Serie B – Omegna imbattibile in casa! Domata anche Pavia

Serie B – Omegna imbattibile in casa! Domata anche Pavia

Nella 28° giornata del girone B di serie B, la Paffoni Fulgor Omegna batte Winterass Omnia Basket Pavia 68-48, mantenendo primato in classifica e imbattibilità casalinga. Paffoni che ha faticato solo all’inizio, ma poi ha gestito la gara a proprio piacimento, vincendo la gara soprattutto in difesa, dove ha concesso solo 48 punti all’avversario.

di Elena Mugione

Paffoni Fulgor Omegna – Winterass Omnia Basket Pavia 68-48

(18-18/32-22/50-35)

Paffoni Fulgor Omegna: Simoncelli 7, Dip 12, Fratto 9, Brigato n.e., Villa 4, Torgano 5, Arrigoni 10, Ramenghi n.e., Benedusi 8, Bruni 9, Di Pizzo 4.

All. Marcello Ghinizzardi

Winterass Omnia Basket Pavia: Visigalli n.e., Rochlitzer n.e., Squeo 4, Mascherpa 16, Manuelli 6, Di Bella 7, De Min 6, Samoggia 6, Infanti 3, Fazioli.

All. Massimiliano Baldiraghi

Omegna schiera Simoncelli play, Bruni guardia, Benedusi ala piccola, Arrigoni ala grande, Dip centro. Gli ospiti rispondono con Di Bella play, Mascherpa guardia, Infanti ala piccola, De Min ala grande, Squeo centro.

Nel primo quarto di gioco, entrambe le squadre partono forte con Bruni e Dip che segnano per Omegna e Squeo e De Min (2/2 dalla lunetta) per Pavia, per il 4 pari, dopo un minuto e mezzo di gioco. Omegna prova l’allungo, grazie ad un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Benedusi dopo un’azione manovrata e di Simoncelli dall’arco, per il +5 (9-6). Squeo accorcia le distanze da sotto, ma Omegna riallunga ancora con un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Dip dalla media e di Bruni dall’arco, per il +8, quando siamo quasi a metà del primo quarto (14-6). Da questo momento in poi però, la luce della Paffoni si spegne improvvisamente, tanto che la squadra di casa subisce un parziale di 12 a 0, grazie ai canestri di Di Bella, De Min, Samoggia, Mascherpa e Manuelli, per il +4 Pavia (14-18), a 20 secondi dalla fine del primo parziale. Nell’ultimo possesso rossoverde però succede di tutto, prima Samoggia commette fallo su Fratto, quest’ultimo segna solo il primo dei due tiri liberi, sul secondo Dip, a un secondo dalla fine, passa subito la palla ad Arrigoni che allo scadere, mette a segno una tripla che porta la sua squadra sul 18 pari.

Nel secondo quarto di gioco, la Paffoni parte subito forte, piazzando subito un parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Fratto e Benedusi, per il + 4 (22-18). Mascherpa riporta Pavia ad un solo possesso di svantaggio, ma Omegna piazza subito un altro parziale di 10 punti a 0, grazie ai canestri di Simoncelli (anche un 2/2 dalla lunetta), Arrigoni in penetrazione, Dip dalla media e Torgano in contropiede per il +12 (32-20). Dopo 8 minuti di gioco, torna a segnare Pavia con Mascherpa dalla media distanza per il -10 (32-22), quando manca un minuto dalla fine. Negli ultimi due possessi, uno per parte, nessuna delle due squadre riesce a trovare la via del canestro, con il punteggio che termina così 32 a 22 per la squadra di casa.

Da segnalare in questa prima parte di gara, le basse percentuali al tiro, con Omegna che ha chiuso con 13/37 tiri totali mentre Pavia con 9/22. Simoncelli è il giocatore che ha segnato più punti (7) mentre Benedusi ha collezionato ben 6 rimbalzi totali.

Dopo la pausa lunga, Omegna rientra in campo con Villa e Fratto al posto di Bruni e Arrigoni, mentre Pavia inserisce nel quintetto iniziale Manuelli al posto di Infanti.

Nel terzo quarto di gioco, Omegna riparte da dove aveva finito, piazzando subito un parziale di 4 a 0, grazie a 2 canestri di Dip, uno da sotto e una dalla media distanza, per il +14 (36-22). Le due squadre trovano entrambe il canestro per tre minuti, Manuelli per Pavia e Dip per Omegna (38-24), Samoggia da sotto e Fratto con il 2/2 ai liberi (40-26), Mascherpa e Benedusi (42-28) ancora Mascherpa da sotto (42-31), ma poi Omegna trova un altro parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Benedusi in contropiede e di Fratto in contropiede, per il +15 (46-31). Di Bella accorcia le distanze con un 1/2 dalla lunetta (46-32), ma Omegna piazza un altro parziale di 4 punti a 0, firmati Bruni, grazie ad una tripla e ad un tiro libero segnato per fallo tecnico fischiato a coach Baldiraghi (50-32). L’ultimo canestro del quarto è ancora di Mascherpa, unico giocatore a salvarsi nelle fila di Pavia, che piazza un gioco da tre, per il punteggio finale di 50 a 35.

Nell’ultimo quarto di gioco, le due squadre fanno fatica a trovare la via del canestro. Dopo due minuti di gioco, Infanti trova la tripla del -12 (50-38), ma Omegna risponde subito piazzando un parziale di 6 a 0, grazie alla tripla di Arrigoni, al tiro libero di Villa e al canestro di Fratto, questi ultimi realizzati grazie ad un fallo antisportivo fischiato a Fazioli (56-38). Pavia prova ad accorciare le distanze piazzando un parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Mascherpa e Samoggia (56-42), ma Omegna risponde subito con un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Villa e Arrigoni, per il +19 (61-42). La squadra ospite ha l’ultimo sussultto con Di Bella e Manuelli (58-46), ma Omegna chiude con un parziale di 7 punti a 2, grazie ai canestri di Arrigoni, Torgano, Villa e Di Pizzo, mentre per Pavia chiude la partita il canestro di Di Bella, con un 2/2 dalla lunetta.

MVP della partita Marcelo Dip con 12 punti, 7 rimbalzi e 2 assist. Grande partita anche di Fratto 9 punti, 7 rimbalzi e 2 assist, di Arrigoni 10 punti 10 rimbalzi e 3 assist e di Bruni con 8 punti, 5 rimbalzi e 4 rimbalzi. Alla squadra ospite invece, non sono bastati i 16 punti di Mascherpa. 

Omegna che ha faticato all’inizio ma ha saputo sfruttare le difficoltà dell’avversario, vincendo soprattutto la partita in difesa, concedendo solo 48 punti all’avversario, lasciandolo con 19/51 ai tiri totali. Ora per decidere il primato in classifica, importante in vista play off, mancano solo la trasferta di Cecina e la partita casalinga contro San Miniato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy