Serie B – La Viola ruggisce ancora, è colpo a Roma contro l’HSC

Serie B – La Viola ruggisce ancora, è colpo a Roma contro l’HSC

Una gara che i reggini hanno meritato di vincere ma hanno rischiato più volte di perdere clamorosamente.

di La Redazione

Di Nino Romeo

E’ vittoria al cardiopalma al PalaHoney di Roma per la Mood Project Reggio Calabria che supera una mai doma HSC con il punteggio di 77-78 proprio nei secondi finali.

Una gara che i reggini hanno meritato di vincere ma hanno rischiato più volte di perdere clamorosamente, ridando fiducia agli uomini di coach Bizzozi ai quali è mancato un pizzico di cinismo nei secondi finali per portare a casa la vittoria.

Partenza bruciante dei neroarancio che approfittano di una HSC rimasta negli spogliatoi: dopo 4 minuti è già 5-15 e coach Bizzozi è costretto a richiamare pesantemente i suoi durante un timeout. La Viola continua a macinare gioco ma negli ultimi minuti della prima frazione cala un po’ d’intensità in difesa e subisce un incredibile parziale di 9-1 che consente ai romani di chiudere il primo quarto sotto di soli tre punti (16-19).

L’HSC, galvanizzata dal break, gioca una seconda frazione con l’energia giusta per contrastare una Viola che non trova più il canestro con facilità, complice l’atletismo e la fisicità dei padroni di casa. Gara a tratti nervosa che i romani, guidati dal duo Keller-Bruni, riescono anche a ribaltare nei secondi finali del primo tempo che si chiude sul 42-41.

Un ispiratissimo Tommaso Carnovali suona la carica per i suoi nella terza frazione ed i neroarancio riprendono quota ed allungano fino al +7 (53-60), chiudendo poi il terzo quarto avanti di 5 (55-60).

Nell’ultima frazione succede di tutto: la Viola vola sul +8 (63-71) con un Carnovali “on fire” ma l’HSC è dura a morire e ricuce ancora fino al -1 a 41” dal termine (72-73). Secondi finali al cardiopalma: si gioca prevalentemente dalla lunetta. I neroarancio si portano sul +3 ed hanno, con Alessandri, i due liberi per chiudere la gara: è 1 su 2 per Filippo e Di Simone piazza subito la tripla del -1 (77-78) a 6 secondi dal termine. Non è finita: la Viola regala clamorosamente palla agli ospiti che hanno così il tiro per vincere ma sprecano malamente non andando neanche alla conclusione.

E’ vittoria per la Viola che conquista due punti fondamentali per la corsa al quinto posto, in attesa dei risultati della Luiss Roma, unica avversaria a poter ancora ambire a rubare il posto ai reggini e prossima avversaria dei neroarancio nel sabato di Pasqua che concluderà la regular season.

CRONACA –Coach Bizzozi parte in quintetto con Bruni, Mouaha, Costi Foku e Ndzie, dall’altra parte Mecacci risponde con Alessandri, Agbogan, Fallucca, Fall e Paesano.

La gara la apre una tripla di Fallucca, per l’HSC risponde subito Costi ed è 3-3. La Viola si riporta davanti con Paesano ma Mouaha è rapidissimo a trovare il canestro sul lato opposto. Si gioca a ritmi alti ed i neroarancio trovano bene Fall sottocanestro (5-7 al 2’). Gioca bene la Mood Project e c’è tanto spazio per Allen Agbogan che va a segno dai 6.75 (5-10 al 3’); i reggini difendono e ripartono mettendo subito sotto pressione l’HSC: è Fallucca a trovare ancora il canestro dalla lunga ed è 5-13 al 4’. Coach Bizzozi ne ha viste già troppe e scatta l’immediato timeout. Tanto nervosismo in casa romana e la Viola ne approfitta per allungare con Fall (5-15 al 4’). Un antisportivo fischiato a Paesano manda in lunetta Mouaha che ne mette solo uno ed è 6-15 al 5’. I padroni di casa vanno a segno ancora dalla lunetta con Ndzie ed è 7-15 al 6’. Attacca ancora bene la Viola, trovando Fall che segna e subisce fallo per il 2+1 che vale il +11 (7-18 al 7’). Doppio 1 su 2 dalla lunetta per Mouaha ed è 9-18 al 7’. 1 su 2 di Paesano ed è + 10 Viola (9-19 al 8’). Si segna solo dalla lunetta: 2 su 2 di Di Simone ed 11-19 al 9’. Nell’ultimo minuto della prima frazione l’HSC risorge: Mouaha, colpevolmente dimenticato dalla difesa neroarancio, punisce dai 6.75 poi è Costi a realizzare l’incredibile -3 con cui si chiude il primo quarto (16-19).

Keller apre la seconda frazione con un bel canestro dalla media e l’HSC è a -1 (18-19). Antisportivo a Mouaha ed Alessandri, dalla lunetta, interrompe il break locale (18-21 al 12’). Botta e risposta Keller – Alessandri (20-23 al 13’) poi è capitan Fallucca a suonare la carica con una tripla che riporta sul +6 i neroarancio (20-26). Dall’altra parte e’ ancora un positivissimo Keller a tenere lì l’HSC (22-26 al 14’). Dopo il timeout di coach Mecacci arriva anche la tripla di Carnovali per il 22-29 ospite; 1 su 2 di Fallucca e +8 Viola al 15’ (22-30). Mano educatissima per Keller che risponde ancora con un bel canestro. Splendido assist di Alessandri per Paesano che va a realizzare, dall’altra parte si cerca sempre Keller che non tradisce neanche dalla lunetta (26-32 al 16’). Arriva anche una tripla di Di Paolo per il -3 HSC, per la Viola risponde Carnovali (29-34 al 18’). Gli arbitri omaggiano l’HSC con due liberi inesistenti ma Bruni ne realizza 1 solo; per i neroarancio è ancora Carnovali a trovare la via del canestro (30-36 al 18’). Mouaha attacca il ferro e trova il -4 (32-36) poi è Bruni ad aprire la difesa reggina per il -2 HSC. E’ Filippo Alessandri a realizzare il +4 Viola al 19’ (34-38) ma Bruni è ancora ispiratissimo ed infila la tripla del -1 (37-38). 1 su 2 di Nobile ma Roma sorprende subito i reggini con Di Paolo che viene trovato benissimo sottocanestro e realizza in un amen il 39 pari. 2 su 2 di Carnovali e nuovo +2 Viola ma Bruni è “on-fire” e scaglia la tripla con cui l’HSC chiude davanti il primo tempo (42-41)

La terza frazione si apre con un canestro di Carnovali poi è Dron a realizzare dalla lunetta per il 43-43. Tommaso Carnovali è caldo e realizza da tre punti poi assiste splendidamente Paesano per il 43-48. Dron e Mouaha riportano sul -1 gli uomini di casa ma Carnovali è “on-fire” e spara la tripla del +4 (47-51 al 26’). Devastante schiacciata di Mouaha che diverte tutto il pubblico del PalaHoney ma la Viola non si scompone e trova subito due punti con Alessandri (49-53 al 27’). E’ Bruni a riportare i suoi sul -2 poi viene armata la mano di Fallucca dai 6.75 che non sbaglia (51-56 al 28’). Botta e risposta Nobile-Mouaha poi Carnovali trova benissimo Fall da sotto per il +7 Viola (53-60). Gran canestro di Mouaha che va a realizzare il -5 con cui si chiude il terzo quarto (55-60).

1 su 2 di Fall poi è Bruni a realizzare un 2+1 che vale il -3. Invenzione clamorosa di Fallucca che segna, con parabola, da dietro il canestro ed è nuovo +5 Viola. 2 su 2 di Mouaha poi è Agbogan ad attaccare la linea di fondo e realizzare ancora (60-65 al 33’). E’ ancora un elegantissimo Fallucca a portare i neroarancio sul +7, l’HSC accusa il colpo e sbaglia due facili conclusioni con Mouaha e Bruni. Non riesce il ko a Fallucca dai 6.75 e Bruni ridà ossigeno ai suoi con la tripla del -4 al 36’ (63-67): timeout per coach Mecacci. E’ ancora Carnovali, in penetrazione, a dare il nuovo +6 ai reggini (63-69 al 36’). 2 su 3 di Carnovali dalla lunetta poi sono Keller e Bruni a tenere viva la gara con un break di 5-0 (68-71 al 37’). Azione magistrale dei neroarancio che trovano Fall da sotto per il +5 (68-73). Succede di tutto nei secondi finali: i neroarancio sprecano con Carnovali e Paesano; quest’ultimo viene anche espulso per il secondo fallo antisportivo a 41 secondi dalla fine e l’HSC ne approfitta benissimo con Costi e Bruni per riportarsi sul -1 (72-73 a 41” dal termine). Mouaha commette poi fallo in attacco su Fall ed Alessandri è freddissimo dalla lunetta (72-75 a 36” dal termine): timeout Bizzozi. 2 su 2 dalla lunetta per Alessandri e Costi ed è 74-77. Ancora Alessandri in lunetta a 10 secondi dal termine: è 1 su 2 e Di Simone spara una tripla incredibile per il -1. La Viola sbaglia tutto nella rimessa a 6 secondi dalla fine e l’HSC ha la palla per vincere la partita ma non riesce ad andare alla conclusione. Il finale al cardiopalma premia, dunque, i reggini che conquistano due punti fondamentali per la conquista del quinto posto.

IN PIU’ BROKER HSC ROMA – MOOD PROJECT VIOLA REGGIO CALABRIA 77-78

HSC ROMA: Di Simone 5, Di Paolo 5, Keller Cedric 13, Mouaha 20, Costi 9, Dron 3, Bruni 21, De Robertis, Rubinetti, B. Ndzie 1, K. Ndzie ne, Fokou. Coach: Bizzozi

VIOLA: Ciccarello ne, Alessandri 13,Grgurovic ne, Fall 12, Fallucca 17, Agbogan 5, Carnovali 21, Paesano 7, Nobile 3, Vitale. Coach: Mecacci

Arbitri: Biagio Napolitano di Quarto (NA) – Nicola Tammaro di Montecorice (SA)

Parziali:16-19; 42-41; 55-60

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy