Serie B Market: Wete e Renna a Falconara, Circosta e Malfatti per il CUS Taranto

Serie B Market: Wete e Renna a Falconara, Circosta e Malfatti per il CUS Taranto

Commenta per primo!

Si completa il roster della Sandretto Falconara Basket, con l’aggiunta di altri due under che punto di vista qualitativo il gruppo che ha appena iniziato la preseason. Classe 1997, arriva con la formula del doppio tesseramento con l’Aurora Jesi società nella quale è cresciuto e da dove proviene, Christian Wete è un ala dal forte stagione ha contribuito in maniera determinante alla vittoria dell’Aesis ’98 nel campionato Under 19 Regionale. Giocatore da sempre ritenuto di grande interesse e futuribilità, ha giocato nel 2012 con la Selezione Regionale il Trofeo delle Regioni disputa Marche nella stessa squadra dove c’era anche l’altro neo falconarese Sebastianelli. Per Wete ora la ghiotta opportunità di crescere e maturare al fianco di giocatori esperti e che possono essere per lui una guida fondamentale per il suo futuro cestistico. Lorenzo Renna, anconetano classe 1998 che arriva alla Sandretto in doppio tesseramento con il CAB Stamura Ancona, società dove delle giovanili. Guardia molto rapida con ampi margini di miglioramento che saprà dare certamente il suo apporto durante gli allenamenti settimanali con il gruppo di Reggiani. Ineguagliabile la sua passione per il basket e la voglia smodata di allenarsi e mettersi in campo in ogni attimo della giornata. Nell’ultima stagione Renna ha giocato con la formazione del Pgs Or.Sal Ancona, controllata dal Cab Stamura, nel campionato enna il gruppo a disposizione di coach Reggiani sale a quota dodici unità.

Nel frattempo doppio colpo per Casa Euro Basket Taranto che non ha perso tempo e ad appena un paio di giorni dall’inizio della preparazione ha messo a disposizione di coach Dante Calabria altre due pedine di livello: si tratta del play-guardia Valerio Circosta e del pivot Luca Malfatti.

Romano, classe 1987, 187 centimetri di altezza, play-guardia, Circosta ha cominciato nelle giovanili del Monte Paschi Siena per poi crescere cestisticamente attraverso diverse esperienze: Aprilia, Olbia, Ferentino, Ostuni, Anagni, spesso in doppia cifra e con percentuali da tre punti vicine al 40%, Bologna (sponda Fortitudo), Ferrara e Lucca. Nel 2014 ha contribuito alla promozione in DNB del Monsummano mentre lo scorso anno ha assaggiato la A2 o Lega Silver con Matera. Giocatore in grado di occupare senza problemi lo spot di playmaker e di guardia, buon difensore ed egregio tiratore dalla lunga distanza.

Luca Malfatti invece è un centro di 2 metri e 2 centimetri, classe 1990 (nato a Firenze ma vissuto sempre a Livorno) anche se lui si ama definire un “centro atipico, non sono proprio un classico 5, forse sarebbe meglio dire un 4 o comunque un centro dinamico”. Luca è dotato di eccellente tecnica spalle a canestro e grande rimbalzista ma non rifiuta le conclusioni dalla media distanza: lascia la Toscana dopo aver giocato, oltre che con i salesiani dove è cresciuto cestisticamente con San Vincenzo e Altopascio, negli ultimi due anni alla Don Bosco Livorno in serie B. “Volevo un’esperienza che mi facesse crescere ancora di più, che mi potesse lanciare definitivamente e soprattutto con la fiducia della società e dell’allenatore, credo di aver trovato qui a Taranto quello che mi serviva anche perché il mio modo di giocare, dalle prime impressioni, si sposa molto con ciò che vorrebbe il coach, una squadra giovane, che corre e sa giocare la palla. Ai tifosi prometto il massimo impegno”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy