Serie B: l’Unieuro Forlì in cerca di risposte contro una Piombino che vuole sognare

Serie B: l’Unieuro Forlì in cerca di risposte contro una Piombino che vuole sognare

Commenta per primo!

Quarto turno del girone di andata, ed al ‘Palafiera’ di Forlì è in programma la gara tra i padroni di casa dell’Unieuro ed il Basket Golfo Piombino. Partita che si preannuncia davvero equilibrata, dal momento che le due compagini puntano ad un campionato di vertice pur attraversando periodi diametralmente opposti.

I romagnoli, infatti, stentano ancora a ritrovare la perfetta quadratura del cerchio che permetta agli uomini di coach Garelli di sostare stabilmente nelle posizioni di vertice del girone. Ottenuti i primi due punti nell’agevole trasferta di Torino contro il Cus, al debutto casalingo Rombaldoni e compagni hanno rimediato una dura sconfitta contro la tosta Cecina, prima di incamerare un 20-0 a tavolino nella celebre partita di Piacenza di sabato scorso (a proposito, la Bakery ha già presentato il ricorso contro la decisione della Federazione). Prima delle due schiacciate ‘spacca-tabellone’ di Infante e Pignatti, però, Forlì fino a quel momento aveva dimostrato importanti miglioramenti rispetto alla disfatta della settimana precedente, partendo dai quali lo staff tecnico forlivese ha potuto lavorare in settimana per ottenere finalmente i primi due punti stagionali davanti al pubblico amico.

Dall’altra parte, invece, Piombino è in cerca di conferme. I toscani finora hanno ottenuto una sola sconfitta all’esordio stagionale contro Rimini, mentre le ultime due uscite hanno portato altrettante vittorie: 89-75 in quel di Bottegone prima, e successo al cardiopalma contro Valsesia per 68-67 poi. Pur non presentando eccellenze degne di note tra le propria fila, Piombino può comunque vantare un roster ben assortito ed adatto per la categoria, nel quale, su tutti, spicca la figura di Mario Gigena. Ancora dominante a questi livelli, l’oriundo classe ’77 è senza dubbio il trascinatore della squadra di coach Padovano, segnando 19 punti nell’esordio e replicando poi la partita successiva a quota 31 con un ottimo 11/14 dal campo, a cui si va ad aggiungere un altrettanto buona solidità difensiva che gli permette di contenere anche avversari di maggior stazza fisica. Al suo fianco le altre bocche da fuoco di Piombino sono l’ala piccola Salvatore Genovese (arrivato da Montichiari e con un passato in maglia Fortitudo) e l’ottimo playmaker Mattia Venucci (ex Don Bosco Livorno): il primo attualmente viaggia a 12.3 punti di media, mentre il classe ’90 ha cifre davvero impressionanti, con 19.3 punti, 4.7 rimbalzi e 5.3 assist di media.

Appuntamento, quindi, con la palla a due fissato per le ore 18 di domenica prossima al ‘Palafiera’ di Forlì.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy