Serie B Market: Dello Jacovo all’Auxilium, Pavone a Mola

Serie B Market: Dello Jacovo all’Auxilium, Pavone a Mola

Commenta per primo!

L’Auxilium CUS Torino Basket comunica con grande soddisfazione di aver firmato il giocatore Lorenzo Dello Jacovo.
Playmaker, classe 1996, di cartellino Scuola Basket Asti, è reduce dalla stagione in C nazionale con la Cestistica Biella e dalla semifinale Under 19 Dng raggiunta con la maglia della Pallacanestro Biella.
In precedenza, nel 2013-14, l’esperienza americana con l’High School Jay M. Robinson, che aveva fatto seguito a quella con l’Olimpo Basket Alba (nel giovanile e a livello senior, con la promozione in C nazionale). Numerose le chiamate nelle selezioni regionali e nelle rappresentative azzurre giovanili. Nello scorso giugno Dello Jacovo è stato tra i protagonisti della University Summer League, organizzata nell’ambito dei Trials del CUS Torino.
‘Sono molto felice di essere approdato all’Auxilium CUS Torino Basketball, realtà giovane e promettente, ma anche Società che mi ha dato fin da subito l’impressione di muoversi con professionalità e rispetto nei confronti dei propri giocatori. Sono sicuro – aggiunge il regista astigiano – che non avrò nessuna difficoltà ad inserirmi nelle dinamiche di squadra e conto di portare un prezioso contributo alla crescita di questo gruppo, grazie anche alle esperienze di gioco accumulate nelle scorse stagioni. Ho fatto parte di realtà che mi hanno dato davvero tanto, a partire dalla Società che mi ha fatto muovere i primi passi nel mondo del basket, la Scuola Basket Asti, proseguendo per l’Olimpo Basket Alba e poi la Pallacanestro Biella, senza trascurare l’esperienza americana, che mi ha consentito di prendere parte a un campionato di High School, mostrandomi aspetti del gioco nuovi e diversi. Insomma sono fiducioso e ottimista in vista della stagione alle porte e non vedo l’ora di portare il mio entusiasmo e dare il massimo per la nuova maglia’.
A Torino Dello Jacovo giocherà e studierà, grazie anche alla borsa di studio Agon, progetto per studenti-atleti promosso dal CUS, dall’Università degli Studi e dal Politecnico di Torino, in collaborazione con il CUSI (Centro Universitario Sportivo Italiano) e con l’Edisu Piemonte.

Nel frattempo, la data fissata per l’inizio della preparazione di Mola è ormai sempre più prossima, Domenica pomeriggio (16 Agosto) ricomincerà l’avventura targata MNB 2012 per il secondo anno in serie B. E’ anche tempo di continuare a conoscere i giocatori che si cimenteranno col parquet, un roster di ragazzi che avrà come comune denominatore l’asticella dell’età puntata verso il basso. Una lieta conferma è quella di Antonello Pavone, Under 19 campione regionale nel 2014 che a Novembre compirà 20 anni. Allontanate le sirene provenienti da altri sodalizi, anche di categorie superiori (Matera) il giovane rutiglianese ripartirà quella che da ormai un quadrienno è casa sua, il tempo della gavetta è terminato quest’anno con assoluta probabilità aumenteranno responsabilità, minutaggio e palle scottanti da andare a prendere e depositare in fondo al sacco.

“Inizio col ringraziare il Presidente per avermi confermato – è il primo pensiero di Pavone – questo sarà il mio quarto anno qui a Mola, conosco ormai già tutti, dal Presidente ai vari dirigenti, tutte persone squisite, sempre a completa disposizione per ogni esigenza. Vorrei inoltre ringraziare coach Alessandro, vero e proprio mentore, che in questi anni con l’aiuto di altri allenatori, tra cui il nostro nuovo coach Massimo Cazzorla, mi ha cresciuto cestisticamente.”

Una stagione 2014/15 scollinata con 24 presenze e una media giocata di 13.20 minuti per incontro, 2.8 punti e una doppia cifra raggiunta nella sfida d’andata con l’Agropoli. Dal 27 Settembre queste statistiche aumenteranno gioco forza: “Quest’anno per me sara’ una grandissima occasione, dato che avrò molto minutaggio e molte responsabilità come d’altronde le avranno i miei compagni di squadra. Non sarà facile in quanto l’età media della nostra squadra è di circa 20 anni, ma sicuramente ce la metteremo tutta, abbiamo energia da vendere e soprattutto tanta voglia di fare bene.”

All’orizzonte una nuova sfida e un rapporto che continua, stavolta in prima squadra, con chi ha saputo plasmarti al meglio.

“Massimo lo conosco da tre anni – continua Antonello – è un bravissimo allenatore ma soprattutto una bravissima persona, con lui mi sono trovato sempre molto bene, ed è con lui che due anni fa siamo riusciti a vincere un titolo regionale under 19, primo nella storia delle squadre giovanili molesi.  Credo che potrà fare molto bene e che ci aiuterà molto nella nostra crescita, ma soprattutto nel raggiungimento degli obiettivi”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy