Serie B Market: Bruno Santiago a S.Miniato, Campli ingaggia David Petrucci, Malpede torna a Scafati

Serie B Market: Bruno Santiago a S.Miniato, Campli ingaggia David Petrucci, Malpede torna a Scafati

Commenta per primo!

Grande colpo di mercato della dirigenza Etrusca che si assicura per la stagione 2015/2016 il giovane e forte argentino Bruno Santiago, una importante pedina che mancava sulla scacchiera degli esterni. Classe 1993, Bruno è un giocatore di grandi qualità tecniche, completo in tutte le caratteristiche che un esterno di qualità deve avere; argentino, originario di Córdoba – Las Varillas, la stessa città di Fabricio Oberto, cresce nelle giovanili di due società locali (Almafuerte – Las Varillas e Unión eléctrica – Cordoba) e arriva presto in Italia, dove nel gennaio 2011 fa un anno di giovanili a Salò. Da qui inizia l’escalation di Bruno che lo vede partire dalla C2 di Teramo nel 2011-2012, alla C1 nelle due stagioni successive a Fabriano e Mazara del Vallo, fino alla Serie B con Martina Franca nella stagione scorsa, con un’ottima media di 14 punti a partita, guidando la squadra ai playoff. Adesso approda alla corte di Federico Barsotti che lo accoglie in questo modo: “Bruno è il giocatore che fa al caso nostro: nel suo ruolo avevamo tante opzioni, ma abbiamo scelto fortemente lui, per tanti motivi. Principalmente è un ragazzo che ha una grande voglia di emergere e la sua voglia e la sua energia saranno fondamentali per raggiungere i nostri obiettivi stagionali. In più è un esterno con tanti punti nelle mani, ma che sa giocare con i compagni e mettersi al servizio della squadra: sono sicuro che saprà emergere come una delle sorprese nel nostro girone, oltre ad essere un fattore per la nostra salvezza.” Raggiante anche Bruno Santiago che dall’Argentina lancia subito “il grido di battaglia” in vista della prossima stagione: “Non vedo l’ora di inziare! Voglio conoscere l’ambiente e mettermi subito al servizio della squadra e del coach. Spero di vede presto tutti i nostri tifosi e sentire il loro calore al palazzetto.”

Spostiamoci a Campli, dove il Basket “Nino Di Annunzio” raggiunge l’accordo per il rinnovo con l’atleta David Petrucci. L’eroe di San Vincenzo quindi, vestirà anche nella prossima stagione sportiva la maglia del Campli Basket. David si va ad aggiungere ai già confermati Montuori, Duranti, Fattori, Di Giuliomaria. Un blocco di conferme che saprà sicuramente guidare i volti nuovi già arrivati, come Bottioni e Mirone, e quelli che arriveranno a completare un roster già ora di tutto rispetto. David, oltre agli indimenticabili ultimi 5 minuti di San Vincenzo, è stato il miglior marcatore della passata stagione con 14.6 di media in 25 minuti di gioco. Una freccia nell’arco di coach Millina, sempre pronto a garantire tanta sostanza in entrambe le fasi di gioco. David, ormai residente a Campli con la sua Romina, è una pedina fondamentale del movimento cestistico farnese. Proprio per questo la società ha puntato ulteriormente su di lui, accordandosi su un impegno non solo come giocatore ma anche come allenatore del settore giovanile e promotore dei vari progetti scuola che la società si appresta a mettere in campo. L’amore di David per questo sport e per Campli è evidente dalle prime parole di questa nuova stagione “Se la domenica devo allacciarmi le scarpe da basket è solo per mettere piede al PalaBorgognoni, davanti ad un pubblico fantastico che sento sempre più mio dopo questi tre anni. Per i ringraziamenti voglio attendere l’inizio della quarta stagione consecutiva con la maglia del Campli Basket e preferirei farli e trasmetterli direttamente dal campo piuttosto che scriverli. In queste settimane ho capito veramente cosa significa giocare per il Campli Basket e mi dispiace per altri se ancora non possono provare questa emozione”.

Chiudiamo con la Cesarano Scafati Basket, che ufficializza il ritorno in squadra di Roberto Malpede.
L’accordo annuale raggiunto tra la società e l’atleta di origini scafatesi, è arrivato dopo un periodo di corteggiamento reciproco nel quale lo stesso cestista ha fortemente voluto il suo ritorno in squadra. Classe 1988, nato il 2 Settembre a Pompei, ala grande da ben 198 cm, Roberto Malpede ha militato in diverse società cestistiche e in diversi campionati nazionali.

Nella stagione 2006/2007 ha esordito in serie B2, nel girone D, militando nell’Olimpia Pallacanestro Melfi. Nella stagione successiva, 2007/2008, si trasferisce nella Delta Basket Salerno e, l’anno successivo, 2008/2009,  in serie C1, all’età di soli 20 anni, riesce ad avere una media di 3 punti per gara con 5 rimbalzi.

Nel 2009, dopo l’eccellente esperienza di Salerno, si trasferisce in Spagna e milita nel Campeonato Autonomico de Deporto Universitario CADU, giocando nell’Universidad de Alicante, raggiungendo le fasi finali del torneo disputate a San Sebastian.
L’anno successivo, nella stagione 2009/2010, ha militato nella Primera Nacional spagnola, giocando nel Club Baloncesto Guardamar.

Nel 2010, ritorna in Italia, militando nel Basilicata Melfi in serie B2 ottenendo la media di 5.5 punti per gara con 7 rimbalzi. Nella stagione 2011/2012 gioca nella Pro Loco Scafati Basket ottenendo una media di 15 punti per gara con 12 rimbalzi. Nella stagione 2012/2013 gioca nel Basket Bellizzi in serie C Regionale Campania, raggiungendo una media di 12.4 punti per gara.

Nella stagione 2013/2014, Roberto Malpede viene ingaggiato per la prima volta dal Presidente Luigi Cesarano e militerà per l’intera stagione nella Cesarano Scafati Basket in serie C Regionale, con la media di 14 punti per gara con 9 rimbalzi, risultando determinante per la vittoria del campionato e per la promozione nella categoria successiva.
Nella stagione successiva, però, si ritrasferisce in Spagna, militando nell’Universidad de Vallodolid.

Una carriera, quindi, ricca di esperienze quella dell’ala scafatese che sarà a disposizione di Coach Iovino per l’intera stagione. Tante le gare vinte e tanti i punti determinanti. Una carriera, però, quella di Roberto Malpede che, con il suo ritorno a Scafati, nella sua città, nella Cesarano Basket, potrà raggiungere finalmente l’apice dei risultati e delle soddisfazioni. L’accordo concluso con la società è un contratto annuale e sembrerebbe che Malpede abbia già scelto il numero di maglia da indossare durante le gare al Palamangano.
Per lui ci sarà la 15, probabilmente un portafortuna per l’atleta, il quale dopo il raggiungimento dell’accordo con il Presidente Luigi Cesarano ha subito espresso la sua soddisfazione. “Sono strafelice di ritornare a Scafati – ha dichiarato Malpede – Innanzitutto, giocare a casa propria ti dà tutta un’altra carica, ma soprattutto nella Cesarano Basket ritrovo giocatori e dirigenti con cui due anni fa ho condiviso una grande stagione piena di successi”

Insomma, un acquisto di forma e di sostanza, quello messo a segno dalla Cesarano Scafati Basket. Infatti, Roberto Malpede, oltre a garantire prestazioni di alto livello tecnico, garantirà grinta e passione che daranno una marcia in più all’intero gruppo. Un tassello importante che supporterà i compagni di squadra non solo con giocate da professionista, ma anche con spirito di sacrificio e voglia di vincere e convincere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy