Inizio con sconfitta per la BPC Virtus Cassino nel campionato nazionale di Serie B 2017-18.

Commenta per primo!

Inizio con sconfitta per la BPC Virtus Cassino nel campionato nazionale di Serie B, 2017-18, che cede di misura sul parquet della Virtus Valmontone. Era la terza volta nella storia della giovane società cassinate che il team di punta rossoblù scendeva sul campo dei romani. Nelle altre due apparizioni, 2013-14 e 2016-17, i cassinati si erano imposti. Stavolta invece hanno dovuto cedere l’onore delle armi alla truppa guidata da Donato Avenia.

“Devo dire che mi aspettavo di peggio” esordisce il DS della Virtus Cassino, il dott. Leonardo Manzari“di fronte avevamo una formazione molto esperta. Si perché, al di là delle parole, bisogna poi vedere chi scende realmente sul parquet e giocatori forti ed esperti come Bisconti, Ferraro, Rischia e Pierangeli farebbero le fortune di qualunque team in questa categoria. Per cui dire che siamo scesi sul parquet di una formazione piena di giovani non corrisponde al vero. Anche noi abbiamo giovani in formazione e se vogliamo verificare il minutaggio di utilizzo di questi ultimi allora dovremmo tutti riconsiderare molte cose. Al di là di tutto la nostra formazione ha giocato bene. Panzini per me è stato il migliore in campo, peccato che noi si sia stato in serata no al tiro. Infatti se tiri 37 volte da oltre l’arco dei tre punti, spesso con i piedi a terra e con vantaggi innegabili e fai canestro in sole 8 occasioni per il 22% di media realizzativa e perdi solo di tre punti hai fatto un capolavoro, ripeto, di fronte a questo tipo di avversari esperti, solidi e ben allenati. Ma ad ogni modo andiamo avanti e pensiamo già alla prossima partita che ci vedrà impegnati contro una tostissima Catanzaro (al PalaVirtus di Cassino, sabato 7 ottobre alle ore 18.00, ndr)” continua il DS dei cassinati. Alla domanda poi sulle assenze “Non voglio rispondere, non abbiamo bisogno di questo tipo di alibi per giustificare una sconfitta come questa” afferma Manzari.Il dato innegabile come ha sottolineato il dirigente cassinate è tutto lì nelle percentuali realizzative. La BPC Virtus Cassino ha fatto ricorso al tiro da tre per ben 37 volte a fronte delle 12 volte della Virtus bianconera padrona di casa. Le percentuali realizzative sono state mostruosamente a favore del team padrone di casa, 33 a 22.

5 rimbalzi in più in totale per i padroni di casa 32 a 27 “Quindi non un abisso direi, avrebbero dovuto schiacciarci lì si pronosticava” afferma nuovamente il DS delle “V” rossoblù “ed oggettivamente non mi sembra che ciò sia avvenuto. Chapeau alla prestazione di un grandissimo giocatore quale è Bisconti. Un pivot di questa esperienza e di queste dimensioni si fa sentire. Un giocatore di questa qualità si fa apprezzare. Da amante di questo sport ne ho apprezzato i movimenti e la sagacia tattica sotto rimbalzo anche se ha utilizzato poco il pick’n’roll mi sembra. Devo poi fare i complimenti a Simone Rischia che ha dettato come suo solito i tempi ed i ritmi della formazione avversaria. Un giocatore maturo, il quale utilizzato per 30 minuti è stato in grado di alternare giocate dal perimetro a penetrazioni decisive. Comunque adesso ripeto dovremo concentrarci sul prossimo match. Voltiamo pagina” le parole di un fiume in piena, il direttore sportivo dei benedettini. La partenza di Valmontone è di quelle vere. La formazione di casa è assolutamente concentrata. Svagata e poco attenta quella degli ospiti. Dapprima Rischia e poi Bisconti mettono subito il marchio al match. Il pivot padrone di casa sfrutta fin da subito i suoi centimetri ma anche i pochi aiuti dei piccoli cassinati, prima che l’ex Palestrina metta a segno ben 7 punti di seguito, 13 a 5 al quarto minuto per indurre Vettese a chiedere timeout.

Dopo la sospensione Cassino esce benissimo dalla panchina con due azioni ben congegnate con Cena e Sergio. I cassinati sembrano aver registrato la difesa e tornano e tornano a -2 grazie alla bomba di Sergio che però commette il secondo fallo e deve limitare l’aggressività su Bisconti, il quale scrive il 22-15 con cui si va alla prima pausa. I padroni di casa toccano il +9 in apertura di secondo quarto ma Cassino a questo punto cambia l’inerzia della gara grazie alle giocate di Petrucci e all’assetto con quattro piccoli mentre in cabina di regia c’è il giovanissimo Di Poce. Importante anche il contributo di Di Poce in uscita dalla panchina per una Virtus che prova la fuga, stoppata da una tripla di Rischia e dal solito Bisconti prima dell’intervallo lungo. Cassinati però sempre in vantaggio 41 a 38.

Nel secondo tempo la partita si fa più maschia. Si devono registrare diverse infrazioni e fra tecnici e antisportivi pensare a fare canestro diventa davvero difficile anche perché la coppia arbitrale non appare troppo sicura nella gestione dell’incontro. Pietrangeli e Mathlouthi riportano avanti Valmontone mentre Bisconti viene graziato dopo essere venuto a contatto con Panzini. Sergio deve uscire dopo aver commesso il quarto fallo ma Cassino non sbanda grazie alla classe di Carrizo: 55-56 al 30’. Tanta intensità e pochi canestri anche nel quarto periodo ma i cm di Bisconti continuano a fare la differenza e portano Valmontone sul +5 a metà frazione. Cassino prova a scuotersi con due palle rubate consecutive ma non segna mai contro la difesa schierata, così Valmontone allunga sul +7 a 3′ dalla fine. Cena spaventa i padroni di casa con la tripla del -4 ma nel finale i padroni di casa sono implacabili dalla lunetta e portano a casa la prima vittoria stagionale.

Virtus Valmontone – BPC Virtus Cassino 73-70
Parziali : 22-15, 16-26, 17-15, 18-14

Virtus Valmontone: Bisconti 26 (10/16, 0/1), Rischia 17 (4/8, 2/4), Pierangeli 13 (1/3, 2/3), Ferraro 7 (2/5, 0/2), Mathlouthi 4 (2/4, 0/0), Di Francesco 4 (2/3, 0/1), Gentili 2 (0/1, 0/1), Ugolini 0 (0/0, 0/0), Scodavolpe 0 (0/0, 0/0), Misolic 0 (0/0, 0/0), Aatata 0 (0/0, 0/0) All. Avenia
Tiri liberi: 19 / 25 – Rimbalzi: 32 5 + 27 (Pierangeli 7) – Assist: 12 (Mathlouthi 3)
BPC Virtus Cassino: Nicolò Petrucci 25 (6/8, 3/13), Enzo Cena 13 (2/4, 2/8), Maurizio Del testa 7 (0/2, 2/5), Biagio Sergio 7 (2/4, 1/2), Manuel Carrizo 6 (3/4, 0/3), Giuseppe Di Poce 6 (1/1, 0/1), Lorenzo Panzini 4 (1/3, 0/4), Fabrizio De Ninno 2 (1/1, 0/1), Robert Banach 0 (0/0, 0/0), Fabio Guglielmo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 20 – Rimbalzi: 27 7 + 20 (Enzo Cena 10) – Assist: 7 (Manuel Carrizo 3) All. Vettese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy