Serie B – Oleggio sconfitta a testa alta, passa Omegna

Serie B – Oleggio sconfitta a testa alta, passa Omegna

Oleggio-Omegna 56-63

Commenta per primo!

Gioco di squadra, carattere e presenza mentale, ciò che di più bello si è già visto dopo una sola sfida. Nella prima giornata di campionato, in una cornice del PalaEolo di 700 spettatori, l’Oleggio Magic Basket si arrende alla Fulgor Omegna 56-63, dopo aver condotto per oltre tre quarti. Senza Dip (out per un colpo di frusta), gli avversari si sono comunque rivelati tosti ma hanno dovuto fare i conti con una difesa biancorossa quasi eccellente. Un po’ di rammarico per il finale, dopo 35 minuti super, con la consapevolezza di aver disputato una gara di alto livello con una big del girone.

Squali in campo con Hidalgo Penny e Shaque, Marusic, Spatti e Gallazzi; Omegna con Simoncelli, Arrigoni, Benedusi, Torgano e Di Pizzo. Il primo canestro della stagione è di Simoncelli, ma Gallazzi pareggia (3-3) e piazza anche il primo allungo (8-3). Gli Squali
mostrano subito presenza in difesa e gli ospiti faticano a trovare la via del canestro, Fratto accorcia 10-8, ma ancora Gallazzi dalla lunga (13-8), Penny scappa al +4, ma nei secondi finali la tripla di Fratto chiude per il 15-14. La battaglia di triple continua: Calzavara la mette dall’angolo, in contropiede Penny servito da Marusic segna il 20-14; Arrigoni tiene vivi i suoi (10-17) ed è scambio di battute fra lui e Marusic (26-22). E’ Simoncelli a pareggiare per la prima volta (26-26), Lo Biondo dall’arco allunga di nuovo e lo stesso fa Hidalgo S. dritto al ferro (31-26). L’intensità è tanta, Simoncelli accorcia, ma è ancora Shaque che si prende responsabilità e con i compagni va negli spogliatoi sul 33-28. Al rientro il confronto punto a punto continua. E’ ancora Simoncelli a siglare il pareggio (35- 35), sotto canestro Colombo e Spatti si danno il cambio per continuare a tenere il vantaggio (39-37). Qualche errore in attacco non consente di allungare, ma nella metà difensiva la prova è super e Omegna continua a faticare. L’esperienza di Simoncelli fa mettere il naso avanti a due minuti (39-40), Colombo e Calzavara bene dalla lunetta (42-42). Con una tripla di Benedusi e il 2/2 di Di Pizzo Omegna crea per la prima volta un piccolo allungo (42-47). A pochissimi secondi è Spatti a prendersi il suo tiro da tre e lo centra in pieno (45-47). Energia e voglia di conquistarsi la vittoria caricano gli Squali: ancora Colombo da sotto si va a prendere anche il tiro in più (50-47), Arrigoni e Milani ne approfittano di qualche “pasticcio”

(50-54), gli Squali rimangono a digiuno per qualche azione, poi è Penny in penetrazione a ridare vitalità, seguito da Spatti che sfrutta bene il fallo subito dall’arco (54-54). E’ l’ultimo momento di parità: Simoncelli e Arrigoni vanno sul 54-58 a due minuti dalla fine, e sempre Arrigoi corre in contropiede prendendosi pure il fallo (54-61). Gli ultimi due punti sono di Marusic dalla lunetta: gli Squali cedono solo quando suona la sirena, 56-63.

Oleggio vs Omegna 56-63 (15-14; 33-28; 45-47)
Oleggio: Hidalgo S. 6, Hidalgo P. 6, Marotto ne, De Vita, Calzavara 4, Spatti 11, Marusic 6, Colombo 9, Gallazzi 11, Lo Biondo 3. All. Passera.
Omegna: Simoncelli 14, Dip ne, Fratto 10, Brigato, Villa 4, Torgano 6, Arrigoni 15, Ramenghi ne, Milani 9, Guala ne, Benedusi 3, Di Pizzo 2. All. Ghizzinardi.

Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy