Serie B. LUISS travolta, Cassino formato playoff

Serie B. LUISS travolta, Cassino formato playoff

Commenta per primo!

VIRTUS CASSINO – ASD LUISS ROMA 96-57

Parziali: 26-13; 48-31; 68-43.

Virtus Cassino: Salzillo 2, Castelluccia 8, Colonnelli 17, Sgobba 6, Ausiello 6, Di Mambro 2, Vergara 2, Grilli 18, Dri 17, Ingrosso 18. All: Vettese.

ASD LUISS Roma: Faragalli, Marzoli 4, Sanguinetti 2, Ramenghi 2, Bouboukas 11, Marcon 13, Kavaric 7, Storchi 9, Faccenda 6, Gorrieri 3. All: Paccariè.

Esce sconfitta dal Palasport di Atina con il risultato di 96-57 l’ASD LUISS che si arrende nettamente ai padroni di casa della Virtus Cassino, che dopo aver messo in banca i play-off la scorsa settimana conquistano il matematico 6° posto del girone C. Un ko pesante per la formazione universitaria, praticamente mai in partita contro i cassinati che di fronte al proprio pubblico volevano regalarsi l’ultima gioia della regular season, e ci sono riusciti nel migliore dei modi, trascinati dai 18 punti+10 rimbalzi di Ingrosso, dai 18 di Grilli e dai 17 di Dri e Colonnelli, mentre per la LUISS uniche note positive il giovane Marcon, che ha realizzato 13 punti e catturato 6 rimbalzi, e Bouboukas autore di 11 punti conditi da 5 rimbalzi.

Partita in discussione solo per i primi 5’, con i luissini in svantaggio ma a contatto (14-9) prima di un parziale di 9-4 che ha permesso alla Virtus di chiudere già sulla doppia cifra di vantaggio il primo quarto: 26-13. Nella seconda frazione i ragazzi di Paccariè hanno provato a reagire (26-19 con Ramenghi al 13°), ma i cassinati con un break di 8-0 hanno trovato il +15 al 15° grazie a Dri: 34-19. La LUISS ha lottato con Storchi e Marzoli, ma prima Vergara e poi Ingrosso hanno consentito ai padroni di casa di allungare e di andare al riposo su un rassicurante 48-31 in proprio favore. Al rientro dagli spogliatoi gli universitari non sono riusciti ad invertire il trend negativo e Cassino ne ha approfittato per scappare sul +24 al 24° (57-33) mettendo con largo anticipo la firma sulla vittoria finale, e chiudendo il terzo quarto sul 68-43. Gli ultimi dieci minuti sono stati particolarmente pesanti per la formazione universitaria che ha incassato colpo su colpo le iniziative degli avversari, in grado di portarsi anche sul +41 a 50’’ dalla sirena, prima del canestro finale di Faccenda che ha chiuso il match sul 96-57 per i biancorossi.

Con questa sconfitta resta ancora apertissima la lotta ai play-off per il girone C, con la LUISS che resta a 21 punti, seguita dai 20 punti di Giulianova (sconfitta questa sera da Palestrina, nda) e dai 18 di Porto Sant’Elpidio, impegnata domani nel match casalingo contro l’Eurobasket Roma. Per Marzoli e compagni la qualificazione arriverebbe matematicamente qualora l’Ecoelpidiense perdesse domani, mentre in caso di vittoria dei marchigiani si deciderà tutto domenica 19 al PalaLUISS proprio nello scontro diretto tra l’ASD LUISS e Porto Sant’Elpidio, con la formazione universitaria che dovrà vincere per essere sicura della partecipazione ai play-off, ma che in caso di sconfitta dovrà sperare nel contemporaneo ko di Giulianova sul campo di Senigallia, ottenendo comunque la qualificazione alla seconda fase che varrà la promozione in serie A2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy