Serie B. Orzinuovi cede in casa, Montichiari concentrata stacca il pass per le semifinali

Serie B. Orzinuovi cede in casa, Montichiari concentrata stacca il pass per le semifinali

Commenta per primo!

Gagà Milano Orzibasket 62 – 75 Contadi Castaldi Montichiari

Gagà Milano Orzibasket: Ferrarese (C) 9; Bedetti 6; Requena 13; Panni 5; Soloperto 8; Mazzucchelli 0; Longobardi 7; Paunovic 0; Broglia 10; Martini 4.

Contadi Castaldi Montichiari: Cazzaniga 0; Perego 12; Infanti 8; Cazzolato 14; Scanzi (C) 14; De Ruvo 0; Stojkov 7; Marconato 4; Genovese 5; Bonfiglio 11.

Termina a gara 2 la serie tra Orzinuovi e Montichiari, merito di una Contadi Castaldi concentrata fino alla fine, nonostante fosse sull’inespugnabile parquet del PalaOrzi, che alla fine capitola inesorabilmente. È stata una bellissima partita, con due difese aggressive, come testimonia il tabellone finale, completamente differente da gara 1, in cui di Orzinuovi non si è vista neppure l’ombra.
Il primo quarto inizia già a un ritmo pazzesco, con Montichiari che fa girare bene la palla e realizza subito qualche canestro per tenere a bada l’animo vendicativo orceano. Raggiunge anche un piccolo vantaggio di 7 punti, a mezzo minuto dalla sirena, grazie all’ingresso di Marconato, che si improvvisa allenatore in campo e, grazie alla sua regia guarnita da un assist, un recupero e un canestro nel giro di due minuti, mette in riga la squadra di casa, che trova una tripla di Ferrarese quasi allo scadere, fermando il tabellone sul 19 – 23.
Stesso copione nel secondo e terzo quarto, con la partita che dalle statistiche sembrerebbe affossata in un punteggio bassissimo, ma che invece continua a esibire un forte dinamismo delle due squadre a tutti i mille spettatori presenti al PalaOrzi. La terza frazione di gioco si conclude quindi sul 48 – 50 per Montichiari che, con un tiro da tre punti allo scadere di Cazzolato, trasforma il piccolissimo vantaggio di +1 della Gagà solo a un momento effimero da dimenticare.
Negli ultimi dieci minuti succede di tutto. Le trincee difensive create dai coach Eliantonio (Orzinuovi) e Cadeo (Montichiari) mietono vittime, ed escono infatti per falli prima un imbarazzante Cazzaniga (0 punti e solo 3 rimbalzi), poi Ferrarese. E succede tutto nel momento più decisivo della partita: quando le triple di Bonfiglio, Genovese e Scanzi hanno ormai portato il distacco tra le due contendenti a 10 punti di distacco (58 – 68 a 3:00 dal termine). Inutili i tentativi di Broglia, Panni e Requena di segnare da tre negli ultimi due minuti di gioco. Il ferro sputa fuori tutto, e la sirena sentenzia il 62 – 75 finale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy