Serie B. La Fiorentina cresce, ma la vittoria è dell’Urania

Serie B. La Fiorentina cresce, ma la vittoria è dell’Urania

Commenta per primo!

Urania Milano-Fiorentina Basket 68-59
URANIA MILANO: Ganguzza 2, Stijepovic 10, Marra 4, Torgano 5, Valentino ne, Paleari 17, Maiocchi ne, Bettin, De Min 13, Mariani 7. All. Ghizzinardi
FIORENTINA BASKET: Giampaoli 12, Bojovic ne, Marusic 12, Baggio ne, Lasagni 5, Facchino, Vignali 4, Tourè 15, Di Giacomo 1, Caroli 11. All. Salieri
ARBITRI: Bartolomeo di Cellino San Marco (Br) e Marzo di Lecce
PARZIALI: 18-12, 32-22, 46-35

 

Con la vittoria nell’anticipo del sabato, Urania raggiunge temporaneamente la vetta della classifica.68-59 il punteggio finale, con la vittoria dei Wildcats sulla formazione Fiorentina.Gara a tratti molto piacevole, con canestri in striscia che hanno divertito il pubblico presente.Urania sempre in controllo dall’inizio alla fine del match.Milano sospinta da Paleari, Stijepovic e Mariani, trovano con piacere una prova di sostanza da Thomas da De Min.Il friulano ancora alla ricerca del ritmo partita, dopo un anno di stop, strappa la prima convincente prova in maglia milanese. Con 13 punti (6/8 da 2P), 8 rimbalzi e 5 assist in 28 minuti, scrive il primo score degno di nota, dando segnali molto confortanti a Coach Ghizzinardi.Segnali molto positivi anche da Federico De Bettin. Al suo primo anno da starting five, aveva fin qui subito, forse, la pressione del ruolo. Nel match di ieri, ha ritrovato la verve che lo ha contraddistinto nel passato, giocando una partita solida da entrambi i lati del campo, segnando 10 pti (2/4 3P), distribuendo 6 assist.Poprio De Min mette i primi due sul tabellone, ma il primo quarto sarà contraddistinto da un ritmo contenuto, che Urania controlla, senza mai costruire però un vantaggio consistente.All’uscita dal time-out a 6” dal termine del primo quarto, Paolino Marra (’98) appena entrato in campo lascia un piazzato da 6 mt. che sulla sirena blocca sul 18-12 il primo parziale.Con il secondo quarto, Milano allunga anche alla doppia cifra, merito della “maestria” di capitan Paleari, che mette 8 pti in 6’ minuti, sebbene Firenze, guidata dalla forza prepotente del duo Tourè-Marusic, dia sempre il segnale di non voler uscire dal match.Si conclude sul 32-22 il primo tempo.All’uscita dall’intervallo lungo, inizia con la bomba di De Bettin su assist di Mariani, che porterà i Wildcats fino al massimo vantaggio con il +15 all’8’, per poi chiudere sul 46-35 al 30’.L’ultimo periodo, nonostante l’ex-Montichiari Caroli (come anticipato da Ghizzinardi) e Giampaoli , mettano a segno 14 pti in due (7+7), lasciano a Milano la tranquillità di aggiudicarsi i due punti finali.Si scrive quindi 3V1P sul record, che deve far crescere la convinzione di essere sulla strada giusta.Domenica trasferta molto impegnativa, sul campo di Bergamo, costruita in estate con l’obiettivo ambizioso di puntare alle fasi finali.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy