Serie B: leggere modifiche al criterio geografico in vista? Ecco i quattro gironi “virtuali”

Serie B: leggere modifiche al criterio geografico in vista? Ecco i quattro gironi “virtuali”

Commenta per primo!

Secondo i colleghi di Spicchi d’Arancia, si va verso una modifica dei criteri geografici di composizione dei 4 gironi della serie B 2015-2016. Ecco la risultante:

Girone A – 4 piemontesi (Trecate, Cus Torino, Oleggio e Valsesia) + 6 emiliane (Piacenza, Cento, Forlì, Faenza Sant’Arcangelo di Romagna e Rimini)  + 6 toscane (Cecina, Piombino, Livorno, Etrusca San Minato, Monsummano, Bottegone).

Girone B –  12 lombarde (Robur Varese, Sangiorgese, Mortara, Pavia, Urania Milano, Desio, Lecco, Crema, Orzinuovi, Montichiari, Bergamo, Alto Sebino) + 2 venete (Vicenza e Padova) + 2 friulane (Pordenone e Udine).

Girone C – 8 laziali (Luiss Roma, Cassino, Palestrina, Eurobasket Roma, Viterbo, Fondi, Stella Azzurra Roma, Scauri) + 4 marchigiane (Falconara), Porto Sant’Elpidio, Montegranaro, Senigallia) + parte dell’Abruzzo (Giulianova e Pescara, che ha chiesto di disputare il girone C).

Girone D – 3 abruzzesi residue (Vasto, Ortona e Campli) + 2 molisane (Venafro e Isernia) + 3 campane (Agropoli, Maddaloni e Scafati) + 6 pugliesi (Monteroni, Taranto, Martina Franca, Mola, Bisceglie e San Severo) + Catanzaro e Palermo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy