Serie B – Ortona si esalta e supera Matera

Serie B – Ortona si esalta e supera Matera

Spettacolo al PalaMelilla, dove la We’re Basket, dopo una partita mozzafiato, porta a casa la vittoria a danno dell’Olimpia Matera.

Commenta per primo!

L’Olimpia Matera si ferma sulla sirena ad Ortona. I biancazzurri lottano, recuperano nell’ultimo parziale un enorme divario, solco tracciato dai padroni di casa nel terzo quarto, ma si arrendono all’ultimo tiro dalla lunetta, non realizzato. Una partita difficile, con la squadra di casa pronta a mettere in campo le nuove idee di coach Quilici, arrivato lunedì scorso in Abruzzo. Dall’altra parta una Olimpia arrivata sul parquet avverso con defezioni e atleti non al meglio. Neppure partito Adama Ba, fermatosi per un fastidioso dolore al ginocchio. Non al meglio Grande, che ha disputato solamente una parte del match e Lestini, bloccato da un dolore che non vuole lasciarlo in pace. Nonostante queste difficoltà, squadra in campo per vincere la gara e dare continuità al primo successo interno della stagione.

Miriello si affida a Zampolli e Cantagalli in regia, Laudoni, Lestini e Ravazzani, mentre dall’altra parte Quilici sceglie Castellucci, G. Di Carmine, Gialloreto, Svoboda e l’ex di turno Martone nel suo starting five. Svoboda e Musso regalano la prima mini fuga ai padroni di casa (5-0), ma Ravazzani e Lestini contengono per l’Olimpia (5-4) nei primi due minuti. Poi Castelluccia (22 punti) inaugura il suo filotto di triple e rispedisce avanti Ortona e Martone perfeziona il +8 (14-6). Cinque punti di Lestini, coadiuvato da Cantagalli e Crotta, nel finale di primo quarto, regalano il ritorno dei biancazzurri materani. E’ 22-22 alla prima sirena. Al ritorno in campo sono i soliti Castelluccia e Musso a regalare il nuovo break ai padroni di casa (30-25), ma l’Olimpia accorcia con Cantagalli e poi effettua persino il sorpasso con Laudoni (30-31). Crotta a cavallo del 15′ segna due canestri consecutivi e lancia l’Olimpia, che con Cantagalli scappa via (33-40). Ma Svoboda ed un doppio Castelluccia dalla lunga distanza ribaltano il punteggio (42-40) con un 9-0 che porta alla sirena che decreta il riposo lungo.

Crotta impatta immediatamente ad inizio del terzo quarto (42-42), ma è l’inizio di un parziale difficilissimo per i biancazzurri. Realizza Gialloreto da 3, risponde Crotta da fuori. Gialloreto ha la mano calda e si ripete per ben due volte (53-44). L’Olimpia stenta e Castelluccia torna a segnare da lontano, incrementando il vantaggio di Ortona. Nel finale anche Martelli e Svoboda partecipano alla girandola di triple e all’altissima percentuale dal perimetro della squadra di casa, portando al massimo vantaggio +19 di Ortona a pochi secondi dalla sirena (72-53). Due liberi realizzati da Cantagalli addolciscono la pillola per l’Olimpia (72-55). Gli ultimi dieci minuti il roster di coach Miriello deve assolutamente dare di più. E, nonostante la condizione deficitaria, i materani stringono i denti e accelerano. Due volte Laudoni da 3, poi Zampolli, Grande ancora dalla lunga distanza e infine la schiacciata di Lestini portano nuovamente in gara l’Olimpia (76-68) in tre minuti. Ortona è in difficoltà e Matera può approfittarne per recuperare ancora. Laudoni dall’area, poi ancora Grande dalla lunga distanza perfezionano il recupero, ad un solo possesso di distanza al 34’37”. Musso a ridosso del 35′ trova un canestro da tre importantissimo per i suoi. Ma Laudoni con un 1 su 2 dalla lunetta e Lestini dall’area ristabiliscono il -3 dell’Olimpia (79-76). Poi Musso interrompe il recupero da sotto, ma Zampolli piazza la tripla del -2 al 36’21” (81-79). Di Carmine e Gialloreto fanno tornare a respirare Ortona (85-80). Ma Cantagalli è lucido dalla lunetta e dopo dopo, al 39’41” realizza la tripla del pareggio (85-85). Dopo il time out di Quilici Gialloreto realizza dall’area a soli 5” dalla fine. Zampolli a tempo scaduto costringe Svoboda al fallo, e va dalla lunetta per portare la gara all’overtime, ma la guardia biancazzurra realizza solamente un tiro libero e l’Olimpia vede sfumare l’aggancio. Alla sirena finale è 87-86 per Ortona.

TABELLINO DELL’INCONTRO

WE’RE BASKET ORTONA – BAWER OLIMPIA MATERA 87-76 (22-22, 42-40, 72-55)

ORTONA: Castelluccia 22, G. Di Carmine 8, Gialloreto 18, Svoboda 11, Martone 8; Musso 17, Martelli 3, Agostinone, A. Di Carmine, Mlinar n.e. All. Quilici.

BAWER OLIMPIA MATERA: Zampolli 11, Cantagalli 21, Laudoni 15, Lestini 16, Ravazzani 2; De Palo n.e., Grande 10, Loperfido n.e., Crotta 11, Stano n.e. All. Miriello

ARBITRI: Gian Luigi Gianchecchi di San Marino (RN), Fabio Bonotto di Ravenna.

FONTE: Uff. Stampa Olimpia Basket Matera

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy