Serie B. L’Unieuro Forlì cerca il ritorno alla vittoria contro Livorno

Serie B. L’Unieuro Forlì cerca il ritorno alla vittoria contro Livorno

A Forlì manca la vittoria da ben tre turni, e, dopo essersi vista sfilare il primo posto dalla Bakery Piacenza, va alla ricerca della vittoria ‘perduta’ contro la Don Bosco Livorno.

Commenta per primo!

Appena 80′ separano le battute finali della ‘stagione regolare’ dall’inizio dei Playoff e dei Playout, e domenica alle 18, al ‘PalaFiera’ di Forlì, i padroni di casa dell’Unieuro disputeranno l’ultima gara davanti al proprio pubblico prima dell’avvio della post-season, avversario di turno la Don Bosco Livorno.

QUI FORLI’. Periodo tutt’altro che tranquillo per i ragazzi di coach Garelli, che, proprio nella fase più ‘calda’ della stagione, si trovano a fare i conti con una crisi di risultati che inizia a creare i primi malumori tra i tifosi. La sconfitta nel derby contro Rimini, infatti, ha avuto strascichi davvero imprevedibili, con Rombaldoni e compagni che sono stati superati da una modesta San Miniato tra le mura amiche prima di uscire con i cerotti anche dalla sfida di Valsesia di domenica scorsa, ‘stop’ che hanno addirittura portato ad un avvicendamento al primo posto in classifica in favore di Piacenza. Al momento, dunque, è assolutamente necessario ritornare ad essere la corazzata vista all’opera non più tardi di un mese fa, sempre considerando che coach Garelli può far affidamento su un roster di altissimo livello profondo (più o meno) in ogni ruolo, aspetto, quest’ultimo, che davvero poche squadre del girone possono vantare.

QUI LIVORNO. Sono oramai poche, al contrario, le ambizione della Don Bosco, che nel corso del campionato non è mai riuscito ad ‘emergere’ dai bassifondi della classifica ed ora è quindi costretta a giocarsi la salvezza passando dall’inferno dei Playout. Roster giovanissimo quello a disposizione di coach Quilici, in cui spicca il nome di Nicolò Ravazzani, il più anziano del gruppo con i suoi 31 anni da sempre contraddistintosi come un grande rimbalzista (13.5 di media, migliore del girone), accanto a ragazzi di belle speranze come gli esterni Marco Perin ed Andrea Giampaoli. I labronici nell’ultima giornata sono stati battuti a domicilio dai Raggisolaris Faenza (50-68 il finale), avversario che la Don Bosco potrebbe presto ritrovarsi sul proprio cammino nelle gare da dentro o fuori dei Playout. Chissà se le prime risposte positive della squadra in tal senso non arrivino già dalla sfida del ‘PalaFiera’.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy