Serie B Market: Milojevic a Montegranaro, Cavoletti a Sant’Elpidio, Bastone a Mola, Tito e Osmatescu a Taranto

Serie B Market: Milojevic a Montegranaro, Cavoletti a Sant’Elpidio, Bastone a Mola, Tito e Osmatescu a Taranto

Commenta per primo!

Nell’antivigilia dell’inizio della nuova stagione (raduno della prima squadra fissato per domenica 16 agosto), la Poderosa assesta un ultimo colpo con uno sguardo al futuro. Arriva a Montegranaro, infatti, Bogdan Milojevic. Serbo, classe 1998, ruolo ala, il giocatore arriva da Casalpusterlengo, dove lo scorso anno si è diviso tra Under 17 ed Under 19. In giallonero arriva per dare manforte alla squadra Under 18 ed entrare a far parte della rosa della prima squadra. “E’ una ragazzo che viene da esperienze importanti come quelle vissute a Casalpusterlengo – dice il responsabile del settore giovanile Massimiliano Domizioli – è un lungo moderno, che ha fisico per giocare vicino a canestro e qualità per attaccare da lontano. Al momento è un’ala forte ma lavorando ed affinando il suo gioco potrà anche diventare un’ala piccola. Un prospetto molto interessante, che va a rafforzare soprattutto la nostra squadra Under 18 ma potrà dare una mano alla prima squadra durante il lavoro settimanale”.

Nel frattempo, sempre in terra marchigiana, la Ecoelpidiense Stella Basket P.S.Elpidio comunica di aver acquisito a titolo definitivo i diritti sportivi dell’atleta classe 1997 Andrea Cavoletti. Guardia cresciuta nel vivaio dell’Ascoli Basket, Andrea ha disputato la stagione 2014-2015 a Palestrina dove è stato impegnato nel campionato DNG, una sorta di under 20 nazionale. Giocatore dotato di ottima fisicità unità ad una buona tecnica ha ancora ampi margini di miglioramento vista la giovanissima età ma ha già le idee chiare sul futuro.
“Sono molto contento di aver scelto Porto Sant’Elpidio – le prime parole del neo biancoazzurro – sapere che una società così blasonata ha creduto in me mi mette una gran carica. L’esperienza di Palestrina è stata di grande insegnamento e spero di ritagliarmi il mio spazio, sono a disposizione del coach e darò il massimo in ogni allenamento”.
“L’operazione Cavoletti è il proseguimento di una politica iniziata l’anno scorso – precisa il DS Pallotti – l’acquisto di un cartellino è per noi una vittoria visto che non abbiamo giocatori di proprietà. L’estate scorsa De Leo, mentre quest’anno abbiamo scelto Andrea perché crediamo in lui ed è un prospetto futuribile. Con la prima squadra sarà in pianta stabile nei “dieci” ma avrà a disposizione l’ottima vetrina dell’Under 20 elitè per giocare minuti importanti e continuare il suo percorso di crescita. Ogni anno investiremo su un ragazzo sperando tra qualche stagione di avere una squadra con più atleti possibili di nostra proprietà”. Manca ora soltanto un tassello nello scacchiere di coach Schiavi ed è un play-guardia under che verrà individuato all’inizio della prossima settimana quando cinque giocatori saranno in prova durante i primi allenamenti della stagione 2015/2016.

Scendiamo di latitudine, e approdiamo in Puglia, dove Mola di Bari, dopo le conferme di Didonna (nuovo capitano) e Pavone (giovane su cui coach Cazzorla punterà molto in questa stagione), inizia ad annunciare gli arrivi che andranno a colmare i vuoti lasciati dagli addii di Salamina, Leo,Teofilo e Chiriatti. Il primo rinforzo è di quelli importanti, e arriva dal molise, sponda Isernia. Si chiama Nicola Bastone ed è una “vecchia” conoscenza del nostro sodalizio, forte avversario negli ultimi due anni con le casacche di Benevento in DNC e appunto Isernia nella passata stagione.  Elemento dal talento cristallino annata 1992, natali a La Spezia, 196 centimetri per 95 kg, curriculum griffato storia del basket italiano, con l’esperienza cinque anni a Bologna,  prima con le V nere della Virtus e dopo con la Fortitudo (campione d’Italia Under 15 e semifinalista nel 2011 con Under 19) dalle spalle larghe già temprate da esperienze in DNA a Napoli, in DNB a Villafranca di Verona (2012/13, 12 punti per match sette rimbalzi e 2 assist).  Consacrazione con il Magic Team Benevento nell’annata 2013/14 dove ha raggiunto un paniere di 18 punti per incontro, 9 rimbalzi e ancora due passaggi vincenti. Ultimo anno percorso sugli stessi ritmi del precendente, migliore dei suoi con 15.7 di realizzazione (51% da due) e 6.6 rimbalzi per incontro, 32 minuti di utilizzo nelle 24 gare disputate e 22 in doppia cifra, con la doppia decina scavalcata in ben 5 occasioni (28 il top stagionale contro l’Amatori Pescara). Elemento verticale e molto atletico, Bastone, tra le sue caratteristiche principali può vantare una mano assai morbida e precisa ed una spiccata dote nell’attaccare il ferro. “Mi piace giocare in velocità, questo è un pò il mio marchio di fabbrica- le sue prime parole da giocatore del Mola – nell’ultima annata ho lavorato molto sulla fase difensiva e sul tiro da tre, sono già carico e pronto a lavorare sodo per questa stagione in embrione”. Un rinforzo importante che innalza sostanzialmente il paniere di punti, garantisce una buona fase difensiva grazie a fisicità ed atletismo, ma soprattutto, conferisce quella base d’esperienza che al momento è elemento rimasto un pò scoperto nell’ossatura della nuova struttura della MNB 2012, ma che i ragazzi di coach Cazzorla proveranno a compensare con erormi dosi di applicazione e fame di canestro.  “Massimo non lo conoscevo, ci siamo sentiti in questi giorni e sono rimasto piacevolmente colpito è bastato parlarci al telefono per capire quanto possa essere competente, mi ha illustrato il suo piano di lavoro e non vedo l’ora di raggiungere i compagni per questa nuova avventura. Non sarà un campionato semplice, io vengo da una esperienza simile ad Isernia dove forse l’eta media del roster era ancora più bassa di quella di quest’anno, però posso garantire che con l’entusiasmo che contraddistingue un gruppo giovane, la voglia di crescere e migliorarsi e soprattutto la volontà di costituire un gruppo che resti amalgamato e compatto, si possono ottenere risultati straordinari”.

Chiudiamo sempre in Puglia, stavolta sponda Taranto, dove la Casa Euro Basket ha concluso nel breve giro di poche ore un paio di operazioni di mercato per rafforzare la “linea giovane” a disposizione di coach Dante Calabria. Tesserati infatti due giocatori classe 1996, l’ala piccola Daniele Tinto e l’ala forte Victor Osmatescu, il primo proveniente da Latina, il secondo da Reggio Calabria. Un doppio colpo, e qui sta l’altra novità in casa cussina, perché entrambi i giocatori, data la loro giovane età, oltre che a far parte del roster per la prossima Serie B saranno importanti pedine per la squadra del Cus Jonico che parteciperà per la prima volta al campionato DNG, torneo under 20 che rappresenta la massima espressione della pallacanestro giovanile nazionale. Daniele Tinto è un’ala piccola, con all’occorrenza la possibilità di giocare da play. Giovane molto promettente del panorama cestistico laziale, è cresciuto “in casa” nella sua Latina dove prima ha vestito la maglia dell’Associazione Basket Latina seguendo tutta la trafila delle giovanili, con un’esperienza in under 17 alla Virtus Eurobasket Roma, salvo poi approdare alla SMG Basket School Latina, una delle migliori cantere del basket nazionale dove non ha assolutamente sfigurato, conquistando medie importanti, la scorsa stagione, nel secondo campionato  DNG, scollinado sempre la doppia cifra in fatto di punti. Al tempo stesso ha rotto il ghiaccio in una prima squadra giocando ben 14 partite in Serie C con la Fabiani Formia per un totale di 48 punti. Vento dell’est per quanto riguarda il secondo giocatore, quel Victor Osmatescu che arriva dalla Moldavia, via Reggio Calabria dove ha giocato nelle ultime stagioni facendo il suo esordio in DNG la scorsa stagione e con buonissime medie. Si definisce un giocatore tosto l’ala forte nata a  Chisinau, Capitale della Moldavia, e trasferitosi in Italia a soli 12 anni per mangiare pane e palla a spicchi. Un giocatore completo, nelle basi, che ama giocare pick and roll, non disdegna il tiro da tre e che sulle aspettative con il Cus Jonico dice: “Sarà la mia esperienza fuori di casa quindi mi aspetto di crescere come giocatore e come persona, sono pronto a dare il massimo per la squadra di Taranto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy