Serie B. Neanche Falconara ferma Pescara: all’overtime la striscia arriva a 12

Serie B. Neanche Falconara ferma Pescara: all’overtime la striscia arriva a 12

Un’altra gara di intensità da playoff tra due squadre che non hanno mai alzato le mani dalla partita e decisa ancora una volta dalla grande compattezza del gruppo pescarese su cui oggi si è levato un nuovo protagonista assoluto: Andrea “Big Cap” Capitanelli, Mvp indiscusso con 25 punti, 10 rimbalzi, 4 assist, 3 recuperi, 1 stoppata e una tripla nel supplementare con tanto di inchino al pubblico.

Commenta per primo!

Di Alessandro Bedeschini Bucci

C’è voluto l’overtime per assegnare il big match della ventottesima giornata e lo ha vinto la lanciatissima Amatori del Presidente Di Fabio e coach Salvemini, che così allunga la striscia record a 12 vittorie consecutive.

Un’altra gara di intensità da playoff tra due squadre che non hanno mai alzato le mani dalla partita e decisa ancora una volta dalla grande compattezza del gruppo pescarese su cui oggi si è levato un nuovo protagonista assoluto: Andrea “Big Cap” Capitanelli, Mvp indiscusso con 25 punti, 10 rimbalzi, 4 assist, 3 recuperi, 1 stoppata e una tripla nel supplementare con tanto di inchino al pubblico.

Si parte con la novità Capitanelli in quintetto per Pescara mentre Falconara lascia in tribuna lo scavigliato Mastroianni accorciando ulteriormente le proprie rotazioni.

L‘inizio è al fulmicotone per l’Amatori che in due minuti piazza un 8-0 che accende subito un Palaelettra sempre più affollato e partecipe. Ma Falconara non è squadra che si fa tramortire e con la classe di Alessandri, Di Viccaro ed Eliantonio rientra subito al 13-11. Un nuovo strappo pescarese con Capitanelli,Pepe (22 punti alla fine, con molti errori e le due decisive bombe che hanno spaccato il supplementare) e Rajola (10 punti, 10 rimbalzi e 7 assist per il capitano sempre dolorante alla spalla) segna il massimo vantaggio a + 10. Il primo quarto si chiude con un grande canestro del sempre positivoDi Donato (10 p e 8 r) che realizza un tap in subendo fallo per il 2+1 che fissa il punteggio sul 26-17, con Pescara che sembra padrona del campo.

L’avvio di seconda frazione però fa capire subito che la musica non è proprio quella. Falconara registra la difesa e l’Amatori non vede più il canestro cominciando ad “ammaccare il ferro”, soprattutto con Simone Pepe che andrà all’intervallo con 0/6 dall’arco.

Salvemini dà riposo ad un ispiratissimo Capitanelliper Polonara, ma il centro anconetano forse sente la partita “contro le sue origini” ed è abbastanza svagato. Gli ospiti rosicchiano così punto su punto, e con un parziale di 6-14 vanno a bere il tè con il minimo scarto perché il tabellone dice 32-31 Pescara.

Il terzo quarto comincia come il primo con i padroni di casa che ripartono forte e piazzano subito un parziale di 8-2 ma poi frenano di nuovo e i viaggianti arrivano ad operare il primo sorpasso con Di Viccaro (16), poi una tripla di tabella di Eliantonio (18) sulla sirena fissa il 52-55 al terzoriposino.

Il quarto periodo è un susseguirsi di emozioni.Rajola, Capitanelli e Pepe riportano Pescara a +3 ma un controbreak di Eliantonio e Alessandri (13 p e 4 a) dà il +5 a Falconara sul 60-65 a tre minuti dal termine con l’Amatori che sembra alle corde. Ma il classe ’97 Marco Timperi non ci sta e con due canestri di grinta riporta i suoi sul +1.  Dall’altra parte è il capitano Ruini (6)con una tripla da 8 metri a ribaltare di nuovo prima che il solito Capitanellipareggi sul 68-68 con otto secondi da giocare. Pescara ha due falli da spendere ma ne commette uno solo e Di Viccaro ha la palla per la vittoria ma la sbaglia mandando tutti all’overtime.

Il supplementare è un monologo pescarese e si apre con Simone Pepe che dimostra perché è la migliore guardia della serie B: in una serata fin qui non brillante e anche un po’ nervosa, si prende le prime due azioni e piazza altrettante bombe, con gli avversari addosso, che spaccano la partita. Poi una schiacciata di “Big Cap” tramortisce definitivamente Falconara. Pozzetti tenta una timida reazione ma ancora Capitanellibombarda dai 6.75 e dedica un inchino al Palaelettra in visibilio. Di Donato e Rajola portano addirittura a +13 il vantaggio pescarese prima della tripla a giochi fatti di Biasichche fissa il punteggio finale sul 83-73che vale la dodicesima vittoria consecutiva.

Domenica prossima l’Amatori si recherà a far visita alla capolista Montegranaro. Riuscirà la corazzata veregrense, ulteriormente rinforzata da Diomede e Serino, a fermare la lanciatissima truppa pescarese?

 

AMATORI PESCARA – SANDRETTO FALCONARA  83-73  d.t.s.

Amatori Pescara: Pepe 22, Rajola 10, De Vincenzo 4, Di Fonzo, Di Donato 10, Bini 2, Capitanelli 25, Polonara, Timperi Mar. 10, TimperiMat..All. Salvemini

Sandretto Falconara: Giorgini 2, Sebastianelli, Pozzetti 8, Ruini 6, Battagli, Alessandri 13, Di Viccaro 16, Eliantonio 18, Micevic 2, Biasic 8. All. Reggiani

Arbitri: Azami (Bologna) e Gallo (Monselice – PD)

Parziali: 26-17; 32-31; 52-55; 68-68.

Amatori: tiri da 3   8/32, tiri da 2   26/48, tiri liberi 7/8; rimbalzi 46 (Capitanelli e Rajola 10). Falconara: tiri da 3 8/23, tiri da 2 20/45, tiri liberi 9/11, rimbalzi 39 (Eliantonio 10). 

Fotogallery a cura di Daniela Tamborriello

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy