Serie B: Monteroni attende Campli

Serie B: Monteroni attende Campli

I salentini, in netta crescita, affrontano un’altra formazione di alta classifica

Commenta per primo!

Dopo un mese dall’inizio del campionato di Serie B, la Quarta Caffè Monteroni ha dimostrato di essere una squadra talentuosa e ricca di potenziale. Nonostante sia arrivata soltanto una vittoria (contro Porto S. Elpidio), il collettivo di coach Dima ha messo in mostra una buona pallacanestro, fatta di energia difensiva e buon movimento in attacco. Ciò che fa ben sperare per il futuro sono le ottime prestazioni maturate contro team che puntano alle zone alte della classifica (ad esempio l’ultimo incontro con San Severo).

 

Il cammino dei salentini prosegue e, giunti alla sesta giornata, gli atleti griffati “Quarta Caffè” affronteranno un’altra compagine di assoluto livello: il Globo Infoservice Campli. La formazione teramana, nello scorso turno, non ha disputato il match contro Senigallia a causa del sisma che ha colpito il Centro Italia. Tuttavia, i biancorossi di coach Piero Millina hanno raccolto fino a questo momento il massimo, centrando quattro successi in altrettanti incontri.

 

La cabina di regia:

Uno dei più positivi in questo avvio di stagione è sicuramente Amar Balic. Il playmaker di origini bosniache si sta dimostrando un elemento prezioso per i salentini, grazie alla sua velocità e alla capacità di leggere il gioco. Dalla panchina, come sempre, sarà importante il talento di Matteo Martina.

I viaggianti possono invece contare su Riccardo Bottioni, classe 1993, fisico roccioso ed eccellente difensore confermato dopo la positiva esperienza della passata stagione. Al suo fianco, il giovane Matteo Norbedo.

 

Le guardie:

Chiamato a ricoprire un ruolo sempre più importante nel collettivo gialloblù, Federico Ingrosso ha palesato miglioramenti al tiro e nella difesa uno contro uno. L’esterno salentino, supportato dal giovane Lorenzo Calasso, affronterà una vecchia conoscenza del basket monteronese: Antonio Serroni.

Il micidiale tiratore, ex di turno, ha lasciato un ricordo prezioso nel cuore dei tifosi NPM (con lui, Monteroni ottenne la promozione in Serie B): nei 40’, tuttavia, farà di tutto per portare a casa i 2 punti. Dalla panca teramana si alzerà Bruno Duranti, eccellente ed esplosivo atleta di origini brasiliane e schierabile anche in posizione di ala piccola.

 

Gli altri esterni:

Francesco Morciano, dopo un primo periodo di ambientamento, è pronto a diventare una pietra angolare della formazione salentina. L’ex Enel Brindisi è un giovane ricco di talento, che da un momento all’altro potrebbe tirar fuori dal cilindro prestazioni maiuscole. Accanto a lui, Francesco Leucci sarà un supporto non indifferente in termini difensivi, nonché una risorsa per colpire dalla lunga distanza.

Per Campli, con Onorio Petrazzuoli k.o. a causa di un infortunio al ginocchio che lo ha costretto ad andare sotto i ferri (ovviamente a lui va il nostro “in bocca al lupo” per un celere ritorno in campo), coach Millina si affida ad un giocatore esperto e rapido come David Petrucci (fisico da guardia ma talento a sufficienza per giostrare in altri ruoli).

 

Sotto canestro:

Punto di forza dei monteronesi in questo prima parte di campionato è senza ombra di dubbio la qualità dei due lunghi titolari: Alessandro Paiano e Simone Zanotti. Il primo, grande leader e capitano, viene da una più che positiva prova con San Severo e rappresenta una minaccia costante per le difese avversarie; il secondo, continua a dimostrarsi un realizzatore formidabile, in grado anche di “allargare il campo” grazie ad un range di tiro quasi illimitato. Dalla panchina, Emin Mavric potrà assicurare la freschezza e il talento necessari per tener testa ai biancorossi.

Gli abruzzesi, dal canto loro, si affidano al roccioso rimbalzista Alberto Serafini e all’esperto pivot Simone Gatti (classe 1982, 202 cm di altezza, prelevato in estate da Montegranaro). Il settore lunghi dei viaggianti si completa con i due giovani Lucio Salafia (ex Ferrara, un paio di anni fa avversario di Monteroni con la maglia di Francavilla) e Riziero Ponziani (acquistato durante l’ultima sessione di mercato e prospetto interessante).

 

 

Sui 40’, la NPM ha già dimostrato di poter combattere ad armi pari con qualsiasi avversario: con il caloroso pubblico del Pala “Quarta-Lauretti”, i padroni di casa potranno impensierire i forti biancorossi, nonostante la classifica parli di uno scontro apparentemente impari.

 

Il bello del basket è proprio questo: le variabili impazzite sono dietro l’angolo. Ciò che possiamo dire con sicurezza è che il match che andrà in scena domenica 6 novembre alle ore 18 ha tutte le carte in regola per appassionare gli amanti della bella pallacanestro.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy