Serie B. Orzinuovi, contro l’Alto Sebino si punta alla vittoria n.17

Serie B. Orzinuovi, contro l’Alto Sebino si punta alla vittoria n.17

Commenta per primo!

Prosegue imperterrito il campionato della Gagà Milano Orzibasket che per ora è una marcia trionfale costellata di successi. Per l’esattezza le vittorie sono ben 16 a fronte di una sola sconfitta venuta per mano di una solida e ambiziosa Co.mark Bergamo. E bergamasca è pure la Vivigas Alto Sebino (diciamo per metà vista la collaborazione con Pisogne) che domenica proverà a portare in cascina una vittoria di prestigio che darebbe loro una boccata d’ossigeno non indifferente. I sebini ,infatti, sono reduci da una sconfitta amara contro Firenze: una vittoria avrebbe messo una seria ipoteca su una salvezza agevole e anticipata e, al contrario, avrebbe portato una spinta positiva in chiave playoff (la classifica ora vede una Vivigas a 14 punti, l’ottava è Vicenza a quota 18). D’altra parte Orzinuovi arriva da una sofferta vittoria casalinga contro una tenace Lecco e si presenta al match in qualche modo rivoluzionata dopo la consensuale rescissione del rapporto con Samoggia e l’ingaggio dell’esterno napoletano Tessitore, pronto all’esordio proprio domenica. Inoltre coach Eliantonio non potrà disporre nemmeno di una pedina fondamentale come Bona, ancora inguaiato con un problema muscolare.

Non sarà quindi un’impresa delle più semplici regolare i conti con i ragazzi allenati da Alessandro Crotti, coach che conosce la serie b come le sue tasche (si è già fregiato due volte del titolo di campione con Omegna e Vado Ligure), e che è molto abile a mischiare le carte in difesa, alternando zone miste, press e tanti cambi difensivi che tendono a confondere il gioco avversario. L’allenatore di origine cremasca si affiderà ai suoi big three: Zampolli, Pilotti e Squeo, capaci di segnare 50 punti di media a partita sui 75 complessivi segnati dalla squadra (Zampolli è il miglior marcatore del campionato, con i suoi 20.6 punti di media). Ad arrotondare il fatturato ci pensano il playmaker cremonese Belloni e i due giovani classe ’96 Baldini e Caversazio che, tra l’altro, si stanno facendo le ossa nel campionato giovanile nazionale di eccellenza (categoria under 20).

Sarà quindi fondamentale un buon approccio mentale al match per i ragazzi di Coach Eliantonio, che già all’andata erano scesi sul parquet in maniera non proprio aggressiva, per usare un eufemismo: Alto Sebino aveva condotto a lungo nella parte centrale della partita, facendo tremare il pubblico orceano. E, ironia della sorte, a togliere le castagne dal fuoco per la Gagà fu proprio Samoggia che domenica, come già detto, non ci sarà. Inoltre, va detto che storicamente l’Orzibasket ha sempre sofferto i sebini, già in grado di sconfiggerli più volte nelle passate stagioni. Mentalità giusta e un Tessitore da subito decisivo e integrato al meglio nelle rotazioni della squadra: queste le chiavi per un successo che sarebbe vitale punto uno per mantenere la testa della classifica, e punto due per affilare bene le armi in vista dell’imminente e fondamentale scontro al vertice contro Udine (domenica 31 gennaio al PalAmbienti).

Tutti convocati al Pala Cbl di Costa Volpino domani 24 gennaio, ore 18.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy