Serie B: Luiss – Palermo, crocevia per il terzo posto

Serie B: Luiss – Palermo, crocevia per il terzo posto

Ci sono partite e partite. Esistono quelle normali di una stagione regolare, ma esistono anche quelle che in una stagione regolare hanno una valenza maggiore di altre. Ed è così che si inquadra la gara di domani al al PalaLuiss di Roma tra i padroni di casa ed un’Aquila Palermo reduce da quattro vittorie consecutive.

Commenta per primo!

Di Giovanni Trovato

Ci sono partite e partite. Esistono quelle normali di una stagione regolare, ma esistono anche quelle che in una stagione regolare hanno una valenza maggiore di altre. Ed è così che si inquadra la gara di domani al al PalaLuiss di Roma tra i padroni di casa ed un’Aquila Palermo reduce da quattro vittorie consecutive e lanciata a caccia del terzo posto dove attualmente staziona Palestrina, e considerando l’attuale situazione di Napoli, tutto appare possibile. La formazione romana è un pò la mina vagante di questo campionato. Squadra strana quella universitaria, spesso forte con le squadre di livello mentre con le cosiddete “piccole” ha subito delle battute d’arresto imprevedibili. La squadra allenata da coach Andrea Paccariè, ha in Chiatti, Marcon, Rambaldi e l’ex Catanzaro Andrea Scuderi i punti di forza, che rendono i capitolini una squadra imprevedibile. Ancora in corsa per l’ultimo posto utile per i play off è meglio non fidarsi di una formazione che al momento ha, tuttavia, subito 12 sconfitte a fronte di 13 vittorie, con una differenza canestri di più 5 con 1867 punti realizzati e 1862 subiti. Di contro un’Aquila, che reduce dal faticoso successo conro la Stella Azzurra Roma di domenica scorsa, cerca la condizione migliore per presetarsi al meglio a maggio ai play off e soprattutto nella migliore posizione possibile. Palestrina è distante solo due punti e la differenza canestri sorride ai palermitani di coach Tucci. Recuperato dall’infortunio Marcello Cozzoli tuttavia, in evidente ritardo di condizione, una settimana fà, l’Aquila cercherà di sfuttare il gioco collettivo sul quale il tecnico avellinese ha puntato con grandi risultati, puntando sulla grandissima condizione fisica e mentale dell’asse Merletto – Antonelli, fno a qui devastante. Si diceva di una gara che sà di crocevia per attaccare il terzo posto di Palestrina con un’occhio a quanto accade in quel di Napoli. La gara sarà diretta da Andrea Vigato di Este (Pd) ed Andrea Andretta di Udine che daranno la palla a due alle ore 17. Nel match d’andata si impose la squadra palermitana con il largo punteggio di 87 – 64.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy