SERIE B. Libero di Abassi e stoppata di Naso. Catanzaro supera Viterbo all’ultimo respiro

SERIE B. Libero di Abassi e stoppata di Naso. Catanzaro supera Viterbo all’ultimo respiro

Commenta per primo!

Torna alla vittoria la Mastria Vending Catanzaro contro la Stella Azzurra Viterbo, regalando al suo pubblico un’altra gara vietata ai deboli di cuore ma dal lieto fine. Per oltre 25′ i giallorossi hanno condotto la gara senza particolari problemi, arrivando al massimo vantaggio (37-22 al 21′), dopo aver esibito una difesa pressoché impenetrabile (22 punti concessi nei primi due quarti), nonostante il dazio pagato a rimbalzo nei confronti degli avversari. Poi però l’intensità difensiva di Carpanzano e compagni andava scemando e in più anche in attacco la loro manovra risultava poco fluida. E’ infatti da palle perse in attacco che Catanzaro subiva contropiedi letali dai laziali, che rimontavano inesorabilmente nel quarto periodo e arrivavano addirittura a condurre per due volte nell’ultimo 1’40” per 60-63 e 63-66. Qui però a risultare decisiva era la situazione falli, con Viterbo che aveva già raggiunto il bonus al contrario di Catanzaro. La gestione offensiva della Stella Azzurra lasciava a desiderare e dall’altra parte i falli commessi su Naso, Carpanzano e Abassi si tramutavano in sei tiri liberi. 100% per i primi due, per l’ex Bisceglie, a 2” dalla sirena faceva 1/2, quanto bastava per portare in vantaggio i suoi. Coach Cardoni chiamava il time-out per potersi ritrovare nella metà campo avversaria, ma la tripla di Mathlouthi veniva stoppata da Naso e il PalaPulerà poteva tirare un sospiro di sollievo. Per il Catanzaro un altro passo verso la salvezza è stato fatto, ma i giallorossi dovranno comunque lavorare molto sulla fase difensiva per cercare di eliminare quelle amnesie che possono costare caro nel corso di un torneo disputato finora in maniera egregia in termini di prestazioni e di punteggi. Quello del mantenimento della concentrazione per tutto il match è di sicuro l’anello mancante di un roster che ha dimostrato di saper lottare e tenere testa alla gran parte delle formazioni impegnate in questo difficile campionato di serie B nel girone C. Da questo punto di vista coach Cattani non ha dubbi anche se, al termine della partita, ha voluto sottolineare come sia fondamentale continuare a lavorare molto senza farsi trascinare dal senso di appagamento per i risultati sinora ottenuti.

Abbiamo conquistato due punti importantissimi – ha dichiarato – perché siamo riusciti ad agganciare Viterbo che ha dimostrato di valere la posizione che ha in classifica. Detto ciò non sono soddisfatto della gestione finale della gara perché viviamo una situazione d’emergenza. Abbiamo chiuso il primo quarto di dodici punti avanti e siamo stati in vantaggio di dieci punti per quasi tutto il terzo quarto. Poi abbiamo avuto il solito calo, che non è di tipo fisico, ma che deriva dal fatto di non saper gestire mentalmente il vantaggio”. “La fase difensiva deve essere molto più costante di quanto visto contro Viterbo e questo – ha concluso il coach giallorosso – è un gap che sicuramente colmeremo già a partire dai prossimi impegni”.

Proprio domenica prossima potrà essere l’occasione giusta per migliorare anche questo aspetto infatti la Mastria Vending Catanzaro sarà impegnata in casa di Maddaloni, un avversario da prendere con le molle nonostante la situazione di classifica non ottimale.

Mastria Vending Catanzaro – Terra di Tuscia Stella Azzurra VT 67-66

(19-16, 15-6, 19-23, 14-21)
Mastria Vending Catanzaro: Gianluca Carpanzano 23 (5/8, 3/5), Luca Calabretta 1), Davide Naso 13 (2/3, 1/6), Domenico Latella 6 (2/3 da tre), Fehni Abassi 5 (2/4, 0/2), Tomas Di Dio 8 (3/4, 0/3), Giacomo Sereni 11 (3/7, 0/1), Antonio Infelise, Armando Cossari N.E.: Antonio Rotundo
Tiri Liberi: 19/25 – Rimbalzi: 23 21+2 (Davide Naso 6) – Assist: 5 (Giacomo Sereni 2)
Terra di Tuscia Stella Azzurra VT: Michele Peroni 15 (1/5, 4/5), Giulio Cianci 5 (1/2, 1/2), Semir Giotto Mathlouthi 6 (2/6, 0/1), Valerio Marsili 11 (4/13 da due), Marco Giancarli 12 (3/5, 2/6), Andrea Meroi 3 (1/1 da tre), Riccardo Rovere 3 (1/4, 0/2), Fabio Marcante 11 (4/8, 0/2) N.E.: Fallou Ndiaye
Tiri Liberi: 10/19 – Rimbalzi: 33 17+16 (Fabio Marcante 11) – Assist: 5 (Fabio Marcante 3) – Cinque Falli: Valerio Marsili

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy