Serie B. Montegranaro in controllo contro Mola

Serie B. Montegranaro in controllo contro Mola

Di buono, anzi ottimo, c’è una vittoria che serve a tenere a distanza San Severo (vincente contro Ortona) e Falconara (ko a Senigallia).

Di buono, anzi ottimo, c’è una vittoria che serve a tenere a distanza San Severo (vincente contro Ortona) e Falconara (ko a Senigallia). Ma è stata una Dino Bigioni Shoes, come a Bisceglie, tutt’altro che spaziale quella che ha comunque portato a casa il successo sulla Geofarma Mola. È vero che la squadra di coach Steffè era priva del suo miglior realizzatore, Simone Di Trani, fermato da un problema all’adduttore, ma non può bastare per giustificare la prova opaca dei gialloneri, che solo nei minuti finali si sono scrollati di dosso una Mola sempre sotto per tutti i 40’ ma senza mai mollare la presa. Sono stati un debordante Sanna (24 punti con 11/13 dal campo) e qualche minuto del miglior Rossi (15 punti e 6 rimbalzi) a dare il la all’allungo finale giallonero, con i pugliesi che però non hanno mollato la presa fino al 40’.

E pensare che la Poderosa sembrava in palla nei primi minuti, quando Sanna aveva iniziato a fare a fette la difesa biancoblu spingendo i veregrensi sul +12 (22-10 al 5’). Ma si è capito presto che la Geofarma non sarebbe stata una vittima sacrificale. È un brillante Didonna a tirare fuori dal guscio i suoi e anche quando la Dino Bigioni Shoes sale a +14 (41-27 al 16’) Mola trova sempre risorse per reagire. Gli ospiti arrivano addirittura ad impattare a quota 58 al 28’, firmando un break di 0-11 che scuote una Poderosa troppo distratta, poi nel quarto periodo Rossi e Sanna propiziano l’ultima accelerata e il canestro del +16 (84-68) firmato proprio dall’ala ex Cecina a meno di 4’ dalla sirena manda i titoli di coda su una partita che, ad ogni modo, vale il settimo successo consecutivo e porta la Dino Bigioni Shoes alla sosta pasquale con la serenità di chi può guardare tutti dall’alto del primo posto.

Queste le parole di coach Steffè a fine partita: “Di buono c’è solo la vittoria, perché l’atteggiamento che abbiamo avuto è stato poco attento su quello che dovevamo fare. Abbiamo subito la loro pressione, concesso troppo negli uno contro uno, ritardato troppo nei recuperi e non fatto le giuste letture. Una squadra che si vuole preparare alle quattro sfide difficili che ci aspettano nel mese di aprile non può permettersi un approccio del genere, deve essere più dura, più coriacea. Non possiamo accenderci solo nelle partite o nei momenti che contano. È vero, mancava Di Trani che è anche un punto di riferimento in campo per la squadra, ma abbiamo giocatori che possono sopperire ad una sua assenza, come abbiamo fatto altre volte con altri giocatori. L’errore è stato quello di pensare che Mola fosse una squadra facile da battere e il campo, invece, ha detto tutt’altra cosa. Ci servirà da stimolo sì per lavorare sugli errori ma soprattutto su questa componente mentale”.

DINO BIGIONI MONTEGRANARO – GEOFARMA MOLA 88-78

MONTEGRANARO: Milojevic ne, Fabi 15, Sanna 24, Gatti 4, Rossi 15, Marzullo, Broglia 3, Trionfo 8, Rosignoli 14, Diomede 5. All.: Steffè.

MOLA: Sorrentino 9, Stimolo ne, Musci 10, Bastone 23, Didonna 19, Tanzi ne, Pavone 1, Angelini 10, Feruglio ne, De Leone 6. All.: Miriello.

ARBITRI: Matteo Spinelli e Marco Marsico di Roma.

PARZIALI: 26-18, 19-20, 20-21, 23-17.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy