Serie B – La LUISS espugna Patti e resta in vetta

Serie B – La LUISS espugna Patti e resta in vetta

Terzo successo consecutivo per l’ASD LUISS che torna a vincere anche lontano da Roma ed espugna il campo di Sport è Cultura Patti con il risultato di 70-62.

Commenta per primo!

SPORT È CULTURA PATTI – ASD LUISS ROMA 62-70

Parziali: 9-16; 28-28; 36-51.

Sport è Cultura Patti: A. Sidoti 7, Ettaro ne, Babilodze 9, A. Sidoti 2, Costantino 16, Cicivè 3, Bolletta 4, Waldner 2, Gullo 14, Busco 7. All: Sidoti.

ASD LUISS Roma: Pozzetti 9, Bristot, Miriello 3, Sanguinetti, Scuderi 9, Ramenghi 14, Bonaccorso, De Dominicis 17, Beretta 14, Di Fonzo 4. All: Paccariè.

Terzo successo consecutivo per l’ASD LUISS che torna a vincere anche lontano da Roma ed espugna il campo di Sport è Cultura Patti con il risultato di 70-62. Settima vittoria stagionale per la formazione di Paccariè che dopo 8 giornate si conferma in testa al girone C del campionato nazionale di serie B, in compagnia di Valmontone e Napoli, a 14 punti. Un risultato importantissimo che conferma il percorso straordinario compiuto finora dalla giovane squadra luissina, che ha vinto con merito la terza trasferta siciliana, grazie ad un’altra prestazione corale molto positiva per Scuderi e compagni, che hanno a tratti dominato, poi subìto in due occasioni il rientro dei mai domi padroni di casa, senza poi perdere la concentrazione per uscire da alcune fasi difficili del match e riuscendo così a restare compatti anche quando i siciliani si sono portati sul -3 a pochi minuti dalla sirena finale.

Per i luissini, ancora una grande gara quella di Francesco Ramenghi, che ha festeggiato nel migliore dei modi i 24 anni compiuti ieri, realizzando 14 punti, catturando 8 rimbalzi e subendo 10 falli, sfiorando quindi la tripla-doppia. In doppia cifra anche Piero De Dominicis, che ha messo a segno 17 punti e conquistato 6 rimbalzi, ed Eugenio Beretta che ha chiuso la sua gara con 14 punti e 8 rimbalzi. Sono stati invece 9 i punti messi a segno da Scuderi e Pozzetti, 4 quelli di Di Fonzo e 3 per Miriello.

CRONACA – Parte subito con il piede sull’acceleratore la LUISS che dopo tre minuti di gioco si porta sul 10-0 in proprio favore grazie a 6 punti di De Dominicis e a quelli di Pozzetti e Di Fonzo. I padroni di casa si sbloccano con Sidoti e Costantino e al 7° si portano a 7 lunghezze di distanza dai capitolini: 7-14. Bolletta e Pozzetti si rispondono dal pitturato a poco più di un minuto dalla fine del primo quarto, poi le due squadre non trovano più la via del canestro e il primo parziale si conclude sul 16-9 in favore degli universitari.

La seconda frazione inizia ancora in maniera positiva per i luissini che vanno a segno con i due pivot, Beretta e Ramenghi, trovando il +11 (10-22) al 13°. Ancora Ramenghi e De Dominicis trascinano la LUISS al massimo vantaggio (11-26), poi Gullo con una tripla prova a scuotere i suoi: 14-26 al 14°. Per qualche azione i due team non vanno a referto, e a sbloccare l’empasse ci pensano i liberi di De Dominicis e Beretta che consentono alla LUSIS di doppiare Patti: 14-28 al 17°. I siciliani a questo punto reagiscono e con Cicivè e Costantino si portano a -8 (20-28), poi Gullo con un’altra tripla riapre completamente i giochi costringendo Coach Paccariè al timeout: 23-28 a 90’’ dal rientro negli spogliatoi. Patti, galvanizzata dal parziale di 9-0, trova 5 punti consecutivi con Busco e trova il pareggio a pochi secondi dalla fine del quarto che si conclude così sul 28-28 grazie al parziale di 14-0 realizzato in tre minuti dagli uomini di Sidoti.

Al rientro sul parquet la LUISS trova la seconda tripla della sua gara con Scuderi (28-31) poi i canestri di Beretta e Costantino fissano ancora il punteggio sulla parità dopo 2’ di gioco: 33-33. Per oltre tre minuti i dieci in campo commettono tanti errori al tiro e in fase di impostazione del gioco, frutto anche di una grande intensità difensiva ambo i lati, dunque il punteggio non si sblocca, fino alla tripla di Miriello che arriva quando mancano 4’ al termine del terzo quarto: 33-36. Pozzetti e Scuderi consentono alla LUISS di ritrovare il +6 (33-39), con Bolletta che prova a tenere i suoi a stretto contatto, ma 3 liberi di Ramenghi e un canestro dall’area piccola di Beretta permettono al team capitolino di tornare sul +9 a un minuto dal 30°: 35-44. È proprio Beretta a trovare la tripla della nuova doppia cifra di vantaggio (35-47), poi i liberi di Capitan Scuderi e De Dominicis mandano in archivio il terzo quarto sul 51-36 in favore della squadra universitaria.

Costantino e Babilodze tanto il tutto per tutto per riaprire il match (40-51), ma la LUISS non si lascia intimorire e ancora grazie ad un ottimo De Dominicis che realizza 4 punti consecutivi, si riporta sul +15 al 32°: 40-55. Beretta, ancora dal pitturato, e la tripla di Pozzetti consentono alla formazione di Paccariè di volare sul +17 quando mancano 6’ alla sirena finale, con Patti che non riesce a reagire e la LUISS attacca con grande organizzazione: 43-60. Costantino, Sidoti e Babilodze ridanno ossigeno a Patti (48-60), Ramenghi segna il +14, poi i siciliani trascinati da Gullo e Sidoti riescono ad andare sotto la doppia cifra di svantaggio al 36°: 54-63. Babilodze e ancora Sidoti permettono alla formazione siciliana di avvicinarsi ulteriormente alla LUISS (57-63) a 3 giri di lancette dalla conclusione del match, con gli universitari che fanno fatica a concretizzare le azioni offensive, e Patti ne approfitta per trovare il canestro del -3 con l’ennesima tripla di Gullo: 60-63. Scuderi permette alla LUISS di interrompere il lungo digiuno e di bloccare il parziale di 14-3 dei padroni di casa, con un viaggio in lunetta che vale il +5 a 90’’ dal termine: 60-65. A questo punto inizia la classica roulette dei liberi: Ramenghi per la LUISS e Gullo per Patti lasciano invariato il distacco tra le due squadre a 50’’ dalla fine, con Coach Paccariè che decide di parlarci su per un minuto in vista delle ultime decisive azioni. Le squadre continuano a lottare su ogni pallone, e la LUISS pur commettendo qualche errore in attacco, difende nel migliore dei modi e i liberi di De Dominicis e Di Fonzo chiudono definitivamente i conti, con gli universitari che espugnano così il Palasport messinese con il risultato finale di 70-62.

Prossimo appuntamento per il team biancoblu, sabato 26 novembre quando al Palaluiss arriverà la Virtus Cassino, che nella gara disputata sabato sera ha battuto senza problemi Viterbo (85-65) confermandosi al secondo posto in classifica.

FONTE: Uff. Stampa ASD LUISS Roma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy